Campionati

D2: l’ultimo flop

18 Apr , 2016  

Ultima partita di campionato per la Leoniana A di D2. Si parte con la convinzione di non ripetere la pessima prestazione dell’andata e di ribaltare i 3:2 persi. Il Redentore B, primo in classifica, schiera titolare il volpone Gambarin, manca così uno degli avversari che era più alla nostra portata… Ed ecco che si ripete, paro paro, il copione dell’andata. Scesi in campo per fare almeno il punto della bandiera e dimostrare i miglioramenti della squadra durante l’anno: abbiamo perso 5 a 0. Una delusione.

PAGELLINE

Linpeng

Fin da subito un po’ lento sulle gambe e non al massimo della convinzione. Gioca, ma non si esprime al meglio contro questi esperti avversari.
AFFATICATO ===> 6

Beppe

Gioca bene entrambe le partite, sia con Gambarin che con Pinato, sfiorando di poco la vittoria e mollando solo l’ultimo set del 3:2. Ancora una volta il più convincente dei Leoniani.
GINOCCHIA BASSE ===> 7

Conte

Si ritrova lo stesso avversario dell’andata e… uguale, se non peggio, si ferma su uno scarso 3:1. Non riesce a giocare, nonostante i numerosi consigli, con la puntinata e si innervosisce anche questa volta. Bisognerebbe allenarsi di più.
NONSAPERPUNTINARE ===> 6-

Stratega

Sbaglia a fare i conti e dovrebbe entrare al posto di Conte nella sesta partita… che non arriverà mai.
MATEMATICO ===> n.c.

CONCLUSIONI

Finale che non rispecchia l’andamento complessivo del campionato della Leoniana A, che non sfigura affatto e si posiziona a metà classifica con 7 vittorie. Portando avanti coerentemente l’obiettivo di inizio anno che era far giocare i giovani promettenti il più possibile. Infatti possiamo affermare con certezza che Beppe e Linpeng quest’anno hanno fatto un salto di qualità, arrivando a giocare come n.1 e 2 nel girone di ritorno. Speriamo che l’anno prossimo proseguano in questa strada che necessità di ulteriore impegno per poter ancora migliorare significativamente.

Il Capitano lo “Stratega” e il Conte, ringraziano i compagni di squadra di quest’ottimo anno insieme per la disponibilità e l’impegno dimostrato:

Beppe

Linpeng

Luca

Flavio

Maurizio

Gigi (guida spirituale)

Campionati

D2: Leoniana B vs T.T.Vicenza A, in scioltezza

12 Apr , 2016  

Pronostico rispettato per questo incontro affrontato in tranquillità e vinto per 5 a 2. La squadra, pur presentandosi con il Tessoni in panchina per una sciatalgia e la new entry dell’avvocato Andrea Massignani, non ha avuto difficoltà ad avere ragione dei pur tenaci avversari. Il Massignani al suo esordio in questo campionato ha messo in luce a sprazzi buoni colpi e intelligenza tattica portando a casa anche un set e uno perso agli spareggi con il numero uno del T.T. Vicenza!  Ma è mancata, ovviamente, l’esperienza e la pratica di giocare partite in campionato che è altra cosa da giocare partite in allenamento! Esemplari le prove di Taibi e di Corradin. Il primo dopo avere imposto un perentorio 3 a 0 al pur esperto Mazzaggio, parte sottovalutando il simpaticissimo Di Gennaro e dopo aver perso il primo set ai vantaggi ritrova concentrazione e determinazione vincendo i successivi tre set. Impegnativa la partita con il Brunelli che ha subito messo in luce una capacità di gestire le puntinate che era mancata nell’incontro di andata. E perciò dopo il primo set vinto dal Brunelli per 11 a 9 il Taibi risponde con un 12 a 10 e 11 a 8 dei due set successivi. Ma il Brunelli non molla e vince 11 a 7 il quarto set. Il quinto set vede i due giocatori contendersi punto su punto con Taibi che grazie alla sua grande esperienza, tenacia e tenuta fisica riesce a chiudere il set per 11 a 9!!! Grande Taibi! Grande anche il Corradin che dopo aver liquidato il Brunelli con un 3 a 0 e un 11 a 2 nel terzo set deve impegnarsi per gestire il Mazzaggio che presentava una antitop sul rovescio, gomma con il quale il Corradin non aveva grande esperienza di gioco. Ma qui il Corradin ci ha stupiti mettendo da parte il suo gioco creativo e improvvisativo e dando spazio a un Corradin paziente ma pronto a colpire al momento giusto l’avversario. E così dopo il primo set perso per 11 a 9 il Corradin vince il secondo set per 12 a 10 e prende il largo con i due set successivi vinti per 11 a 6 e 11 a 7!!!

PAGELLINE

Due 9 per Taibi e Corradin e un meritato 7 per Massignani che ha messo in luce qualità da valorizzare!

,

Campionati

C2: Choooooooooo!

11 Apr , 2016  

Ecco Emily che esulta per l’attesissima recensione di nostri eroi della C2:

Sottotitolo: “Stasera ti porto la gomma”

Una partita da vincere, un solo risultato a disposizione per non vanificare l’ennesima stagione condotta sempre in testa alla classifica. C’era grande attesa per il big mach tra TT Star Black e Leoniana nel penultimo turno del campionato di C2. La giornata inizia sotto un cielo grigio carico di tensione e aspettative: partenza con largo anticipo per riempire il bagagliaio della giusta dose di bitume per asfalto, colazione nel solito bar portafortuna di Este e poi il poker d’assi Leoniano è pronto alla battaglia. Saranno stati gli esclusivi rituali propiziatori delle maestranze o i favori del drago cinese fatto sta che l’incontro è scivolato via nel migliore dei modi e si è concluso con un perentorio 5-0!!!

Ed ora la primavera può esplodere in tutto il suo splendore.

PAGELLONE

Jack

Non ha tempo da perdere: “c’è la Parigi-Roubaix!”. Finalmente, svestiti i panni del difensore a oltranza, gioca i suoi avversari disegnando traiettorie velenose e ricche di spin entrando pure con il dritto. Due punti in scioltezza.
#sprinter, Voto 8

Tode

Fatica di più a rispettare la pausa alcolemica nel post-partita che contro un Menandro non in perfette condizioni. Conquista un punto prezioso con una vittoria per 3-0. Cosa vuoi di più dalla vita? Un Lucano.
#analcolico, Voto 7/8

Aldo

Solidità = durezza, robustezza, saldezza e… Ceretta! Gli avversari questa volta rispondono ai suoi servizi “menù degustazione” con un’inaspettata regolarità, ma lui non si scompone più di tanto e riesce a  vincere le consuete due partite per 3-2, sfoderando uno swing d’altri tempi. Chiude il mach con una schiacciata liberatoria.
#schiacciasassi, Voto 8

Carletto

Il Capitano non consuma energie e neppure giga, ma profetizza una vittoria certa. Alla fine inevitabilmente spetta a lui  il compito di mettere il puntino sulla C? per ricordare che manca ancora una partita per raggiungere l’obiettivo.
#scaramantico, Voto N.C.

P.S.

Un ringraziamento ai tifosi al seguito Coach Anderson e Filippo e a tutti i sostenitori leoniani vicini e lontani per il supporto, in particolare al mitico Presidente Europeo Jeremy, gran signore. Appuntamento a sabato prossimo!

, ,

Campionati

D1: si beve anche lo yogurt

10 Apr , 2016  

Si giocò in quel di Mestre, ore 16,30. Una nebbia, definita dagli Amenduni “spessa come uno yogurt”, non permette una definita valutazione dei nostri atleti. Fonti parlano di una vittoria per i colori leoniani per 5-3. Una birra pre-match in un bar cinese davanti alla stazione di Este e la torta oreo mangiata alle 21,30 al burger king di un autogrill non definito condiscono e chiudono questa triste e uggiosa giornata.

PAGELLINE

Non pervenute ma Amenduni profetizza: “Stanno dominando come calabroni in un alveare, puoi mettere 9 a tutti”.

Quindi: Filippo, Guido, Mark
CALABRONI ===> 9

Trova l'intruso...

Trova l’intruso…

,

Campionati

D2: grande vittoria inaspettata!

10 Apr , 2016  

Le cose più belle sono le sorprese inaspettate! La Leoniana A scende in campo con la determinazione di fare meglio dell’andata, dove si era fermata ad un modesto 5:2, perdendo ben due partite al 3:2. Però la sfida era in salita andando ad affrontare la seconda in classifica: il Mortise B. Per la formazione lo Stratega decide di scendere in campo per la prima partita e di mettere Linpeng come numero uno, visto le ottime prestazioni recenti e la vittoria del torneo D3 singolo. Beppe farà il numero due. Partenza ottima tanto che ad un certo punto siamo 4:1 per la Leoniana. Poi ci pensa il Beppe a chiudere con una ottima prestazione contro l’espertona della Donata. Alla fine un bel 5:3 per noi! Puntinate qua, antitop di là, taglioni. La cosa bella e che tutti e quattro abbiamo fatto almeno un punto. Squadra affiatata, bel finale di campionato.

PAGELLINE

Giovanni “Stratega”

Sceglie di combattere nella prima partita, tensione alta ma avversario alla portata. Prestazione un po’ altalenante comunque un 3:0 che frutta il primo importantissimo punto e fa sì che il nostro Capitano torni alla vittoria!
ARMIAMOCI E PARTITE=CAPITANOITALIANO ===> 6/7

Linpeng

Gioca con impegno e si deve scontrare con giocatori esperti, tagliatori e gommacce. Non è il suo tipo di gioco: soprattutto il palleggio prolungato. Strappa con i denti a tutti gli avversari almeno un set: e porta il suo fondamentale contributo con una vittoria. L’erede di Zheng si chiama Zhang!
PRIMAVOLTAN°1 ===> 7,5

Beppe

Beppe vince facile e bene con la gommaccia giocando morbido, perde con il vecchio tagliatore che l’altra volta aveva battuto, ma poi si rifà con il punto decisivo contro l’inossidabile Donata all’ultimo colpo: un 12-10 al quinto set! Oggi unico a fare 2 punti.
FUOCHI D’ARTIFICIO & UOMO PARTITA ===> 8+

Conte

Parte spaesato perdendo il primo set contro l’unico avversario che avrebbe preferito non incontrare… poi con i consigli di Carletto e dei compagni, vince facile due set e infine scende il buio. Blocco totale. Alla fine in qualche modo porta a casa il punto sul 3:2… Grazie Beppe perchè sul 4:4 avrei dovuto giocare io… e me la vedevo tesa…
IL CORPO E LA MENTE (VUOTA) ===> 7-

Abbiamo avuto uno special-coach che ci ha molto aiutato ed è stato il Carletto, in odore di C1: grazie per  i preziosi consigli, questa vittoria è anche tua. Ora ci attende l’ultima battaglia finale con la prima in classifica. Stavolta il punto della bandiera…

,

Tornei

Leoni in quel Paese

8 Apr , 2016  

È stato un torneo un po’ così, un torneo… petaloso. Quello di domenica scorsa nella classica di Paese è stata non una semplice competizione, ma un miscuglio di profezie, miracoli e puntinate molto più che trattate. Un complimento a tutti i Leoniani che si sono distinti e sono saliti sul podio, ma che soprattutto hanno vinto i fantomatici “funghi d’aprile”.

PAGELLATE SPADELLATE

Aldo T.
Il nostro nonno Aldo fa valere la sua secolare esperienza nel campo da gioco e tra un pallonetto di qua e un pallonetto di là riesce a strappare i quarti di finale, in forma ma non troppo. Nel viaggio d’andata profetizza una mitologica finale d’eccellenza “Mapelli-Bozzetto” che gli costerà il titolo di…
#MAGAMAGÒ ===> 8

Siorcarlè
“Oh! Mi si è rotto un puntino in mezzo alla racchetta!” Punizione divina? Troppa crema nivea? Nessuno lo saprà mai. Visibilmente provato da una notte di follie, si presenta con il suo bolide circa un quarto d’ora in ritardo e non si scusa neanche, motivo per il quale nessun leoniano lo caga durante la fase a gironi. Passa un turno vincendo una pizza con uno sfortunato Calò ma poi soccombe malamente.
#GHEMANCAUNBOJO (alla racchetta, ovviamente) ===> 8/9

Corradin
Il nostro Iron Man non ha molta voglia di fare, passa il girone e si distingue per la fluidità dei suoi top spin, nel momento in cui il pagellaro gli suggerisce l’idea di fregare un pallone da calcetto abbandonato nel campo adiacente si illumina, perde apposta e si intasca il suddetto attrezzo calcistico. Se giocasse come beve vino rosso…
#CLEPTOMANE ===> 8+

Filippo
Ecco a voi il vincitore della categoria eccellenza, con bozzetto inizia a bere alle 10.30 della mattina e fa tremare il palazzetto svincolandosi dagli avversari fino ad arrivare in finale, vincendola.
#VENETODOC ===> 9

Guido
Carburante pretorneo? No problem, costringe la passat di Siorcarlè ad una brusca frenata davanti ad una pasticceria e si divora sue brioches (buone) e un cappuccino che gli provocherà un’attacco di cacca pensante.
In Finale si destreggia bene ma la visione di un bagnoschiuma da mezzo litro come premio in palio alla lotteria lo distrae e concede il primo posto a Mapelli, senza rancore.
#MEGLIOILCIBODELPINGPONG ===> 9

Primo e secondo posto per i due Leoniani

Primo e secondo posto per i due Leoniani

Delle congratulazioni anche a Giorgio Spagnolo e Michele Tonnellato che non ho mai badato durante il torneo perché sono un po’ stronzo.
I due giocano a scacchi durante la lotteria, “perché un vero giocatore di tennistavolo allena come prima cosa la mente, poi le gambe” Cit. Jean Claude Van Damme.

Ci vediamo a Cinto. Pagellaro xoxo.

,

Notizie

La metafisica del ping-pong

8 Apr , 2016  

Cortesi appassionati dell’arte della guerra… e del ping-pong. Questo mese, in uscita nazionale, un nuovo classico per gli amanti del tennistavolo che non dovrebbe mancare in ogni libreria degli appassionati di questo sport. Si tratta della traduzione del libro:

The Metaphysics of Ping-Pong: Table Tennis as a Journey of Self-Discovery

di Guido Mina di Sospiro

Il libro di edizione originale

Il libro in edizione originale

Di Sospiro è argentino, ma di antica origine italiana, tanto che ha vissuto l’infanzia a Milano e si è laureato a Pavia. Ora vive negli USA. In questo libro cerca di dimostrare come il tennistavolo sia una particolare filosofia di vita.

Il sito della casa editrice italiana: www.ponteallegrazie.it

Per quelli che pensano che il ping-pong è una cosa seria…

PER SENTIRE LA VOCE DELL’AUTORE

Intervista audio di Luca Giannotti (clicca a fondo pagina)

Conte: “La mia squadra me l’ha regalato e l’ho letto in tre notti di fila: la bibbia del pongista! Con una scrittura piacevole intreccia tre livelli: l’iniziazione al ping-pong di un amatore; le tecniche e terminologie del tennistavolo; i paralleli tra ping-pong e filosofia in bilico tra occidente e oriente”.

Campionati, Tornei

D3 singolo: podio tutto rosso leoniano!

3 Apr , 2016  

Grande risultato per i giovani della D3: tutto il podio Leoniano! Nel torneo di singolo disputato a Camisano, a chiusura del Campionato Regionale F.I.Te.T. di D3, tre Leoniani sul podio:

1 Linpeng Zhang

2 Davide Cossalter

3 Giuseppe Francesco Castello

Quindi dei 5 leoniani partecipanti ben tre sul podio! Giornata da incorniciare.

Podio leoniano a.s. 2015/16

Podio tutto leoniano a.s. 2015/16

E pensare che la giornata era partita tutta in salita per i nostri eroi… dormito poco e arrivati alle 8.55 solo cinque minuti per scaldarsi. Prima partita difficile per tutti. Soprattutto per Davide che si trova ad affrontare uno degli avversari più difficili. Ma poi ecco gli eroi che fecero l’impresa. Piano piano, colpo su colpo, set su set, partita dopo partita, la forma migliora e gli avversari cadono: mangiando l’amara polvere della pallina. I leoniani ruggiscono.

PAGELLINE

Linpeng

Il più forte e determinato. Punto.
DRAGONE ROSSO INARRESTABILE ===> 9

Davide

La rivelazione del torneo: esperto tagliatore di teste (anche senza allenamento).
IL SECONDO RISORTO ===> 8/9

Giuseppe

Gioca di testa ma gli manca la resistenza fisica fino in fondo.
ETERNO TERZO O SECONDO MANCATO O TRINITA’ ===> 8,5

Alex

Non al top della sua forma, pecca un po’ di rovescio.
MONOSET ===> 7,5

Riccardo

In crescita: ma soffre ancora troppo la partita.
UOMO INVISIBILE ===> 7+

D3 squadra prima classificata

D3 squadra Leoniana A prima classificata

D3 quarta classificata

D3 squadra Leoniana B quarta classificata

E tutto è bene quel che finisce bene, molto bene. L’anno prossimo alcuni dei nostri giovani passeranno la soglia e non li vedremo in D3, ma speriamo in più impegnative categorie. Forza leoncini che diverranno leoni.

, ,