Campionati

Il nido sulla vetta

29 Gen , 2017  

Partita decisiva per gli Avvoltoi® in D2/C: in quel di Nove la sfida per il primato in classifica è contro il TT9 Solarit Power, squadra capitanata dal Sig. Simonetti, giocatore il cui cognome evoca subito drammatiche sensazioni puntinate negli animi di alcuni dei rapaci. La squadra Leoniana A si presenta in formazione a poker d’assi, schierando AndreaM-Amenduni-Anderson-Aldo; Toni, in stato di post-sbornia, partecipa alla trasferta dando prezioso supporto morale, seppur rendendosi conto di non essere più alla Mangiatoia solo dopo 3 partite. Assente il Conte, impegnato in uno strategico incontro/convegno organizzato dal CSI dal titolo: “16 buoni motivi per non andare ad un incontro del CSI la domenica mattina”. La partita risulta una delle più tese della stagione, ma alla fine i piumati tirano fuori gli artigli e si annidano in vetta con un punteggio di 5 a 2.

Foto panoramica dello scontro, per gentile concessione di Toni (si intravede the President e Zonta)

PAGELLE MESMERIZZANTI

Mark “alla road” Anderson -> voto 9×9: 1 punto
Giunto all’addobbodromo, il Capo Avvoltoio trova subito il modo di scaricare la tensione, lasciando un sempiterno ricordo nel bagno degli ospiti, attualmente messo in quarantena dal Genio Civile. Pongisticamente parlando, è subito chiamato ad affrontare Zonta, contro il quale mostra in effetti un placido e al contempo sinistro stato di relax, che gli permette di addentrarsi senza problemi in palleggi sul filo della narcolessia uscendone vincitore. Grazie a diverse variazioni di servizio e ai suoi ormai famigerati blocchi al tavolo, vince due set, poi entra nel più classico dei tunnel domenicali, perde il 3°, rischia il 4°, ma porta infine a casa il punto di vera tenacia. Nel secondo incontro se la deve vedere contro il NON-puntinato Simonetti, con il quale perde per un soffio il primo set per poi subire diverse fucilate di dritto negli altri due… Il Coach ha comunque l’idea migliore della giornata: usare due auto per poter andare a randellarsi di cibo al ritorno assieme ai famelici Amenduni e Munari, balzando su e giù dai marciapiedi rigorosamente in modalità mono-marcia.

PARTENZA IN 4a !!!

Giovanni “non posso bere…ok per me una Leffe” gli Amenduni -> voto 9! (fattoriale): 2 punti
Vista l’importanza del match, la loggia degli Amenduni mette in campo la squadra al completo, formata da: se stesso, il proprio alter ego, e la propria nemesi munita di berretto. Il primo incontro, contro Cuman, si svolge prevalentemente di “serve and volley”, l’Avvoltoio riesce ad infilare diversi dritti sinuosi e a testare il nuovo servizio pieghevole che “dovrebbe essere sotto”; pur rischiando di perdere un set grazie a geniali risposte completamente random su servizi completamente lisci, il rapace si impone 3-0. Nella seconda partita, il leoniano si imbatte nel frizzante Zonta, che mostra una voglia di giocare pari a quella di un casellante notturno: dopo due set vinti a suon di spazzolate di dritto rimanendo sempre aggressivi (Coach docet), gran parte degli Amenduni scivolano in uno stato onirico e si lasciano trascinare nella Terra Di Mezzo, luogo ameno in cui scambi al rallenty e alte parabole di rovescio lo portano quasi a soccombere. Solo grazie ad uno smodato ricorso alla blasfemia (gli) Amenduni si destano dal loro torpore e tornano a mazzuolare di rovescio, vincendo 3-2 e trovando nuovi ed originali accostamenti fra divinità ed animali da cortile.

TESTA CALDA

Andrea “ho ancora sete” Munari -> voto 9^9: 2 punti
La giornata pongistica di sua Presidenzia parte con un fresco e tonificante riscaldamento a 56°C sotto gli implacabili bocchettoni dell’aria del palazzetto di Nove, seguito dalla prima durissima prova contro il Simonetti. Con un’abile diversificazione di servizi e con le consuete minerve di dritto, l’Avvoltoio sorprende l’avversario e strappa di slancio il primo set, ma l’esperienza ed il tocco del Simonetti, uniti ad un progressivo irrigidimento del Munari sino ad uno stato di semi-impagliatura, lo portano alla fine a perdere 3-1. Nella seconda partita, contro Cuman, la fluidità di gioco di sua Presidenzia rasenta il marmoreo ed il match diventa un susseguirsi di appoggi, spadellate piatte e servizi incompresi, sino ad un melodrammatico finale sul 2-2 vinto in picchiata dall’Avvoltoio, che inizia a sciogliere il polso ed a svirgolare i suoi temibili rovesci. Nella terza partita il Munari si trova ad affrontare Zonta, con il quale da vita ad un match a cui la Federazione Italiana Giuoco Avvoltoio (F.I.G.A.) ha conferito il premio “Mestizia 2017”. La partita sino al 1-1 è caratterizzata da sparate di dritto ad altezza uomo e aperture a filo transenna, ma ad un certo punto sua Presidenzia si carica di veemenza e all’urlo di “adesso BASTA” da il via ad una sassaiola di rovesci lungo linea e dritti anticipati che lo portano a vincere 3-1 e fanno calare il sipario su questa lunga e palpitante trasferta!

RISOLUTIVO

Aldo ->voto 8: 0 punti
Sempre disponibile e sempre auto-munito, riesce anche a vendicarsi dell’ironia di Mark sulle sue calzature deridendo il Coach in balia dei petardi di dritto di Simonetti: nepotismo!

Toni -> voto 8: 0 punti
Grande supporto: hangover!

Uomo partita: tutti, ciascuno e nessuno!


Citazione alcolica e aggiungerei ermetica, dal bicchiere del pub nel dopo partita: “BEER IS ART – also Art is Art

, ,

Campionati

Leoniana B grande prova di carattere e compattezza

29 Gen , 2017  

All’andata era stato cappotto in casa, ma in trasferta in quel di Nove le insidie erano tante contro il Solaris Power B. Su tutte la presenza nel Solaris del loro giocatore più forte (Fantoni) assente all’andata e l’assenza del Capitano e punto di forza indiscusso della Leoniana: Tex! Assente nel corpo ma presente nello spirito e consigliere via internet dalla Cina! La partita procedeva in perfetta: parità fino al 3 pari. Ottimo avvio per Ax che poco concedeva a Pigato (3/0) seguita dalla sconfitta di Sax contro il forte Fantoni (3/0). Alex riporta in vantaggio la Leoniana contro Mocellin in quella che è stata la partita più lunga, finita al 5° set, seguita però dalla sconfitta di Ax ancora contro il solido e coriaceo Fantoni. Alex poi in scioltezza ben poco concedeva al Pigato, solo una manciata di punti. Ma il seppur voglioso Sax si lasciava irretire dal palleggio prolungato di Marco Mocellin e, seppur vincendo un set, perdeva 3/1. A questo punto il gioco si fa duro e la Leoniana tira fuori gli artigli e gioca i migliori match. Alex prima offriva una prestazione eccellente e regolava il forte Fantoni 3/1 in quattro set molto combattuti (12/10 – 11/13 – 12/10 – 11/7). Ax poi opposto ad un Mocellin che faceva del palleggio prolungato il suo gioco, si trovava praticamente a nozze! Il suo gioco con una solidità e precisione che mandavano fuori giri il giovane Marco! Dopo aver perso il primo set, non concedeva più nulla e portava la sfida sul meritato, lottato 5/3… ennesima prova di squadra! Parte del merito va anche ad un Mark Anderson che lì per giocare con la Leoniana A, ha continuato a incitare e a dare le dritte giuste con la sua esperienza agli inesperti giocatori della Leoniana B: grazie, grande Mark!!!

PAGELLE

Alex > voto 9 IMPECCABILE
Ax > voto 8 TENACE
Sax > voto 7 NON MOLLARE!!!
Mark > voto 10 PRESENZA CELESTIALE!
Uomo partita: Alex , in continua crescita e grande prova di forza e classe.

, ,

Notizie

Magnare e ping-pong?

27 Gen , 2017  

Mercoledì 25/01/2017 nella sede del CSI Vicenza la Leoniana ha partecipato alla interessantissima lezione introduttiva sul tema “alimentazione e sport” tenuta dall’ottimo biologo e atleta olimpico Diego Valentino Fortuna.

Dott. Diego Valentino Fortuna vicentino esperto nutrizionista dello sport

La performance sportiva dell’atleta è data da tre fattori:

  1. ALLENAMENTO;
  2. ALIMENTAZIONE;
  3. MENTALITA’.

Tutti e tre da non sottovalutare. La lezione ha sfatato molti falsi miti. A fine serata abbiamo potuto porre delle domande direttamente a Diego per alcuni consigli sul nostro sport (cosa mangiare per gli allenamenti, prima della partita e durante). Niente fagioli prima della partita…

“Quando il leone è sazio sta con la pancia all’aria” Dott. Fortuna, 25/01/17

Campionati

Leoniana B vince nettamente sul Vicenza B

23 Gen , 2017  

Partita dall’avvio equilibrato con una vittoria facile di Alex su Matteo Lodi per 3 a 0 subito pareggiata dalla vittorio di Guerrino Panozzo sul nostro Mix che lotta bene perdendo il primo set ai vantaggi e conquistando il secondo! Poi l’esperienza del Panozzo con le puntinate e la muscolatura ancora fredda non gli permettono di chiudere la partita a suo favore! Risultato 3 a 1 per il Panozzo! Riporta in vantaggio la leoniana capitan Tex battendo il pur temibile Zampieri per 3 a 1. Pareggia nuovamente Panozzo battendo per 3 a 2 il nostro Alex che gioca molto bene evidenziando miglioramenti tecnici e tattici ma ancora un poco di inesperienza che lo portano a perdere 11 a 9 al quinto set e a perdere un quarto set con due set points di vantaggio! Peccato ma complimenti! All’andata aveva perso 3 a 1!!! Sul 2 pari la Leoniana schiaccia l’acceleratore e infila tre vittorie consecutive per 3 a 0! Prima capitan Tex con Lodi, poi Mix con il Zampieri che ha dimostrato di soffrire le puntinate e infine ancora capitan Tex che affonda il coriaceo Panozzo! 5:2 una grande vittoria di squadra!

PAGELLE

Alex > voto: 8 (punti 1) IN CRESCITA!

Mix > voto: 8 (punti 1) TENACE!

Tex > voto: 8 (punti 3) SOLIDO!

Match clou: Antonio spatascia Panozzo

P.S. Tanti auguri a Mix che sabato 21 ha festeggiato il suo compleanno con una vittoria personale e di squadra: e 17 anni Leoniani!

 

 

, ,

Campionati

Anno nuovo, solito addobbo

22 Gen , 2017  

SAPORE “LEONIANA A”

È subito derby Leoniano per la prima di ritorno della D2C, gli Avvoltoi® schierano il tridente tripla A (Anderson,  Amenduni, Aldo), su suggerimento di sua Presidenzia Munari, che risulta ancora spiaggiato sul divano a digerire il cenone di capodanno; assenti anche il Conte e Toni che puntano a sollevare le sorti del produttivo nord-est lavorando anche di sabato. La Leoniana C mette in campo l’inossidabile stratega Gioakkino e le giovani promesse Linpeng e Abel. Il tutto finisce con un rapido 5-0, ma d’altra parte si sa: secondo l’oroscopo ufficiale cinese il 2017 è l’ANNO DELL’AVVOLTOIO!

PAGELLE quasi SINTETICHE

Mark “in cerca di tornei” Anderson > voto: Boh! (2 punti)
Con più indumenti addosso di BarbaPaPaolo, sfida subito la sorte ed il buon senso invocando un match gerarchia a sorpresa con gli Amenduni (ahia…); successivamente, nella partita ufficiale, fa i suoi due punti contro i giovani cercando da vero Coach anche di spronarli ad essere un pò più agguerriti e convinti… giornata abbastanza rilassante come dimostra il bassissimo livello di tabagismo!
VERSO LATISANA

Aldo “smartphone” Taibi > voto: mah… (1 punto)
Aldo fa il suo punto con lo Stratega, mostrando tutta la sua gamma di finzioni e palle morte, alternate ai celeberrimi “schiaffoni” di dritto;  in realtà durante gli incontri la sua principale attività è stata riordinare apps e files sul cellulare, da vero teenager. A pratica chiusa, è poi chiamato a far valere il suo primato di difensore contro un improvvisato Amenduni in modalità “puntinaro”… ci giunge voce che i pochi presenti ad aver assistito ad un’incontro di cotanta bruttezza pongistica hanno già iniziato una lunga e difficile terapia di gruppo per riuscire superare il trauma…
ORGOGLIO PUNTINATO

Giovanni “Joo Se Hyuk” gli Amenduni > voto: eh? (2 punti)
Sfoggiando un pregiatissimo berretto in puro acrilico 100% non traspirante, il plurimo Amenduni porta a casa senza problemi il primo punto contro Linpeng, che mostra qualche buono spunto ma risulta poco deciso e un pò troppo rigido. Nel secondo incontro, contro il suo omonimo, rischia di perdere il primo set, dal momento che lo Stratega risponde bene con diverse bombarde ed elargisce servizi che spaziano fra il semi-tagliato ed il semi-liscio… il tutto comunque si conclude con un 3 a 0 ed il dopo gara si tramuta nel classico random test di materiali di ogni sorta!
CAPPELLAIO MATTO

Uomo partita: che domande, a prescindere, Gioakkino lo stratega!

Sfida a doppio puntino nel dopopartita

Citazione cool, dal brano musicale “Bipolar” dei Blonde Redhead (1997): “Fake can be just as good”; trasposizione all’universo pongista, dalla colonna sonora Avvoltoia (2017) “I servizi finti possono essere comunque buoni!”.

SAPORE “LEONIANA C”

Derby Leoniana che si conclude 0-5 per gli esperti avversari. La Leoniana C, priva del vice Giuseppe “Beppe” Castello nulla può dinnanzi agli Avvoltoi…

PAGELLINE

Abel > voto: 6 (0 punti)
Gli manca un po’ di esperienza soprattutto nella ricezione al servizio.
ILBELLOADDORMENTATO

il Capitano Stratega > voto: 6- (0 punti)
Rischia di vincere un set contro gli Amenduni, ma non sfrutta il suo vantaggio…
STANCO&PERDUTO

Linpeng > voto: 6+ (0 punti)
Rigido e fuori allenamento.
TIRADENTRO

COMMENTI

Toni: “Tripla AAA come il rating della Svizzera”
Presidente: “Ma alla fine la gerarchia com’è andata?”
Stratega: “Ringrazio la Leoniana A per l’ottima recensione…”

,

Notizie

Prima di ritorno…

21 Gen , 2017  

Eccoci qui. Oggi ripartono i campionati FITET. Buon girone di ritorno ai nostri Leoni. E sbranare! Un ROAR a tutti.

Intanto IO DONNA si è accorta di noi, leggete e dilettatevi a: 5 benefici del ping-pong per le donne (dice che le donne sono il 30% dei praticanti…).

 

Notizie

Si ricomincia leoni!

8 Gen , 2017  

Cortesi Leoniani, domani tutti in palestra per la ripresa delle attività e per smaltire pandori e carboni.

Lunedì 09/01/2017 ore 18.30/22.00

A domani e ben entrati nel duemiladiciassette pongistico.

Campionati

Befana D3 seconda giornata

4 Gen , 2017  

Ieri venerdì 06/01/2016, Epifania, siamo andiamo alla palestra del Bissuola di Mestre per la seconda giornata del campionato FITET Regionale Giovanile di D3. Partenza dal Patronato alle ore 7.15 e ritorno per le 16.00 circa. Ognuna delle nostre due formazioni di giovani ha avuto un esordiente assoluto in campionato: Francesco e Marco. Per la nostra lanciatissima Leoniana A è stata una passeggiata: tre partite su tre vinte per 4:1. Per la nostra Leoniana B di giovani: due partite perse per 0:5 e 1:4, con una sola vittoria a tavolino, che forse verrà rigiocata… Comunque sia la Leoniana A si conferma capolista imbattuta e la Leoniana B fa le prime esperienze e dimostra un lento miglioramento.

Leoniana A col doppio magico e fresco

FORMAZIONI

LEONIANA A

Capitano Riccardo
Damiano
Francesco esordiente

LEONIANA B

Capitano Jacopo
Andrea
Marco esordiente

Leoniana B che si riscalda per il partitone

PAGELLINE

Riccardo > 7,5: FestaioloAssonnatoStivale
Più determinato nel gioco che il solito, ad un certo punto si spegne la fiamma: durante il terzo set del suo ultimo incontro… sempre capitano, ma degli stivali.

Damiano > 8: Cavatappi3in1
Uomo partita: concitato nei momenti più importanti e caldi. Sbaraglia tutti gli avversari ma non sempre con la dovuta semplicità.

Francesco > 7+: NovizioVittorioso
Spaesato? Forse ancora insicuro? Non si sà, comunque oggi al suo esordio assoluto non sfigura. Deve prendere le misure.

Jacopo > 7/8: Drittone
Un minimo arrugginito dal troppo tempo passato dall’ultimo allenamento, è però il più grintoso della squadra e l’unico a vincere una partita portando a casa il punto della bandiera Leoniana!

Andrea > 7: PongistaDelicatezza
Con la sua dolcezza accarezza la palla per non farle male. Purtroppo pecca ancora di uso del dritto e di convinzione. Su!

Marco > 7+: Imperscutabile
Anche per Marco l’esordio assoluto in campionato. Un po’ statico: si difende bene, alle volte con foga sul dritto, si avvicina moltissimo a vincere la sua prima partita. Sperando che entri presto nello “spirito Leoniano”. Benvenuto Marco!

Il fighissimo segnapunti elettronico! *e Damiano col cappello da fighetto*

COMMENTI

CONTE: Damiano riesce a farsi odiare pure dalla cameriera della pizzeria… che altro dire? Sono molto fiducioso per i nostri giovani della Leoniana B: bisogna perdere, perdere tanto per poi assaporare il gusto della vittoria. Non mollare! Questo  è il pingpong belli non la Macarena. P.S. Dimenticata la foto di gruppo…

SPECIAL GUEST

Beppe aiuto coach

Capitan Riccardo nel suo rovescio

,