Stage

non Manca lo stage di Luca

13 Lug , 2016  

Sabato 2 e domenica 3 luglio si è svolto presso la nostra palestra del Patronato uno stage pongistico tenuto da Luca Manca: numero 51 d’Italia, giocatore nella divisione A2 ed allenatore presso il Centro Federale di Milano di via Mecenate. Hanno partecipato all’intenso allenamento tecnico sei dei nostri migliori leoniani: Guido, Filippo, Carlo, Giuseppe, Linpeng e Antonio l’organizzatore.
Tutti i partecipanti hanno espresso soddisfazione per il lavoro svolto in un clima sereno e costruttivo. Filippo sintetizza così i contenuti espressi nello stage: “La cosa che ho apprezzato di più è stato Luca. In particolare l’unione tra tra un’ottima preparazione tecnica, simpatia e la capacità/umiltà di mettersi sullo stesso piano nostro è farci sentire a nostro agio, cosa per nulla scontata”.
Il parere di Guido è stato: “Mi è piaciuto tantissimo e sono contento di aver conosciuto Luca! Soprattutto il fatto che si vede che lo fa per passione e non per soldi. Mi piacerebbe rifarlo, prima o poi”.
Giuseppe si esprime così: “Sono rimasto contento di questo stage in quanto ho capito molto meglio cosa devo e come devo migliorare certi colpi, gli schemi mi sono piaciuti perché hanno uno scambio in più rispetto a quelli che facciamo noi in allenamento in quanto di solito facciamo solo servizio, palleggio e poi apertura di top. Ma quello che mi é piaciuto di più é stato il fatto di avere iniziato ad approcciare i servizi tagliati”.
Linpeng ha detto: “Sono rimasto contento, l’allenatore spiegava bene. Spero di poter applicare quanto mi ha spiegato l’anno prossimo”.
Carlo dice: “Primo stage molto positivo per il sottoscritto. Esperienza utile, dal punto di vista tecnico, per affinare con le opportune correzioni i famosi <colpi> che ormai fanno parte della tradizione e per aggiornare il repertorio con nuove soluzioni. Tanti gli spunti di miglioramento che saranno da stimolo per i futuri allenamenti. Spero di ricordare in particolare l’esecuzione del servizio sopra di dritto… di sicuro Luca non si dimenticherà l’impresa compiuta per spiegarmelo…”.

Carletto dopo aver provato il servizio sopra

Carletto dopo aver provato il servizio sopra

E personalmente concludo sottolineando di Luca la sua naturale propensione all’insegnamento e una rara capacità a trasmettere abilità tecniche di non facile acquisizione. Naturalmente ringraziamo Luca per la disponibilità dimostrata per il suo primo stage a Vicenza.

Antonio Tessoni



I commenti sono chiusi.