Campionati

Ma chee ooooooooooooh!!!!!

23 Nov , 2017  

Sabato 18 novembre si è disputata la quarta battaglia di andata del campionato D2/C che hanno visto scontrarsi i comunisti della LEONIANA A ROSSA contro i fascisti FOND. M. BENTEGODI NERA. Il battaglione comunista è composto dai compagni: Nenad “Drago Rosso” Petkovic, Claudio “Anima di Ferro” Barbieri, Abel “Pugno Teso” Baldinazzo, mentre alla base a dare consigli strategici c’è Giovanni “il Terribile” Sartori Stratega. I repubblichini, ultimi in classifica, hanno fatto sperare la conquista di una vittoria dei Leoni ma per carenza di munizioni, paura, rabbia e problemi di comunicazione radio, la Leoniana viene liquidata, amaramente, per 5-1.

I magnifici quattro comunisti, sorridono perchè ancora non sanno cosa gli attende…

GIUDIZI UFFICIALI

Nenad “Drago Rosso” > voto 6,5:  punti 1.
Vince con incredibile facilità la prima battaglia contro il giovane Kosarev. Piazza morbidi top che fanno saltare in aria l’avversario. Contro il più vecchio, Dalla Longa, invece non riesce a giocare: sbaglia i servizi in top e piatti, non riesce a bloccare i top dell’avversario e soprattutto disimpara ad aprire i palleggi. Sbaglia anche molti servizi. Quando lo Stratega cerca di dargli preziosi consigli, Nenad, in modalità furia-arresa, non li ascolta e butta via la partita.
#nonmollaremai.

Claudio “Anima di Ferro” > voto 6,5: punti 0.
La prima partita perde contro il più giovane (e il più forte) Simone. Non gioca male, questa volta non sbaglia i servizi ma ancora troppi errori nel palleggio. Bene il rovescio che si è dimostrato efficace in molte occasioni. Inizia ad avere un po’ di tatto anche con il dritto. Purtroppo contro Kosarev perde di brutto, sia perché sembra che l’avversario sembra aver trovato il giusto feeling con il gioco, ma anche perché Claudio fa fatica a stare dietro ai top dell’avversario.
#andiamoancheconildritto

Abel “Pugno Teso” > voto 6,5: punti 0.
Inizia contro Dalla Longa, dimostrando di saper tirare bombe a caso con successo quando non pensa a come eseguire correttamente un colpo di top. Riesce solo una volta a bloccare il top dell’avversario e questo gli costa la vittoria. Contro Simone fa qualche bel gioco, ma è troppo lento di gambe per stare dietro al gioco di top dell’avversario.
#piùgambepiùtutto

Giovanni “Il Terribile” Stratega > voto 10: punti 0.
Importantissimo a tenere alta la concentrazione del plotone.
#pausacaffè&torno

Uomo partita: Enrico Berlinguer.

Foto di gruppo che dimostra la sportività intrinseca dei comunisti (anche nella sconfitta). Solo Claudio è fuggito…

LETTERE DAL FRONTE

NENAD: “Siamo partiti alla grande e dopo ci siamo fermati, gli avversari non sono stati così migliori di noi come si vede dal risultato: dobbiamo essere più continuativi e più aggressivi nel gioco”.
STRATEGA: “Avversari nettamente alla nostra portata, si poteva fare molto meglio!!!”
CLAUDIO: “Mi avete detto che ho fatto una delle mie migliori partite… forse perché vi ho sentito vicino con i vostri consigli. Vi ho ascoltato più del solito… ho perso e mi rammarico, perché decisamente potevo farcela”.
ABEL: “La battaglia è persa, ma la guerra non ancora”.
CONTE: “Un applauso al compagno Capitano cosacco Abel per la lotta all’impero capitalista”.

,

Campionati

I Leonix perdono 5-2 contro l’Aurora 76 A

23 Nov , 2017  

Anche la quarta giornata di campionato volge al termine e i Leoni incassano un’altra sconfitta, contro la prima squadra in classifica del girone. Parte Alex contro Samuele Sella, il più forte giocatore del girone, con un’antitop sul rovescio. L’avversario vince subito il primo set 11-6 però permettendo ad Alex di fare ben 6 punti. Il secondo e il terzo set vanno via lisci 11-2 e 11-3, senza alcuna storia. Alex ha cercato di provare a ottenere più punti possibili: ma la netta superiorità dell’avversario non ha lasciato scampo e il giovane leone incassa solamente 11 punti in totale. Entra in campo Giux contro il giovane della squadra avversaria, Luca Bordin. Fin dai primi scambi di riscaldamento si intuisce la superiorità di Giux, confermata anche in partita. Aprendo morbidamente dal rovescio e spostando l’avversario, il giovane Leone vince i primi due set facilmente, 11-4 e 11-5. Il terzo set, probabilmente a causa di un calo di concentrazione, viene vinto dal giovane Bordin 11-8. Ma il quarto set, dopo un inizio equilibrato, volge dalla parte del leoniano per 11-5, che porta così la sua squadra in vantaggio nel punteggio per 2-1. Tex contro Canton, ancora una volta, ormai la terza e che vede il parziale di vittorie 1-1. Tex parte subito col botto, vincendo i primi due set entrambi per 11-9! Una partita entusiasmante, con lunghi scambi agguerriti. Il terzo set è una vera guerra, vinta dal giovane Canton per 14-12. E proprio qua vi è la svolta della partita. Il giovane giocatore dell’Aurora inizia a prendere sempre più fiducia, sfruttando gli errori dell’avversario e mettendo la palla sempre in campo. Il quarto set finisce 11-6 per Canton. La partita si decide anche questa volta al quinto set, come la partita di andata dell’anno scorso. Ritornano alla memoria i fantasmi dove Tex perse al quinto set, e purtroppo la storia si ripete! 11-9 per Canton e 2-2! Ora c’è Alex contro Bordin, che non viene sostituito, probabilmente a causa della vittoria di Canton Giacomo! Nostante non esprima il miglior gioco, la partita va via liscia senza intoppi per il giovane leone 3 set a 0, nettamente superiore all’avversario. Quarta partita, Tex contro Sella Samuel, i due Capitani. Nonostante la superiorità di Tex rispetto ad Alex, nulla può contro il giocatore avversario: dopo un bel primo set 11-9, il secondo e il terzo vengono vinti 11-6 e 11-5 abbastanza facilmente, senza troppo impegno da parte del giocatore di casa. Siamo 3-2 per l’Aurora! Tocca a Giux contro Canton Giacomo. Un match molto bello, adatto al gioco di Giux, con lunghi scambi. I primi due set vengono vinto 13-11 e 11-8 da Canton, nonostante Beppe esprima un bel gioco, ma con qualche errore di troppo: dato dalla poca pazienza nel concludere il punto. Il terzo set viene vinto da Giux 13-11, dopo una lunga battaglia entusiasmante. Ma il maggior cinismo dell’avversario paga e gli fa portare a casa il quarto set, per 11-7 e la partita. Ultima speranza per i leoniani di prolungare la partita! Tex contro Sella Giosuè, entrato al posto di Bordin per cercare di chiudere definitivamente. E ciò avviene! Nonostante Tex si esprima al meglio contro giocatori dal gioco veloce, l’avversario vince 3 set a 0. Peccato per i due set finiti ai vantaggi, sintomo che la partita avrebbe potuto prendere una strada diversa, ma così non è stato. Il buon gioco espresso dal capitano dei leoni non è bastato e il conto finale sono tre sconfitte! Anche la quarta giornata finisce così con un’amara sconfitta, prevedibile. Troppo forti gli avversari, che nonostante tutto hanno lasciato giocare i giovani prolungandola più del dovuto. I Leonix cercano ancora la prima vittoria, che sono certo arriverà prima o poi! Forza Leonix! Non mollare mai!

Il Capitano Tex nel riscaldamento pre-partita

PAGELLE

Tex > 7
Esprime un bel gioco nel complesso, ma perde la partita contro Canton Giacomo, da vincere! Forse è mancata un po’ di cinismo nei momenti chiave.

Alex > 7
Fa il suo dovere contro Bordin, ma non esprime il suo miglior gioco! Poteva fare meglio.

Giux > 7
Anche lui vince una partita, ma tende spesso ad avere poca pazienza nel concludere il punto.

Tabix > 10
Il suo ruolo è fondamentale in quanto mette a disposizione la macchina per raggiungere la palestra: supporta la squadra tutto il tempo.

Uomo partita: la Squadra, unita e compatta in qualsiasi occasione.

COMMENTI

ALEX: “Non ho giocato al meglio, ma nel complesso gli avversari erano troppo superiori a noi per cercare di portare a casa la partita”

GIUX: “Contento per la prima vittoria che è importante e significativa oltre che a livello personale anche per la squadra, maturata insieme anche alla prima vittoria di Alex, quindi doppia soddisfazione. Spirito di sacrificio e di lottare punto su punto ce n’è, ma manca secondo me ancora la testa nel ragionare punto su punto. La strada è quella giusta, meglio però renderla fiorita con qualche top di dritto in più”

,

Campionati

Aikido-Pong

18 Nov , 2017  

La quarta di campionato, per la Leoniana D2B, ma la terza partita svolta. Oggi orfana del Capitan Maurizio in vacanza sulle nevi di Cortina, sfodera una nuova formazione sfavillante: il Gino, il Conte e il Davide, più il Riccardo in riserva ma pronto ad entrare alla bisogna. Sulla carta partita facile contro l’Estense TT La Perla Evolution che sfodera un solo avversario temibile: il Capellua. Ma la carta è la carta… e il tavolo la dura legge…

Misteriosa bevanda dai poteri di ragno (blocco di gomma assicurato)

Lo scontro si riduce in tranquillità, ad una passeggiata con 5:1 per i Leoni, ed abbiamo giocato tutti e quattro. La fortuna dalla nostra ha voluto che il loro miglior uomo, ex-D1, giungesse allo scontro infortunato dal giovedì e per motivi lavorativi, non ci fossero riserve (il loro altro giocatore più valido rimane a casuccia). Intanto un’altra vittoria messa in saccoccia (che fa sempre comodo fare musina). Rendiamo felice il Capitano.

Davide che presto s’appresta ad asfaltare l’avversario

Gino e il suo servizio assassino (rima facile)

Ricky sventaglia così veloce che la foto si sfoca! (nello sfondo i nostri amici dell’altra D2 A)

PAGELLONE

Gino > voto 7,5: punti 2
Il nostro numero 1 la prima partita spara un po’ fuori sbracciando e la seconda domina incontrastato di topponi volanti e battute tagliate alla fiorentina. Tenta tanto tutta la partita di fare il suo nuovo colpo, variante del “pozzetto” del Carletto, ribattezzata “lo spalatore”, ma senza riuscirci. Manca ancora un po’ di costanza e testa ma tutto sommato nel sorteggio gli va piuttosto bene e tosta gli avversari: tac.
#LO SPALATORE

Davide > voto 7+: punti 1
Sappiamo tutti come rompere il ghiaccio in amore e in pingpong non è facile… Eppure con un avversario molto più esperto, apre le danze e cede solo il primo set, dove prende le misure per la pietra tombale. Coglie il malcapitato in contropiede con blocchi inaspettati e mette in tasca un favorevolissimo 3:1. Scappa prima della foto ricordo…
#IL FUGGITIVO

Conte > voto 7-: punti 2
L’apirante spadaccino traballa nella prima partita: indietreggia troppo e subisce i servizietti ostici del Matteo, rischiando seriamente di capitolare. Ma poi: per un punto Matteo perse la spatola. La seconda partita, per fortuna, fila oliosa.
#LA PARABOLA DEL GRAZIATO

Riccardo > voto 7+: punti 0
Ottimo primo set e buono il secondo, poi così così quando il nemico si fa sempre più sentire a suon di top arrotanti e rovescioni schiaffo. Ha dato il massimo giocando con il più forte degli avversari che all’inizio spara al piattello, poi comincia a prendere il tavolo (imitando le gesta del nostro Gino). Riceve i complimenti del Capellua a fine partita.
#PERSISTE LO SVENTAGLIATORE E AGGIUNGE IL BLOCCO

Uomo partita: l’incredibile Guido nel ruolo di consigliere

Special guest: morosa di Gino che non lo massaggia, non gli asciuga il sudore dalla fronte, non gli porge l’acqua e se ne va a metà partita.

Post-partita: Tode, Aldo, Mark e Conte alla MANGIATOIA (senza Giek)

Appetitosi nutrienti e ricchi di fibre: utili per far vincere le partite (ma anche per andare di corpo con regolarità)

COMMENTI

CAPITAN MAURIZIO: “Grandissimi! Non avevo dubbi”
RICKY: “Grande vittoria! Contento per il risultato, ma un po’ dispiaciuto perché potevo fare ancora un pochino meglio”
CONTE: “Ping-Pong-Morihei-Ueshiba: anche questa è fatta (per la felicità di Piero). Riccardo non sapeva chi fosse il Presidente Europeo della Leoniana ed ho dovuto fargli il corso di recupero… Grazie Guido che mi hai fatto vincere la partita. Carichi a palla”
DAVIDE: “Complimenti a tutti, io ho perso il tram ah”
GIAN PIETRO VENTURA: “La squadra c’è”

E Davide dov’è? Vallo a chiamare. Su. (+ pubblicità occulta)

, ,

Notizie, Tornei

23 dicembre 2017: Torneo Fin 4° edizione

18 Nov , 2017  

Leoniani vicini e lontani, atleti pongisti vicentini, veneti, italiani, stranieri o marziani, simpatizzanti del leone e amici,
siamo lieti di invitarvi tutti al nostro torneo annuale di tennistavolo, intitolato al nostro amato fondatore, Giancarlo Fin. Quest’anno siamo alla 4° edizione e sarà una speciale occasione per ricordare Eugenio Bilibio, nostro allenatore dei giovani, che purtroppo ci ha lasciato quest’anno.
Il Torneo si svolgerà:

SABATO 23 DICEMBRE 2017 DALLE ORE 14.30 NELLA PALESTA DEL PATRONATO LEONE XIII IN VICENZA

Categorie:

  • Ragazzi M/F
  • Allievi M/F
  • Juniores M/F
  • Seniores e N.C. M/F
  • Eccellenza M/F

Programma:

  • 14.30 Conferma iscrizioni e apertura palestra
  • 15.00 Inizio torneo
  • 16.00 Inizio Eccellenza

Premiazioni:

  • Premiati i primi 4 di ogni Categoria

Quote di iscrizione:

  • 5 € settore giovanile
  • 8 € seniores ed Eccellenza

Un atleta può iscriversi ad una categoria superiore a quella di appartenenza rinunciando alla partecipazione nella propria categoria. In caso di presenza di meno di 5 atleti, gli stessi verranno inseriti anche nella categoria d’età superiore.

Alleghiamo il volantino per ulteriori dettagli, scarica qui il PDF:

VOLANTINO 4° TORNEO FIN ed. 2017

Vi chiediamo, in amicizia, di dare massima diffusione all’evento dicendolo ad amici, appassionati e interessati. Grazie ancora, sarà l’occasione per scambiarci gli auguri di buone feste in una bella giornata di sport insieme. Ciao e roaaar.

P.S. Iscrizioni entro venerdì 22 ore 12.00.

,