Campionati

Infinito

25 Feb , 2018  

Sabato 24 febbraio si è disputata la 10° giornata di ritorno del campionato D2/C, in cui si sono battuti la LEONIANA A contro il TT AMICI COLOGNOLA, squadra del veronese prima in classifica. La formazione felina è composta da Claudio, Lo Stratega e Nenad; il Capitano Abel in riserva a fare il giudice arbitro. Gli avversari dispongono del principino Matteo Fantoni, che conta 23 partite vinte su 23, Carradore Jerry meno talentuoso ma estremamente tenace nel gioco, e il papà di Fantoni, Riccardo, l’anello debole della squadra. Nonostante il Colognola non fosse nella sua formazione più forte i leoni perdono 5-2, unici due punti fatti contro lo scarsissimo Fantoni che molto probabilmente era alle prime armi.

PAGELLE

Claudio > voto 7 e mezzo: punti 1.
Il secondo a scendere in campo si scontra subito contro il più forte, Fantoni M. Parte male, ma dal secondo set inizia a giocare di più grazie anche ai servizi corti tagliati che Fantoni è costretto a palleggiare. Claudio ha difficoltà a rispondere ai servizi lunghi sul rovescio che istintivamente gli taglia alzando così le palline pronte ad essere schiacciate dal principino. Il terzo set si ripete come il secondo. Ancora sussiste l’incertezza sui colpi di dritto, per cui cerca di compensare questo gap usando il rovescio anche sul dritto. La seconda partita è contro il padre. Vince facile 3-0 con il minimo sforzo.

Gioacchino > voto 5/6: punti 0.
Il primo ad entrare in campo contro Jerry. Nel primo set non riesce ad entrare in partita: sbaglia troppi blocchi e non si muove con le gambe. I servizi sono spesso troppo lunghi e facili da rispondere. Nel secondo set va meglio riesce a muoversi un po’ di più e i piattoni entrano con più frequenza. Nel terzo set invece Jerry si impegna di più e da poco spazio al gioco per Giovanni che lo demolisce 3-0. Il secondo match che farà è contro Fantoni dove ben poco riesce a fare e ancora una volta perde 3-0.

Nenad > voto 7: punti 1.
Il terzo ad entrare contro Fantoni padre. Vince facile 3-0. Il secondo match è contro Jerry. Il primo set lo vince grazie alla tattica del blocco piazzato che fa faticare il veronese. Il secondo e terzo set lo perde per qualche errore banale, ma dimostra di saper attaccare con efficacia tanto che Jerry non riesce quasi mai a bloccare il top del leone. Nel quarto e decisivo set a metà partita inizia a sbagliare i palleggi sul servizio. L’arbitro (Abel) chiama il time out e cerca di incoraggiare Nenad a tenere la concentrazione e di iniziare a tirare qualche top che permetterebbero di fare dei punti assicurati. Purtroppo però Nenad fa cilecca con i top e concede il set a Jeremy che vince 3-1. La terza e ultima partita lo vede sfidarsi contro il più forte, Matteo. Parte malissimo Nenad, subendo il gioco del Fantoni che attacca e si muove senza stancarsi mai. Il secondo set invece gli tiene testa grazie ai numerosi attacchi di potenza che mettono sulla retroguardia l’avversario. Il terzo set invece torna come il primo. Addirittura si dimostra irritato quando l’arbitro (il capitano) sul 6-3 chiede il timeout, poiché Nenad è convinto che ormai la partita è persa e nessun consiglio gli può essere utile. Perde tragicamente 3-0.

COMMENTI

CLAUDIO: “Io tutto sommato contento… grinta, convinzione erano in campo… ho perso con onore… ho vinto piacevolmente”.
STRATEGA: “Io schifo, tanto schifo, il peggior stratega di sempre”.
NENAD: “Potevo giocare meglio. Mancava la concentrazione. Bisogna allenarsi ancora molto”.
CAPITAN ABEL: “Claudio ha giocato abbastanza bene, anche se riesce a entrare in partita dopo il primo set e il dritto è ancora immaturo. Nenad poteva fare molto meglio, ma è ancora troppo emotivo. Giovanni invece è altalenante, complessivamente ha giocato male, ma in alcuni pochi momenti è riuscito a tirare fuori il leone”.

,

Campionati

Dall’oscurità del Monte Rosso: Leoniana B fa ciack

25 Feb , 2018  

Per strade di campagna a traffico limitato seguendo il percorso sconnesso del navigatore si parte in cerca dell’asilo nido del Monte Rosso, frazione misteriosa di Abano. Ecco la palestrina carina apparte per l’illuminazione. Una strana penombra attorno ai 150 lux avvolge tutto ed ognuno che entra in palestra schiaccia l’interruttore facendo si che la luce si spenga e riaccenda lentamente. Quindi riscaldamento al semibuio. Oggi la Leoniana B, orfana del Gino, allo scontro con la terza in classifica. Purtroppo Davide in settimana praticando uno sport a noi ignoto, si è stirato la coscia destra… speriam ben. C’è un giocatore avversario che non conosciamo: il Capitano opta per la formazione solida. n° 1 Capitano, n°2 Conte, n°3 Davide e Ricky in riserva. Partita importante per vedere se la squadra regge o è fragile.

Il Capitano pronto a ferire di dritto

Parte Davide con la prima contro il più forte della squadra avversaria, molto esperto e colpitore di rovescio dal puntino corto. Davide gioca bene da subito e capisce come affrontare il puntino ma perde. Non importa, si capisce che è in giornata. Entra il Capitano che mette in chiaro con un tranquillo tre a zero la superiorità sull’avversario sconosciuto, che si dimostra rigido e non molto esperto nel rovescio. Conte contro lo slavo nervosetto fatica moltissimo a prendere i suoi temuti servizi (al limite della regolarità…), anche nel proseguo dei set, non riesce a fare il suo gioco, indietreggia e vince di misura. Segue il momento dei due capitani: entrambi puntinati. Partita nervosa: sempre lì lì ma Maurizio non riesce mai a entrare del tutto in partita e perde. Peccato. Siamo pari e la giornata si preannuncia dura. Ma ecco lo scontro che dà la svolta: Davide contro Melnic.

Scontro biblico: Davide contro Golia!

Il Capitano e il Conte pensano che sarà molto difficile per Davide vincere visto l’inesperienza nel ricevere servizi così tagliati, vari ed insidiosi. Invece Davide parte subito concentrato, competitivo e soffrendo molto meno i servizi del Conte. Partita spettacolare con schiacciatone e recuperi dal fondo. Tesissima e sempre sul filo del rasoio. Si va sul 2:2 con differenze di 1 o 2 punti a set, ma poi il set finale, decisivo, parte male: 7 a 1 per lo slavo. Time out. Ed ecco l’incredibile recupero di Davide concentratissimo e spronato dal tifo di Ricky. Si arriva al 7 pari e poi va a vincere tra gli applausi dei compagni 11:9. Grandissima partita! Alla fine si contano 51 punti a 51, Davide ha dato il meglio proprio nei punti che facevano la differenza. Dopo questa il morale degli avversari cala, Conte e Maurizio finiscono la pratica con due tre a zero. Leoniana B salda in seconda posizione con questa combattuta vittoria 5:2.

PAGELLINE

Davide > voto 8,5: punti 1
Cosa dire: la rivelazione di questo anno per le nostre D2! Il primo anno, anzi i primi mesi, che gioca e macina risultati su risultati con gente che gioca da anni. Sempre massimo impegno ma soprattutto grande testa nel non sprecare, nel mantenere lucidità e calma. Nel saper ascoltare i consigli del Capitano. Ottima prestazione, non c’è altro da aggiungere. Spirito di sacrificio nel giocare anche con il male, sopportando il dolore. Basta complimenti che poi si monta la testa…
#Dolore&Testa!

Capitan Maurizio > voto 7: punti 2
Si scalda bene ed è determinato. In campo fa il suo ma non gioca al massimo, è un po’ stanco ed attaccare sempre gli costa molta energia. Perde una partita per lui alla portata perchè si lascia innervosire dai magheggi degli avversari. Ad ogni modo neutralizza del tutto il temuto slavo con un tre a zero, annullando tutti i suoi servizi.
#MacchinaOffertaggio&Sicurezze

Conte > voto 7-: punti 2
Tutto l’anno poco convinto, poco motivato, poco allenato. Però, il livello basso degli avversari e la vecchiaia, ci mettono lo zampino per portare a casa due partite comunque importanti. Serve anche il mestiere. Per dire: con l’avversario più debole vince il primo set 11 a 1 e il secondo rischia seriamente di perderlo e lo vince di un soffio 11:9.
#EsperienzaUltraventennale

Ricky > voto 9
Oggi Riccardo fa il sostenitore e la cheerleader della squadra. Invasato nel tifo della partita decisiva di Davide, tanto che i giocatori del tavolo a fianco si girano a guardarlo. Non si sa perchè si rifiuta solo di fare a Davide un massaggio inguinale per alleviare il suo dolore…
#TifoDaStadio

Uomo partita: Davide, Davidee, Davideee!

COMMENTI

DAVIDE: “Partita più tosta di quello che dice il risultato. La vittoria al quinto set rimontando da 7 a 1 con due recuperi spettacolosi valeva da sola il prezzo del biglietto”.
RICKY: “Grande vittoria e super Davide!”.
CONTE: “Siamo una vera squadra leoniana simpatica. Non vince il singolo, ma la squadra. La sportività prima di tutto”.
LEONETTO: “Mi guardano tutti ovunque vado. Ricky mi ha fatto assaggiare la cioccolata 70% fondente… blhà”

L’ostessa gha schicià: all’abbeveraggio (di cedrate) offerto dal Capitano soddisfatto della squadra

BONUS

Per l’occasione svelati i segreti della preparazione della vestizione del Conte

, , ,

Campionati

Leoniana B a risi e bisi

18 Feb , 2018  

Dopo un turno di riposo: prima partita del girone D2 di ritorno per la Leoniana B del Capitan Maurizio. Si va in scioltezza visto il risultato propizio dell’andata. In una palestra luminosa ma rissosa per via delle cinque squadre tutte e cinque in casa! Campo centrale infame, sta volta senza la ventola del riscaldamento.

Davide, con gran concentrazione, doma il capitano avversario (che si è messo una antitop)

La partita va rapida sul tre a zero per noi, poi un piccolo cedimento dei nostri due giovani, dovuto a limitata esperienza di campionato e partite ufficiali. Ci pensa Capitan Maurizio a chiude le danze confermando il risultato dell’andata. Un 5:2 per i Leoni, partita archiviata.

Capitano in gran forma, merito anche degli allenamenti con Michele

Il Toniolo stavolta lancia solo uno dei suoi urli belluini quando Maurizio gli becca una retina e il punto dopo uno spigolazzo micidiale.

PAGELLINE

Capitan Maurizio > voto 8: punti 3
Oggi è in giornata. Gioca bene tutte le partite e soprattutto attacca spesso con ottimi colpi di dritto. Non c’è storia per nessuno dei tre avversari. L’allenamento con Michele sta dando i suoi frutti! Grande Capitano, trascina la squadra alla vittoria.
#attaccoDidritto

Davide > voto 7-: punti 1
La prima partita con quello che sulla carta è l’avversario più difficile del trio la vince di controllo e di testa: bene. La seconda, che sembrava la più facile, la perde perchè non riesce a variare il suo gioco e l’avversario si rivela più determinato nello scambio veloce. Manca ancora un po’ di esperienza, soprattutto sulle battute tagliate e il palleggio con taglioni, taacc.
#pochiTaglioni

Riccardo > voto 6: punti 0
Si capiva dall’inizio che non aveva molta voglia di giocare. Entra in campo titubante e ci mette due set interi per entrare in partita. Un po’ troppi… E’ fermo sulle gambe come pochi. Il terzo set finalmente se lo gioca, ma perde di poco 11:9. Peccato. Riccardo lo sa che deve fare molte partite ufficiali per imparare a gestire lo stress della partita. Dai, giocare.
#GambaDilegno

Conte > voto 6+: punti 1
Anche il Conte non ha voglia di giocare, tanto che propone di rimanere in panchina. Ma il Capitano gli fa fare la prima partita. Vince giocando così così perché l’avversario è rigido e soffre i toppetti molli pseudo-side. Appena può si defila, facendo entrare al posto suo Ricky. Quattro in mate ed ora faccio i conti, apro un conto e divento un Conte.
#Svogliato

Uomo partita: Capitan Maurizio, senza dubbio.

COMMENTI

LEONETTO: “Mi avete lasciato a casa. Tutto solo, la tristezza”
RICKY: “Devo ancora migliorare sotto tanti aspetti, sono soddisfatto per la vittoria di squadra”
CAPITAN MAURIZIO: “Grande Gianni, quando il ping pong diventa… poesia”
DAVIDE: “Maurizio e Conte tolgono le castagne da fuoco rimediando ai peccati di gioventù miei e di Riccardo”
CONTE: “In verità speravo di non giocare e far giocare come primo e secondo i nostri giovani, visto che era una delle partite più facili. Giovani un po’ acerbi: hanno bisogno di esperienza in parite che contano. Comunque, anche se non riesco più ad allenarmi, è andata…”

SUPER OSPITE: Gianni mano fatata! sostituisce un Tode sciancato

, ,

Notizie

Leoniana & la settimana dello sport 2018

17 Feb , 2018  

Anche quest’anno, per il secondo anno, la Leoniana Tennistavolo partecipa all’iniziativa Regionale della Settimana dello Sport nelle scuole. Lo scopo è quello di far conoscere il tennistavolo, da sempre sport minore e spesso sottovalutato. Alla mattina Conte e Nenad si sono recati dalla 9.00 alle 12.00 alla scuola media Bortolan di Ca’ Balbi in Vicenza (nell’aula di musica!). Hanno fatto giocare circa 50 ragazzini di tre classi prime. Nel pomeriggio dalla 14.00 alle 16.00, presso la nostra Palestra del Patronato, Antonio e Conte hanno introdotto al ping-pong circa 30 bambini di quinta elementare delle vicine Dame Inglesi. La lezione, da un’ora a classe, era divisa in tre parti: l’impugnatura e l’illustrazione dei colpi base (scambio, palleggio, top); cesto di dritto e di rovescio in due gruppi; gioco libero di doppio e di girella a piccoli gruppi. Con l’occasione sono stati stampati i nuovi manifestini leoniani con orario e riferimenti. Nove-undici anni sarebbe un’ottima età per iniziare questa attività. Se sono rose fioriranno…

Il Maestro Antonio arbitra la fase delle partite di singolo o di doppio nella nostra palestra

Campionati

Leoncini nella città dell’amore

11 Feb , 2018  

Oggi domenica 11/02/2018 si è svolto il terzo concentramento del campionato regionale giovanile di D3 FITET. Si è tenuto a Verona nel lussuoso palazzetto Masprone in fronte allo stadio Bentegodi ospitante il Genoa vs Chievo. Dopo defezioni varie, mancanza all’ultimo allenamento e opere di convincimento per alzarsi la mattina all’alba, ecco le formazioni di Leoncini che sbarcano ad Hellas:

LEONIANA A

Capitan Francesco
Samuele

LEONIANA B

Capitan Claudio
Marco

Eccoli sono loro, prima dell’inizio: così non son sudati. Rigorosamente da sinistra: Claudio, Leonetto, Francesco, Samuele, Marco.

Siamo il numero minimo minimo per partecipare al concentramento, ma ci siamo… Freddo pungente anche questa volta, arriviamo al palazzetto prima dell’apertura! Subito una triste notizia: tre squadre mancano all’appello e ci saranno quindi delle squadre ferme un turno (tutte e due le nostre…). Sarà una lunga giornata (compresa la lunga ed estenuante attesa della pizza con mancanza di soldi nel conto) tanto da dover sdoppiare le partite nel pomeriggio. Si gioca dalle 9.30 alle 12.15 e poi nel pomeriggio dalle 15.00 alle 17.20. I nostri leoncini stanno migliorando: chi lentamente chi più velocemente, ma anche gli altri ragazzi non stanno fermi e si fanno più combattivi. Che la battaglia abbia inizio. Partecipa come testimone privilegiato la nostra mascotte leonica.

Doppio arrembante: Marco in piedi e Claudio di schiena. Alza la pallinaaa

Nell’insieme è andata abbastanza bene con una tendenza al miglioramento evidente dal primo, al secondo a questo terzo concentramento di D3 per le nostre squadre. La Leoniana B ottiene 2 vittorie su 4 partite. La Leoniana A ottiene 3 vittorie su 4. Bisogna considerare che tutte e due hanno beneficiato di una vittoria a tavolino per getto della spugna. Putroppo le partite sono spesso squilibrate: o troppo difficili o facili da vincere, servirebbero più partite tese ed equilibrate per mettere alla prova i nostri giovani. Devono giocare molte partite, molte molte partite. Ci vediamo ora allo scontro finale del 29/04/2018 che sarà nella nota palestra dell’Autora76 in Camisano. Leoncini affilare gli artigli.

PAGELLINE

Claudio: voto 7+
La sopresa della giornata! Alcune partite è incerto e manca di costanza (tende ad abbattersi) ma in altre gioca bene, sia di dritto che di rovescio, facendo vedere qualità in via di sviluppo. Riesce a farsi male con ogni cosa: con la gomma, con il bordo del tavolo, cadendo sul pavimento… Oggi è il leoncino che realizza la migliore partita del lotto. Bravo.
#DelicatinoTaglietto

Samuele: voto 6,5
Sempre ottimista e positivo, vuole spesso attaccare e ha dei problemini ancora con il palleggio di rovescio. Manca di precisione, ma mai di entusiasmo. Vorrebbe giocare sempre e finire presto, fa fatica ad ascoltare e mettere in pratica i consigli. Atleta in crescita con ampi spazi di miglioramento. Protettore del Leonetto.
#Inascoltatore

Francesco: voto 7
Prende la competizione fin troppo seriamente e parte inzialmente troppo teso, rischiando di litigare con il compagno. Poi ingrana meglio soprattutto quando gioca più morbido e usando la testa (dolorante). Il casinista del gruppo: non gli va mai bene niente (neanche questa recensione). Francesco non è più legnoso.
#AgonistaNervosetto

Marco: voto 7-
E il dritto l’ha lasciato a casa? Marco ha un ottimo spirito di squadra e di gruppo supportando i compagni, bilancia una acerbità tecnica con l’impegno e la voglia di vincere. Mancando di allenamento, si chiude un po’ troppo nel rovescio, ma nel finale finalmente apre qualche drittone. Riesce a stappare una partita in recupero da un atleta più esperto di lui.
#TenaceRovescio

Sdoppiaggio: lo pseudotop esagerato di Samuele, con Francesco nello sfondo (e la disperazione dello Stratega)

COSE DA MIGLIORARE

In particolare, prima dell’ultimo concentramento, bisognerà lavorare sodo su:

  1. servire tagliato;
  2. palleggiare più basso;
  3. variare maggiormente il gioco.

Lo Stratega, accompagnatore carismatico, culla il nostro Leonetto

COMMENTI

SAMUELE: “Terza giornata di campionato un po’ “traballante”, data una iniziale e sofferta sconfitta contro un Bissuola, che non si fa intimorire dai due giovani leoni, ma che comunque preserva l’orgoglio veneziano. Seconda partita vinta fortuitamente a tavolino per la mancanza della squadra avversaria e subito si passa al pranzo, sempre ottima la scelta del luogo, ovviamente. Le ultime partite sono combattute, inclinate a volte per loro a volte per noi, ma che fanno un seguite buono sia per la penultima e sia per l’ultima, portate a casa, con duro lavoro”.
FRANCESCO: “Possibile che ogni giornata ci sia una partita che possiamo vincere ma buttiamo via?! Serve più concentrazione ma sono soddisfatto per le altre. Però non sono d’accordo con Samuele per la scelta della location del pranzo… mai più lì… per carità. E poi io non sono nervosetto. E nemmeno pignolo”.
MARCO: “Per quanto riguarda la prima partita io e Claudio siamo partiti molto forti, mentre nelle altre gare abbiamo un po’ abbassato l’intensità, ma abbiamo quasi tenuto testa a tutti gli avversari che abbiamo affrontato”.
CLAUDIO: “Marco ha cominciato peggio di me, però ha finito meglio. E per il commento quello di Marco”.
SAMUELE: “Ci sono alcune cose che possiamo migliorare” STRATEGA “Alcune? Ci sono molte cose da migliorare!”
CONTE: “Importante è l’armonia, lo spirito di gruppo e il divertimento. Poi se c’è l’impegno, meglio”.
STRATEGA DUE: “La pizza non era un granché, i nostri ragazzi sono simpatici. Se uno non viene almeno tre volte a settimana non lo seguiamo”.
PAOLINO: “Salutatemi tanto Giacomo”.

Per la serie: “trova i sette leoni”

RINGRAZIAMENTI

Si ringrazia Giovanni Jo “Stratega” Gioacchino Spurgo Sartori per il supporto strategico lungo tutta la giornata: 7,15-18,45. Con il suo supporto la Leoniana B fa il migliore risultato di sempre. Grazie caro.
Si ringrazia Leonetto che si è lasciato palpeggiare e pettinare da tutti questi ragazzini scatenati. Abbi pazienza.

,

Campionati

E scese il silenzio…

4 Feb , 2018  

Ieri 03/02/2018, come tutti ben sanno, si è tenuto l’evento pongistico dell’inizio anno 2018. Nel rinnovato piattodromo il ritorno del derby delle C2:

LEONIANA SILENCE (in casa) VS AVVOLTOI LEONIANI (ospiti)

che per l’occasione indosseranno due varianti di maglia rossata, per poterli chiaramente distinguere. Già nella settimana erano volate offese e provocazioni varie. Pre-tatticismi: Carletto che vuole sfidare Aldo, Tode che vince la birra a Carletto tramite l’inganno… Il Presidente che non viene in palestra per nascondere il suo stato di forma… Ma adesso il verdetto, ciack. Buona lettura fanatici della racchetta.

Partenza a tutta birra del Presidente in vantaggio 9 a 3 su Carletto… Il Coach Mark vigila sulla squadra Avvoltoia.

RADIOCRONACA IN DIRETTA

Ecco la cronaca dell’evento trascritta per i pochi che non vi hanno potuto assistere:

PRIMA: PRESIDENZA Vs CARLE’

Sor Carlè nell’esecuzione di una raffinata battuta del suo vasto repertorio: il “Direttore D’Orchestra”

Un set a zero per Carlè che compie un epico recupero: da 3 a 9… Secondo set facile per Carlé. Terzo set più combattuto. Carletto porta a casa un 3:0 con un certo nervosismo.

SECONDA: ALDO Vs GIORGINO

Aldo pronto a rispondere al prorompente servizio del Giorgio (nota il calzino)

Colpi bassi… si preannuncia una partita equilibrata. Lunghi palleggion estenuanti che innervosiscono Mark. 2 set a zero per Aldo ma 11:8, 11:9. Terzo set combattutissimo ai vantaggi vince 15:13 Aldo con un recuperone. Ciak. Standing ovation.

TERZO: JACK AVVOCATEZZA Vs TODE ACCIACCO

Ecco l’avvocato che si piega per esplodere il suo toppone!

Primo set equilibrato vince Jack a 7, equilibrato, equilibrato. Si preannuncia un bello scontro? No. Iniziano i dolori e acciacchi di Tode, poco mobile e innervosito. Secondo set con due retinazze di troppo di Jack e terzo Jack vince bene e facile: tre set a zero.

QUARTO: CARLETTO Vs ALDO

Ecco a voi la prima esecuzione “dell’Airone di Nanto”!

Fuoco e fiamme, fuoco e fiamme leoni. Aldo vince il primo 11 a 8, partendo bene ma facendosi recuparare. Due a zero per Aldo, Carletto sente la pressione… Time Out: 4 a 1 Aldo. Crollo psicologico? Aldo proferisce volgarità e porta gli Avvoltoi pari a 2:2. Con la grande occasione della vetrina del derby Carletto ha coniato un nuovo colpo, quasi marziale: “l’Airone di Nanto” (non è ancora chiaro se sia efficacie o meno).

QUINTO: PRESIDENZA ITALICA Vs NOTO GIURISTA DELLA VALLATA

Nel riscaldamento di sua Presidenza, il Coach tenta di spiegare il rovescio er Piotta (tempo perso?)

Primo set bello combattuto 11:9 per Giacomo, che teme un pochino la Presidenza: “Con me gioca sempre bene…”. Bel secondo set sempre 11:9 soffertissimo per Jack. Vince poi 11:8 usando la testa. I Silenti viaggiano 3:2 di misura.

SESTO: TODE CON CREMINA Vs GIORGINO CALZETTONI

Tode, pur infortunato, alza la gamba per coreografare il micidiale servizio di rovescio

L’odore della crema di Tode disgusta chiunque entri in palestra. Siete caldi? Tode parte come un treno con un 10:0 vincendo poi 10:3 il primo. Giorgio giorgieggia un 11:8 sul secondo, Tode dolorante. Dopo lo stretching si va sul 10 pari e con retina e mezzo spigolo Giorgio porta a casa un combattutissimo 12:10. Giorgio ora gioca bene e Tode zoppeggia. L’ultimo set domina il Giorgio senza problemi e chiude a 4. Silenti per 4:2.

SETTIMO: JACK Vs ALDO

Pronti e via coll’ultimo scontro della serata (nello sfondo graditi ospiti)

Siamo già al primo match partita per i Silenziosi. Aldo dichiara: “el rovescio te lo mastigaria”. Primo set Giacomo 11:6 abbastanza facile. Anche il secondo, 11:7, chiudendo di retina sporca. Aldo cederà? Sì, schiaffo morale. Si chiude 3 a zero per Giacomo e finisce così il derby.

Alla fine, senza tante storie, gli Avvoltoi rimangono ammutoliti con un brutale 2:5 per i Silence.

LEONIANA SILENCE: Vincitori del derby!

LEONIANA AVVOLTOI: Sconfitti (ma mai distrutti).

OSPITI SPECIALI E TIFOSI

  • Il Presidente Europeo Jeremy (con tanto di ernia fuori) e la First Lady Europea (toccata e fuga);
  • Sua Presidenza Emerita Prof. Carlo Curti, il redivivo;
  • Er Piotta e il cino-napoletano in visita Zengh Zeng;
  • L’incredibile Guido sempre col maglioncino T-Rex;
  • Caldognetto Gastone ex-1°Categoria, giocatore di serie A;
  • Valentina l’anfibia con Andrea il fotografo;
  • Tony il campione degli Amatori;
  • Marco Menandro nell’angolo sud, direttamente da Este;
  • Raffi e Alessandro che hanno giocato un pochino;
  • Gigi (presenza solo spirituale);
  • Special guest: il padre del Campione Sociale!

Ammiratori, sostenitori, ex-leoniani e avventori del derby

COMMENTI A CALDO

PRESIDENTE EUROPEO: “Match godibile ed equilibrato. Un Cocco disumano, che riesce a distinguersi ANCHE nel terzo tempo, costituisce tuttavia la differenza. Grazie della serata. Forza Leoni!”
ALDO: “Sono rimasto solo. Spero che fasemo sti altri quatro punti…”
TODE: “Aldo è rimasto solo”
JACK: “Gli altri giocano in uno”
GIORGIO: “Dopo te faso il comento” (e se ne va)
MARK: “La Curva Sud, se vinceva un set con Carlé faceva il 100% dell’andata”
CARLETTO, IL GIOCATORE ROMANTICO: “Non so. Devo dire che sono stati puniti perchè non hanno seguito il mio consiglio. Mi sembrava di giocare fuori casa”
GIANNI: “Oggi ho tifato tutta la vita per la capolista… che saggiamente ha deciso di non convocarmi. Con Tode però avrei vinto facile comunque!”
ANDREA IL FOTOGRAFO UFFICIALE DELL’EVENTO: “Astio e malcontento”
CONTE: “Mancando gli Amenduni, Tony, Guido e Jack, le recensioni scendono ogni anno di qualità…”
PRESIDENTE EMERITO PROF. CURTI: “Ma la palestra è ancora di Mario?”
TONY, IN VISITAZIONE: “Questo palazzetto profuma di top 12 europeo vedo già sotto lo stendardo leoniano Ovtcharov che innalza la coppa del Murialdo”

Presidente Europeo (senza la racchetta in mano…) tra Valentina & Aldo

,

Campionati, Notizie

Oggi il derby mortal!

3 Feb , 2018  

Cortesi appassionati del Leone e della pallina plastica, avviso strepitoso. Quest’oggi, tra pochissimissimo, ore 16.00 il derby dell’anno nella nostra Palestra (con illuminazione rinnovata a 600 lux!):

LEONIANA AVVOLTOIA VS LEONIANA SILENCE

Saranno gli avvoltoi a pasteggiare o i leoni ad ammutolire gli avvoltoi? Venite a vederlo in questo scontro mortale. Questo è il MTK = Mortal Tennistavolo Kombat. Qui non si scherza zio!

A sinistra i Silenziosi e a destra gli Avvoltoi (si vede dalla mandibola)

Appassionati pungisti, amici vicini e lontani: che lo scontro abbia inizio. Attenzione ai colpi sotto la cintura…

Ecco la preparazione atletica di Jack per l’evento…

P.S. Se esce Sor Carletto entra Gianni!

,