Campionati

L’affondamento della corazzata Potëmkin

17 Mar , 2018  

Purtroppo infauste notizie per i leoni: la nostra Leoniana B di D2 soccombe ancora una volta al Mortise, che rimane ben saldo in prima posizione. Non si riesce ad andare oltre il 3:5, come nel nefasto scontro dell’andata. Nel nostro piattodromo, in un clima di tensione, si svolge la partita più importante dell’anno sportivo per le nostre D2. Pur con l’inserimento dell’asso nella manica Filippo, i nostri non riescono a fare l’impresa. Gli avversari si dimostrano più solidi, concentrati e determinati. Onore ai vincitori.

Il Filippo (col calzettone alla Giorgio) e Flaminio, ex-allievo, che torna in palestra dopo vent’anni!

PAGELLACCE

Filippo > voto 7,5: punti 2
Fa il suo sotto gli occhi di tutti e con la pressione di dover vincere tutto. Sa di essere lontano dal suo 100% della forma e controlla col puntino corto aprendo poco il gioco. Realizza due punti fondamentali, ma purtroppo non riesce a mettere a punto il miracolo sperato.
#UnderPression

Maurizio > voto 7: punti 1
Prima partita è tesissimo e vince di controllo ed anche perchè l’avversario è forse ancora più teso di lui. La partita con Berton ogni set è lì lì: un punto a punto equilibrato. Peccato che gli manca la determinazione e freddezza per chiudere lui i set.
#Teso

Conte > voto 5-: punti 0
Sente troppo la tensione e non sà gestire la responsabilità della squadra che gli chiede di fare almeno un punto su due partite. Invece si arena con un gioco inconcludente, né carne né pesce. Zero vittorie. La sconfitta della squadra pesa sulle sue spalle. Brutta giornata.
#Sciopà

Neppure lo sguardo attento di Aldo permette di capovolgere il fronte

COMMENTI

MAURIZIO: “Tanto di cappello a mr. Giampaolo che in questo ritorno ha fatto la differenza. Vincendo con Andrea ed anche con Filippo, seppur di livello superiore ma un po’ arrugginito, non è riuscito ad entrare del tutto in partita”
RICKY: “Peccato per la sconfitta, ce l’abbiamo messa tutta ma non ce l’abbiamo fatta: ora l’obiettivo è difendere il secondo posto”
DAVIDE: “Partita dura, con avversari leggermente superiori ma quel tanto che basta per vincere meritatamente il campionato. Serviva una prestazione super, è stata solamente buona…”
CONTE: “Come mio solito non so rendere nelle partite decisive, dove si vede chi ha veramente testa e determinazione. Il risultato si commenta da solo. Abbiamo sognato per un po’, ora torniamo a terra. Invece ringrazio Filippo per averci aiutato ed essersi impegnato al massimo delle sue possibilità”

,



I commenti sono chiusi.