Campionati

Ed è C1!

21 Apr , 2018  

La Leoniana è promossa in C1 con la vittoriona di oggi!

Sofferta, combattuta e prelibata. Un applauso ai nostri “Silence” della ex-C2:

1 Carletto il Campione Sociale;

2 Jack l’Avvocato che non perdona;

3 Giorgino il silente col sorriso;

4 Il Talismano.

I Silenti (nella formazione a quattro)

E l’altra nostra C2 Avvoltoia è matematicamente salva… sudori. E ora: silenzio. Shhh.

, , ,

Campionati

E scese il silenzio…

4 Feb , 2018  

Ieri 03/02/2018, come tutti ben sanno, si è tenuto l’evento pongistico dell’inizio anno 2018. Nel rinnovato piattodromo il ritorno del derby delle C2:

LEONIANA SILENCE (in casa) VS AVVOLTOI LEONIANI (ospiti)

che per l’occasione indosseranno due varianti di maglia rossata, per poterli chiaramente distinguere. Già nella settimana erano volate offese e provocazioni varie. Pre-tatticismi: Carletto che vuole sfidare Aldo, Tode che vince la birra a Carletto tramite l’inganno… Il Presidente che non viene in palestra per nascondere il suo stato di forma… Ma adesso il verdetto, ciack. Buona lettura fanatici della racchetta.

Partenza a tutta birra del Presidente in vantaggio 9 a 3 su Carletto… Il Coach Mark vigila sulla squadra Avvoltoia.

RADIOCRONACA IN DIRETTA

Ecco la cronaca dell’evento trascritta per i pochi che non vi hanno potuto assistere:

PRIMA: PRESIDENZA Vs CARLE’

Sor Carlè nell’esecuzione di una raffinata battuta del suo vasto repertorio: il “Direttore D’Orchestra”

Un set a zero per Carlè che compie un epico recupero: da 3 a 9… Secondo set facile per Carlé. Terzo set più combattuto. Carletto porta a casa un 3:0 con un certo nervosismo.

SECONDA: ALDO Vs GIORGINO

Aldo pronto a rispondere al prorompente servizio del Giorgio (nota il calzino)

Colpi bassi… si preannuncia una partita equilibrata. Lunghi palleggion estenuanti che innervosiscono Mark. 2 set a zero per Aldo ma 11:8, 11:9. Terzo set combattutissimo ai vantaggi vince 15:13 Aldo con un recuperone. Ciak. Standing ovation.

TERZO: JACK AVVOCATEZZA Vs TODE ACCIACCO

Ecco l’avvocato che si piega per esplodere il suo toppone!

Primo set equilibrato vince Jack a 7, equilibrato, equilibrato. Si preannuncia un bello scontro? No. Iniziano i dolori e acciacchi di Tode, poco mobile e innervosito. Secondo set con due retinazze di troppo di Jack e terzo Jack vince bene e facile: tre set a zero.

QUARTO: CARLETTO Vs ALDO

Ecco a voi la prima esecuzione “dell’Airone di Nanto”!

Fuoco e fiamme, fuoco e fiamme leoni. Aldo vince il primo 11 a 8, partendo bene ma facendosi recuparare. Due a zero per Aldo, Carletto sente la pressione… Time Out: 4 a 1 Aldo. Crollo psicologico? Aldo proferisce volgarità e porta gli Avvoltoi pari a 2:2. Con la grande occasione della vetrina del derby Carletto ha coniato un nuovo colpo, quasi marziale: “l’Airone di Nanto” (non è ancora chiaro se sia efficacie o meno).

QUINTO: PRESIDENZA ITALICA Vs NOTO GIURISTA DELLA VALLATA

Nel riscaldamento di sua Presidenza, il Coach tenta di spiegare il rovescio er Piotta (tempo perso?)

Primo set bello combattuto 11:9 per Giacomo, che teme un pochino la Presidenza: “Con me gioca sempre bene…”. Bel secondo set sempre 11:9 soffertissimo per Jack. Vince poi 11:8 usando la testa. I Silenti viaggiano 3:2 di misura.

SESTO: TODE CON CREMINA Vs GIORGINO CALZETTONI

Tode, pur infortunato, alza la gamba per coreografare il micidiale servizio di rovescio

L’odore della crema di Tode disgusta chiunque entri in palestra. Siete caldi? Tode parte come un treno con un 10:0 vincendo poi 10:3 il primo. Giorgio giorgieggia un 11:8 sul secondo, Tode dolorante. Dopo lo stretching si va sul 10 pari e con retina e mezzo spigolo Giorgio porta a casa un combattutissimo 12:10. Giorgio ora gioca bene e Tode zoppeggia. L’ultimo set domina il Giorgio senza problemi e chiude a 4. Silenti per 4:2.

SETTIMO: JACK Vs ALDO

Pronti e via coll’ultimo scontro della serata (nello sfondo graditi ospiti)

Siamo già al primo match partita per i Silenziosi. Aldo dichiara: “el rovescio te lo mastigaria”. Primo set Giacomo 11:6 abbastanza facile. Anche il secondo, 11:7, chiudendo di retina sporca. Aldo cederà? Sì, schiaffo morale. Si chiude 3 a zero per Giacomo e finisce così il derby.

Alla fine, senza tante storie, gli Avvoltoi rimangono ammutoliti con un brutale 2:5 per i Silence.

LEONIANA SILENCE: Vincitori del derby!

LEONIANA AVVOLTOI: Sconfitti (ma mai distrutti).

OSPITI SPECIALI E TIFOSI

  • Il Presidente Europeo Jeremy (con tanto di ernia fuori) e la First Lady Europea (toccata e fuga);
  • Sua Presidenza Emerita Prof. Carlo Curti, il redivivo;
  • Er Piotta e il cino-napoletano in visita Zengh Zeng;
  • L’incredibile Guido sempre col maglioncino T-Rex;
  • Caldognetto Gastone ex-1°Categoria, giocatore di serie A;
  • Valentina l’anfibia con Andrea il fotografo;
  • Tony il campione degli Amatori;
  • Marco Menandro nell’angolo sud, direttamente da Este;
  • Raffi e Alessandro che hanno giocato un pochino;
  • Gigi (presenza solo spirituale);
  • Special guest: il padre del Campione Sociale!

Ammiratori, sostenitori, ex-leoniani e avventori del derby

COMMENTI A CALDO

PRESIDENTE EUROPEO: “Match godibile ed equilibrato. Un Cocco disumano, che riesce a distinguersi ANCHE nel terzo tempo, costituisce tuttavia la differenza. Grazie della serata. Forza Leoni!”
ALDO: “Sono rimasto solo. Spero che fasemo sti altri quatro punti…”
TODE: “Aldo è rimasto solo”
JACK: “Gli altri giocano in uno”
GIORGIO: “Dopo te faso il comento” (e se ne va)
MARK: “La Curva Sud, se vinceva un set con Carlé faceva il 100% dell’andata”
CARLETTO, IL GIOCATORE ROMANTICO: “Non so. Devo dire che sono stati puniti perchè non hanno seguito il mio consiglio. Mi sembrava di giocare fuori casa”
GIANNI: “Oggi ho tifato tutta la vita per la capolista… che saggiamente ha deciso di non convocarmi. Con Tode però avrei vinto facile comunque!”
ANDREA IL FOTOGRAFO UFFICIALE DELL’EVENTO: “Astio e malcontento”
CONTE: “Mancando gli Amenduni, Tony, Guido e Jack, le recensioni scendono ogni anno di qualità…”
PRESIDENTE EMERITO PROF. CURTI: “Ma la palestra è ancora di Mario?”
TONY, IN VISITAZIONE: “Questo palazzetto profuma di top 12 europeo vedo già sotto lo stendardo leoniano Ovtcharov che innalza la coppa del Murialdo”

Presidente Europeo (senza la racchetta in mano…) tra Valentina & Aldo

,

Campionati, Notizie

Oggi il derby mortal!

3 Feb , 2018  

Cortesi appassionati del Leone e della pallina plastica, avviso strepitoso. Quest’oggi, tra pochissimissimo, ore 16.00 il derby dell’anno nella nostra Palestra (con illuminazione rinnovata a 600 lux!):

LEONIANA AVVOLTOIA VS LEONIANA SILENCE

Saranno gli avvoltoi a pasteggiare o i leoni ad ammutolire gli avvoltoi? Venite a vederlo in questo scontro mortale. Questo è il MTK = Mortal Tennistavolo Kombat. Qui non si scherza zio!

A sinistra i Silenziosi e a destra gli Avvoltoi (si vede dalla mandibola)

Appassionati pungisti, amici vicini e lontani: che lo scontro abbia inizio. Attenzione ai colpi sotto la cintura…

Ecco la preparazione atletica di Jack per l’evento…

P.S. Se esce Sor Carletto entra Gianni!

,

Campionati

Dancing on the dots

1 Mag , 2017  

Trasferta tesissima per la Leoniana C2 costretta ai play-out dopo il lancinante tunnel 4-0 -> 4-5 subito qualche settimana prima, le cui cause sono ancora oggetto di prolisse quanto inutili discussioni fra il Tode e il sig. Carlè. La partita viene giocata a Mortise, quartiere del padovano dalla ubicazione ignota ai più, in un macabro e gelido palazzetto il cui progettista risulta tutt’ora ricercato a piede libero da tutti gli ordini degli architetti per vilipendio al buon gusto. I leoniani arrivano al pala-play-out grazie ad un’organizzazione impeccabile: 4+1 giocanti, 2 auto (fra cui il mitico Passat del Carletto, vero e proprio magnete per la Fitet), 2 colazioni e 3 punti diversi di ritrovo. La formazione è al completo: Carlx, Todx, Mapex, Box, più gli Amendunix, che non si alzavano alle 7.36 di domenica, peraltro senza motivo, dal 1992. Dopo diverse ore di ansie e patemi, i Leoni hanno la meglio sul TT Spin Club, con un goloso 5:3 che permette loro di rimanere placidamente spiaggiati in C2!!!

L’arma segreta di Tode

PAGELLAME SALVIFICO

Guido “volley-player” Bozzetto: voto 8,39 -> 1 punto /
Il funambolico Bozzetto da vero ex giovane emana ancora sentori di Cabernet dalla sera precedente, che cerca di assorbire ingerendo diversi croissant. E’ chiamato per primo a vedersela contro Pop ed i suoi potenti abbracci di dritto: vince un set easy giocando sciolto e non curante in modalità “bella zio”, poi soccombe dinanzi al variopinto mix di servizi dell’avversario ed al suo misterioso idioma. Nel secondo incontro non si lascia intimidire dai baffetti di teutonica memoria di Rodigari e regala sprazzi di bel gioco, purtroppo alternati da colpi “ad minchiam”, con svariate risposte tutte rigorosamente in rete; infine ritrova alcuni dei suoi migliori svampi di rovescio e side di dritto da talentuoso mancino, sfrutta un momento di caos dell’avversario e rimonta chiudendo sul 3-2. Meritevole il suo sagace umorismo che tiene svegli gli Amenduni in panchina con aneddoti su amiche cinofile e chitarristi avversi al sapone.
GENIO (..forse..) E SREGOLATEZZA

Francesco “the counselor” Todescato: voto 8,99 -> 1 punto |
Il Tode si presenta all’incontro vestito tutto di rosso-Conte, con un bancale di snack bio-eco-vegan energetici saporiti quanto il truciolato di uno scaffale Ikea. Nel pre-partita snocciola con Pop perle di pura filosofia pongistica del calibro di “si vince in 3 non in 1”, “durante una partita non si sa mai” e, per finire, entra in un loop di botta e riposta a suon di “eh, noi non ci meritiamo di restare in C2”. Sul campo parte con una grande prestazione contro Lunardon: con servizi alza e schiaccia, blocchetti spinti di rovescio e i classici tops rapidi a “braccetto”, chiude la pratica 3-0. Altra faccenda le due seguenti partite: con Pop e Rodigari fatica a gestire i servizi avversari e pian pianino si irrigidisce, nonostante l’uso industriale di Bengay, il cui letale odore ustiona le mucose nasali dei presenti. In entrambe le partite non sfrutta diversi match points e finisce per farsi rimontare perdendo al 5°, ignorando i suoi stessi consigli e riuscendo al contempo ad elargirne di nuovi ai compagni in panchina. Il suo resta comunque un punto provvidenziale, ma per citare un Tode nella nebbia di qualche anno fa:
DI SOLITO GIOCO MEGLIO

Carlo “untreated” Simonetti: voto 9,99^9 -> 3 punti !
E’ lui l’uomo partita, il Mario Draghi dei play out, il pettinatore di tutti i puntini: il Sior Carlè. Il Capitano, reduce da una settimana di ferie dalla pausa pranzo passate a caccia di cinghiali ed altri mammiferi non meglio identificati, appare quasi rilassato all’arrivo nel grigiodromo, ma ben presto inizia a mostrare un misto di tensione e carica agonistica che sembrano mandarlo in pressione come un boiler. Entra in ogni partita semi-cosciente, ma aggressivo, spinge le famigerate “mazzate tribali” al momento giusto, ammorta i servizi altrui come se niente fosse e si permette anche il lusso di far entrare in campo sia i celeberrimi tops in modalità “nonno vigile” sia i temibili side denominati “abbracci senili”. Passa agile Rodigari e Lunardon, visibilmente felice come quando ha la possibilità di negare il mutuo a una giovane coppia, ma il meglio lo sfoggia con Pop, contro il quale ribatte sicuro ogni servizio piatto-lungo “prevedibile” (#WemissBarbaPaPaolo) e addirittura blocca in anticipo di dritto al tavolo, lasciando basito persino l’elegante arbitro federale. E dulcis in fundo, sbotta urlando frasi malevoli nella lingua di Mordor contro chi si permette, dopo aver perso, di mettere in dubbio la legalità della sua performante puntinata….
THE LION IN THE BANK

Filippo “beer pong” Mapelli: solido, voto 8-> 0 punti.
Non gioca… ma sticazzi: offre la colazione, scorrazza i compagni in auto con la guida automatica, mette stazioni radio a caso e si unisce anch’egli al cabaret di commenti irriverenti prodotti dalla panchina leonide per tenere alto il morale.
LESS FITET, MORE SPIN

Supporter Leoniani: voto 9++
Calorosa e cospicua la presenza di tifosi leoniani accorsi per l’evento: una delegazione degli Avvoltoi®, fra cui spicca la presenza del motivante coach Anderson, arrivato a partita inoltrata depistato da false informazioni che davano Mortise fra Venezia e Padova; lo stratega Gioakkino, con tanto di prole scatenata a carico; il dinamico Beppe, dubbioso sulla sua futura formazione di D2 (che per altro sarà decisa da un delegato tecnico esterno… blabla), ma contento di fronte ad un panino alto quanto uno sgabello.
TEAM BUILDING

Ristorante yankee-trash: voto five (or less)!
Pareti ricoperte di suppellettili marcatamente tamarri e al limite dello shock cromatico, birra amara come fiele spacciata per dolce, condimenti dalla digeribilità discutibile…
#PROSSIMAVOLTAPIZZA

Uomo partita: Egregio Sior Dottor Vice-Direttor Carlo Simonetti detto anche SorCarlé.

Ecco Carletto mutazione monster nel dopo partita…

Citazione bancaria dal film “Wall Street” di Oliver Stone (1987) “Tutto in guerra si basa sull’inganno: se il tuo nemico è superiore eludilo, se è irato irritalo, se è di pari forza lotta, altrimenti sparisci e riconsidera”.  Tale strategia è altresì conosciuta nel mondo pongistico come “Teorema della Finzione” (edizioni Avvoltoie®, 2017) ed è tutt’oggi applicata con successo dai più fini utilizzatori del puntino.

COMMENTI

TODE: “Ottima giornata per noi e specie per Carletto”
GIANNI: “Bravi ragassi!!! Non avevo dubbi”
ALDO: “Grande Carletto, la mia fiducia è stata premiata”
PRESIDENT: “Fortissimi. Carletto for President! Ettore per festeggiare ha vomitato catarro per la terza volta”
GIGI: “Bravi carpetta come sempre nei momenti decisivi ce”
PRESIDENTE EUROPEO: “Immensi da tutto il Benelux. Leoniamooooo”
TEX: “Superlativi. Vota Carletto!”
JACK: “Super C2, affan*ulo l’orsetto di m…”
GLI AMENDUNI: “E’ piatta”
CONTE: “Carletto Uber Alles. E’ fatta: ora monetizzare vendendo la C2 e comprando braciole”
BEPPE: “Rissa verbale finale: Carletto scatenato”

, , ,

Campionati

Va ancora bene così

26 Feb , 2017  

Quart’ultima di campionato per i leoniani della C2 che al palaMurialdo sfidano la seconda in classifica Fondazione Bentegodi VR. Nella furibonda lotta per la salvezza i nostri privi del talento e delle bizze del Bozzetto, in viaggio con al Fi.tet, si presentano con l’imprevedibile formazione Mapelli, Tode, Sorcarlè. Come ormai da tradizione l’incontro è un susseguirsi di angoscia, starnuti, bestemmie e sonnolenza. Dopo tre ore e mezza la battaglia si chiude con il risultato di 5-3 per i leoni che mantengono vive le speranze per una salvezza che rimane complicata.

PAGELLATIO CARNEVALIIS BIS

Francesco “Tode” Todescato > 9: punti 2
Per darvi l’idea delle sue precarie condizioni fisiche basta ricordare le parole con cui rimprovera più volte il capitano: “La borraccia deve stare sopra la panchina se no mi devo piegare per prenderla!” Sempre in apnea, senza fiato e senza gambe, nonostante tutto riemerge dagli abissi con due punti preziosissimi soccombendo solo sotto i colpi di “classe” di un inspirato Sargu.
LEONE MARINO

Carletto “Sorcarlè” Simonetti > 9: punti 3
Così attento e sicuro lo si era visto solo alla guida del furgone ai tempi del gitone austriaco, ma mai con una racchetta in mano. Per ricordare questa prima tripletta in C2 da lunedì, al posto della sbarra all’ingresso del Patronato, ci sarà la sagoma del Sorcarlè immortalato nel gesto atletico del famoso non-top detto colpo “Nonno vigile” …perchè al plasticodromo non si passa!
MATTATORE

Pippo Mapelli > 7: punti 0
In perfetto clima carnevalesco si presenta travestito da Barbapapaolo. Si immedesima talmente bene nel personaggio che dopo un bel punto qualcuno giura di averlo sentito esultare al grido di “bravo Paolo”. Anche la lentezza è quella giusta, ma la strategia non basta per infrangere il muro del sonno. I punti sono zero solo perché l’incontro termina prima dell’eventuale spareggio sul 4-4 che non vedeva l’ora di disputare.
LETARGICO

Guido “Bi”zzetto > 7: punti 0
Non pervenuto perché non c’era, ma si sa quando si vince non si va mai sotto il 7.

La nuova tenuta leoniana di Sorcarlè per l’anno sportivo 2017-18

Uomo partita: Sorcarlè che se non faceva 3 punti stavolta non li avrebbe mai più fatti nella sua vita.

COMMENTI

PRESIDENTE EUROPEO: “Una sagacia inaspettata”
AMENDUNI: “Carlo sei riuscito a trovare l’ironia bancaria che si annida in te”

,

Campionati

SENZA TITOLO: va bene così…

12 Feb , 2017  

Dopo uno scontro durate ben tre ore, 18 bestemmie, 4 starnuti e tanta angoscia. La C2 capitanata dal sanguigno Sorcarlè riesce a portare in doccia 2 punti, vincendo la partita mal cominciata di ieri. Lo scenario si apre alle 14.03 quando all’ex giovane Guido il display del telefono si illumina, mostrando un whatsapp del capitano che recitava “Oh ma ci sei?”. Preso da affanno, e dai fumi dell’alcol del beverdì trascorso, Bozzetto, scavalca il cancelletto nella tipica modalità “Olio cuore” si catapulta nella spaziosa passat del capitano, che aveva bramosia di fare quei soliti 180 minuti di riscaldamento. Il viaggio procede liscio come una antitop, ma una volta arrivati nel comune di Buttapietra, l’inconveniente: IL FAMOSO CARNEVALE DI BUTTAPIETRA! Nulla eguaglia la bellezza del piazzale della cittadino adornato a festa con striscioni incitanti all’odio verso le altre razze e le bestemmie piuttosto articolate che risuonano ancora nella testa dei tre pongisti. Indomiti, perseguono la loro missione, ed eccoci al punto che stavate OVVIAMENTE più aspettando…

PAGELLATIO CARNEVALIIS

Francesco “Tode” Todescato > 8/9: punti 2.
Come un vero leone, il suo riscaldamento consiste nell’affiancarsi al termosifone e aspettare che esso faccia il resto. Guadana due punti ma soccombe al terzo. Digrigna i denti e parla a macchinetta, innervosendo visibilmente Busato, che gli concede la vittoria, forse per zittirlo una volta per tutte. A cena stabilisce che è meglio per lui mangiare un’insalata primavera. Dopo la richiesta di aggiungere delle olive al suo piatto già ricco di gusto, fa del cabaret con la cameriera, rubandole il cuore.
OLIVIA

Carletto “Sorcarlè” “Capitano” Simonetti > 8/9: punti 2.
Durante il match l’angoscia regna sovrana, si arrabbia come al solito con Bozzetto ma poi fanno la pace. 2 punti anche per lui che, nonostante tutto, trascina la squadra da inizio campionato, a volte anche senza giocare.
DOTTORE DELLA PESTE

Guido “Debosciato” Bozzetto > 7: punti 1.
1 solo punto, ma che punto. È più a fumare che in palestra, gioca malissimo e si sgrida da solo, provocando una depressione peggiore di quella che ha attanagliato Maurizio Costanzo quando Robbie Williams diede un bacio alla sua bella De Filippi. Si rifà inventando la pizza patate lesse e salamino, con grande stupore del Capitano, che gli rende due euro per la prestazione finale (esatto, quella).

Pippo Mapelli non pervenuto perchè non c’era, ma 7 perchè quando si vince non si scende mai sotto. Punti 0.

Uomo partita: Tode (che si mangia l’insalata primavera in tema con la giornata pongistica).
Un abbraccio, pagellaro.

COMMENTI

ALDO: “Bravo Carletto, determinante per la salvezza: complimenti anche dalla Raffi”
CAPITAN CARLE’: “Servono due vittorie… intanto siamo ancora vivi. Bravo Tode con 2 punti e bravo anche Guido sul 4-4 con filippone non era facile”
MASTRO ANTONIO: “Carletto un investimento a medio lungo termine!!! Bravissimo”
GLI AMENDUNI: “Carletto ti sto allenando bene. Il prossimo passo è indossare un berretto, riflettici”
CONTE: “E la foto, e il titolo?”
GUIDO: “(Trascinata dalla depressione)”

, ,

Campionati

C2 addobbata

30 Nov , 2016  

Solo alla quinta di campionato: “siamo allo sbando ormai…”. Cede per 5:2 contro il Sarmeola dell’ex-Leoniano Michele. Partita difficile ma forse si poteva fare un po’ meglio?

PSEUDOPAGELLE

Guido > over the top!

Filippo > non pervenuto

Tode > new entry

Carletto > senza infamia né lode

Uomo partita: Guido amabile giuocatore di tennis da tavolo

COMMENTI

GUIDO L’INCREDIBILE: “Ad un certo punto Gaybakyan ha iniziato a parlare in demoniaco contro di me: mi sono confuso”
SIORSCARLET: “Confortanti segnali di ripresa nonostante la sconfitta. Abbiamo assistito ad una lezione di amabile tennis da tavolo del telentuoso Guido. Si attendono conferme”
TODE: “Guido o Carletto sono gli incaricati”
CONTE: “E la recensione?”

,

Campionati

La foto fa abbastanza schifo… noi di più

12 Nov , 2016  

Oggi al fascistodromo Bentegodi abbiamo assistito ad un’altra disfatta per la nostra C2. Dopo una sana dormita di un’ora abbondante in macchina, i giovani hanno ceduto alla pigrizia e la loro mobilità era paragonabile ad uno scarabeo ribaltato: ecco a voi le

PAGELLE FERME

Carletto Simonetti > voto 7: punti 1.
Vero e proprio trascinatore della squadra. Unico punto della partita il suo che dona “la bandiera” e uno schiaffo morale agli avvoltoi della C2. Sofferente di una fastidiosa tendinite al polso destro che malauguratamente gli impedisce di sfondare il tavolo COM’ERA SOLITO FARE, inventa colpi di puntinata a fil di rete che redarguiscono la palestra. Polindi in una dichiarazione successiva, basito, afferma “Non pensavo che una semplice puntinata potesse fare quelle cose”. Stiamo pensando di mettergliela anche sul diritto.
#BESTEMMIATORELATENTE

Pippo Mapelli > voto 7-: punti 0.
Giornata buia per il giovane scapestrato, non gli entra nulla, è incisivo come un molare di un ruminante senza denti. Decide di buttarla sul ridere confondendo gli avversari che, nello stordimento, gli regalano qualche set. Prima del prossimo match decide con il capitano Bozzetto di provare una sortita a base di thc. Nella cena all’autogrill si rifiuta di bere birra.
#TROPPOSOBRIO

Guido Bozzetto > voto 6/7: punti 0.
Preso di mira dal Carletto perché poco motivato e in piedi come un paralume, perde malissimo due partite ma, in un atto di generosità verso gli ospitanti, non inveisce al Signore come la scorsa partita. Ride e scherza con tutti, forse per risultare “almeno simpatico” oltre che scarso. Sottotototototototono.
#CREATIVOINEFFICACE

Uomo partita: Capitan Carlet.

Pippo vs zio anziano di Gollum

Pippo vs Schiesari

Durante l’intervista Pippo sostiene: “OH IL CAFFÈ DI PRIMA ERA PIÙ NERO DEL SOLITO”.

COMMENTI

CARLÈ: “Giornata nera”
GLI AMENDUNI: “Devo riprendermi… sul Carletto trascinatore: ho avuto un mancamento”

,

Campionati

C2

11 Nov , 2016  

c2_pre

,

Campionati

Sodoma e Gomorra

8 Ott , 2016  

In poche parole, vorrei narrarvi la seconda giornata del campionato di serie C2, un anticipo molto discusso e sofferto (soprattutto da Carletto, insultato ripetutamente prima, durante e dopo la partita) da tutto lo squadrone avvoltoi 3.0. Già alle 17 si sentiva odore di tensione, quando a Sorcarlè arrivarono 6 messaggi di Todescato con minacce di morte accolte da una sonora risata del nostro puntinaro preferito. Lo scontro si chiude indicativamente alle ore 21.30, con i nostri atleti che esultano per la vittoria sul Valeggio per 5-3, festeggiando con un bel piatto di tortellini e ulteriori insulti a Carletto.

PAGELLATIO ANTICIPIS

Francesco “Tode” Todescato > voto 8.67: punti 0.
Provato da un’affaticante giornata in quel di Padova, si ritrova a dover attendere il Sorcarlè per un quarto d’ora abbondante in strada, inveendo e mostrando i pugni al cielo. In campo non c’è, o meglio c’è, ma non gioca. Come al solito dispensa ottimi consigli a tutti i giocatori (tranne Carletto che viene insultato) e applaude alla vittoria dell’ormai “sua squadra”. Dopo la sua affermazione “Aspetta solo di scendere dalla macchina e ti faccio un sacco di male” entra a far parte dello squadrone, promettendo di venire a sconsolarci ogni sabato a patto che il banchiere offra la cena. Sempre.
“FOTTUTO STRONZO”

Filippo “Pippo” Mapelli > voto (9+1):2+(2+2): punti 2.
“Peggio di sabato scorso non potevo presentarmi”. Con questa affermazione il nostro n.1 affermato pone le basi per una partita spumeggiante, con le palline vecchie swinga di dritto come di rovescio urlando: “QUESTA È LA VECCHIA SCUOLA, STRONZI!”. Aneddoto simpatico: durante lo scontro decisivo tra Sorcarlè e Roskach la tensione prende il sopravvento facendogli colare del sangue dal naso, facilmente tamponato dalla sua forza di volontà.
#EUFORICO

Carletto “Sorcarlè non Siorcarlè” Simonetti > voto 8: punti 1.
“Old school Carletto” oggi non ce la fa, già da prima della trasferta viene preso di mira dal nuovo coach Todescato che lo minaccia di morte. Viene mitragliato da Ziccardi e, mogio mogio, trova il punto decisivo. Per scusarsi della prestazione orribile, paga la cena anche stasera.
CARLETTO D’ALTRI TEMPI

Guido “Guido” Bozzetto > voto 8: punti 2.
Forse il più solido della squadra oggi, che ruba subito il primo punto al TT Valeggio, sopportando il rovescio assassino di Ziccardi e perendo sotto il rovescio assassino del foresto. Stringe un’alleanza con il Carletto facendosi offrire la cena anche stasera.
SOLIDITÀ E GIGOLÒ

Uomo partita: sottomissione del Carletto.

c_guidonia

COMMENTI

CARLETTO: Obiettivo promozione sempre più vicino 2/14.
TODE COACH (… a Carletto): Che dio ti strafulmini.
GIUDO: Nella foto non si vede il Carletto, perchè neanche in campo si è visto.
PRESIDENTE: Che bello squadrone! Comunque aprirei la rubrica degli insulti di Tode a Carletto.
GIANNI: Siorcarlè che fa da Cicerone per le partite porta bene. Toglietelo dai campi di gioco.

, ,

Campionati

Salita in discesa

2 Ott , 2016  

Giovedì, contro la Repubblica Ceca, Siorcarlè aveva provato un moto di ansia nel constatare come la sua C2 non fosse una squadra solida e compatta. Per due giorni ha studiato (durante la pausa pranzo) un modo per fare migliorare i due ex-giovani in preparazione di questo campionato, senza riuscirci perché sono già troppo forti. La partita procede tra tensione e sonno, bestemmie e ricerca di coerenza religiosa. Finisce 5-2 per i Leoni, risultato che non soddisfa Carletto che sfida il numero tre “il pagellaro”, perdendo miseramente.

Eccole qua, le prime pagelle dell’anno, ecco a voi la:

“PRIMA PAGELLATIO”!

Filippo Mapelli > voto 8: 2 punti.
La mattina segue il corso per l’utilizzo del defibrillatore e decide di volerlo provare su se stesso facendosi calare un sonno che neanche un orso a novembre. In campo è blando ma efficace, mi chiedo se sia perché ha già capito che anche questo campionato non sarà stimolante.
SUFFICIO SED TOPPO

SiorCarlè > voto 8: 2 punti.
Si presenta con più sonno di Mapelli ma cucina lo stesso per lo squadrone un’ottima pasta al ragù toscano e un superbo caffè. Come al solito deve scaldarsi almeno da un paio di giorni prima di pensare di disputare un incontro e alle ore 14 è già sul campo da gioco. In partita trasmette sicurezza, specialmente NON a sé stesso. Piccolo aneddoto: dopo la partita sfida l’ex giovane Bozzetto in un match per vedere chi sarà il numero due nella trasferta di Valeggio, intimandogli di giocare seriamente. Perderà 3-2 con due set di vantaggio.
AMABILE CARLÈ

Guido Bozzetto > voto 7/8: 1 punto.
Si presenta alla prima di campionato con buona lena e molta voglia di fare, trovando il suo primo punto in campionato e “piacendo parzialmente” a Siorcarlè. Era l’unico che non aveva sonno ieri, e l’unico che non ha fatto 2 punti. Coincidenze?
IN PROSPETTIVA

Uomo partita: Garibaldi perché senza di lui non saremo qui.

, ,

Campionati

C2: Choooooooooo!

11 Apr , 2016  

Ecco Emily che esulta per l’attesissima recensione di nostri eroi della C2:

Sottotitolo: “Stasera ti porto la gomma”

Una partita da vincere, un solo risultato a disposizione per non vanificare l’ennesima stagione condotta sempre in testa alla classifica. C’era grande attesa per il big mach tra TT Star Black e Leoniana nel penultimo turno del campionato di C2. La giornata inizia sotto un cielo grigio carico di tensione e aspettative: partenza con largo anticipo per riempire il bagagliaio della giusta dose di bitume per asfalto, colazione nel solito bar portafortuna di Este e poi il poker d’assi Leoniano è pronto alla battaglia. Saranno stati gli esclusivi rituali propiziatori delle maestranze o i favori del drago cinese fatto sta che l’incontro è scivolato via nel migliore dei modi e si è concluso con un perentorio 5-0!!!

Ed ora la primavera può esplodere in tutto il suo splendore.

PAGELLONE

Jack

Non ha tempo da perdere: “c’è la Parigi-Roubaix!”. Finalmente, svestiti i panni del difensore a oltranza, gioca i suoi avversari disegnando traiettorie velenose e ricche di spin entrando pure con il dritto. Due punti in scioltezza.
#sprinter, Voto 8

Tode

Fatica di più a rispettare la pausa alcolemica nel post-partita che contro un Menandro non in perfette condizioni. Conquista un punto prezioso con una vittoria per 3-0. Cosa vuoi di più dalla vita? Un Lucano.
#analcolico, Voto 7/8

Aldo

Solidità = durezza, robustezza, saldezza e… Ceretta! Gli avversari questa volta rispondono ai suoi servizi “menù degustazione” con un’inaspettata regolarità, ma lui non si scompone più di tanto e riesce a  vincere le consuete due partite per 3-2, sfoderando uno swing d’altri tempi. Chiude il mach con una schiacciata liberatoria.
#schiacciasassi, Voto 8

Carletto

Il Capitano non consuma energie e neppure giga, ma profetizza una vittoria certa. Alla fine inevitabilmente spetta a lui  il compito di mettere il puntino sulla C? per ricordare che manca ancora una partita per raggiungere l’obiettivo.
#scaramantico, Voto N.C.

P.S.

Un ringraziamento ai tifosi al seguito Coach Anderson e Filippo e a tutti i sostenitori leoniani vicini e lontani per il supporto, in particolare al mitico Presidente Europeo Jeremy, gran signore. Appuntamento a sabato prossimo!

, ,