Campionati, Notizie

AVVOLTOI BACK ON BUSINESS

1 Ott , 2018  

 

Dopo un anno di attese spasmodiche torna la celeberrima recensione Avvoltoia® in occasione del primo banchetto dell’A.A. (Anno Addobbis) 2018-2019. Nonostante svariate promozioni dei volatili dalla D2, dalla D1 e la salvezza in C2, il direttivo spreme le meningi e decide con estrema simpatia di tarpare ancora una volta le ali dello stormo ricacciandolo nella palude della D2. La formazione per questa stagione è comunque extra lusso: Sua Presidenza Munari, lo strateGGico Gioakkino, il portatore di puntino nonché Capitano Maurizio, l’ormai sardo coach Anderson e una buona dose degli Amenduni sopravvissuta alla fauna d’oltre oceano. La nuova ed ignota formula di giuoco non impedisce ai rapaci di avventarsi sul TT Vicenza C per la prima mattanza stagionale conclusa con un succoso 5-1 per la Leoniana B.

Sintesi del brunch pongistico

PAGELLE…AGAIN

Andrea “Arylate” Munari: voto +100% –> 1 punto

Sua Nobiltà Munari passa la settimana a incollare gomme nuove su telai vintage, per ottenere un setup tanto stiloso quanto indomabile. Apre le danze contro Balestrin, affinando la padronanza del mezzo e regalando ai fan servizi a girandola, blocks da portiere di hockey e una serie di rovesci al balzo che fanno impennare lo Spread a 300 punti. Il lapidario 3-0 viene ripreso dal cellulare del mancino avversario, ma pare che l’onda d’urto dell’ultimo contro-top di dritto del Presidente ne abbia completamente cancellato la scheda SD. Per il secondo incontro cede il posto a Maurizio per godersi dalla panchina il resto del banchetto.

BOMBARDIERE

 

Maurizio “team manager” Vivian: voto 7-/+ –> 0 punti

A seguito di una intensa riunione Avvoltoia per la scelta del Capitano, in cui la maggior parte dei votanti si esprime con un entusiastico “io no”, Maurizio viene eletto all’unanimità e subito prende le redini della voliera convocando i rapaci ed elargendo tabelle in pdf nell’apposita chat. Entra in campo dopo un riscaldamento forse non troppo efficace e si imbatte nel giuoco d’attacco di Zampieri, subendo le aperture del giovane avversario e perdendo due set di fila. Si riprende al terzo grazie ad ammortamenti col puntino degni dei migliori imbalsamatori ed a lancinanti dritti a spiovere, ma perde per un pelo al quarto spingendo qualche piatto di troppo su palle vaganti prive di orientamento.

E’ TEMPO DI POZZETTI

 

Giovanni “dove eravamo rimasti?” gli Amenduni: voto da definire –> 2 punti

Nonostante qualche sessione estiva con il F.A.T. (Fronte Abusivo Tennistavolo) il redivivo Amenduni è ben lungi dal livello centrifugo dell’anno precedente, ma cerca di sopperire alle carenze tecnico-fisiche con l’utilizzo di gomme cinesi ricavate da carta moschicida. Nel primo incontro parte bene contro Panozzo, provando 36 tipi diversi di servizi, buona parte dei quali già dimenticati, nonché testando il nuovo schema “servizio morto e putrella piatta”, denominato Flat Tax. L’avversario schianta dei dritti pesanti, ma alla fine l’Avvoltoio si impone 3-1. Nel secondo incontro (gli) Amenduni decidono di sguinzagliare rovesci a caso, raggiungendo una fluidità di polso paragonabile allo squacquerone al sole: primo set in sprint chiuso 11-1, secondo inquietante set perso 11-8 dopo un parziale a favore di 6-0, e ultimi due vinti sul filo del pathos….

FROM FOREST TO PLASTIC

 

Mark “gioco in squadra con i giovani..no ci ho ripensato” Anderson: voto classe energetica A++ –> 2 punti

Dopo mesi di porcheddu e culurgiones il Coach è carico a molla e si presenta a tutti gli allenamenti per iniziare il lungo e rischioso percorso di gerarchizzazione. La solidità non manca e nella prima partita contro Zampieri i primi due giochi volano via agili: si rivedono i classici servizi a “schiaffetto laterale”, che fan schizzare via sfere di plastica come ad una estrazione del lotto, blocchi ombelicali e temibili schiaccioidi di dritto ad uscire che sfuggono alle regole della prospettiva. Nel terzo set imbocca un pericoloso tunnel, forse a causa di un calo di zuccheri, o forse per uno svarione dovuto alle nuove divise catarifrangenti da rave party che riempiono il Vicenzodromo, ma al quarto il palleggio torna tagliente come una scimitarra e chiude 3-1. Più easy la seconda partita, a giornata ormai vinta, contro un poco concentrato Panozzo.

NEXT TIME: BIRRINO

 

Giovanni “Stratega” Sartori: voto 9! Viene, tifa, commenta e batte il 5 ai compagni. Dall’osservazione nasce la vera strategia!

CLIMBER

 

CITAZIONE

Citazione filosofica e radical chic, valida per destare Avvoltoi, Leoni e Chimere dalla pausa pranzo, dal libro “Così parlò Zarathustra” (1883-1885) di Friedrich Nietzsche: “Il peggior nemico che puoi incontrare, sarai sempre tu per te stesso”.

, , , ,

Campionati

Pranzo con intruso, invero il ritorno del figliol prodigo

6 Mag , 2018  

L’ultima di campionato per la Leoniana B di D2. L’ultima.

Leonetto è stato a casa ed ha mandato suo fratellino sfigato

E Beppe è venuto con noi per poter fare almeno una magnata fuori nel post-partita! Ma torniamo all’inizio: il Capitano con amici a cena e 3 bottiglie da inaugurare, Davide col mal di stomaco e Riki che ha sonno, Conte che non vuole giocare, Beppe lo special guest non dorme nemmeno e arriva brillo giocando meglio e dandosi dieci di autovoto!

Ecco i cinque leoni alla fase di riscaldamento dei motori (Beppe fa il famoso “volo d’angelo”)

Ma torniamo a noi: arrivo al Palaeste palazzetto di Este prestigioso. Un onore giocare dove i vecchi Leoniani hanno visto, negli anni gloriosi, giocare la serie A dell’Este, un tempo nota come “La Perla Este”. Ma torniamo alla partita.

Capitan Maurizio suda le sudate sette camicie (di cotone naturale)

Questa partita era un po’ senza storia: la seconda contro la terza, ma senza interesse per la classifica. La priorità era far giocare i nostri giovani emergenti. Ma torniamo allora formazione inedita:

  1. Riki (che sarà in piazza a Marostica in luglio) n°1
  2. Skiller il pongista che uccide n°2
  3. Capitan Maurizio detto Mix n°3

Riki che potrebbe usare anche il rovescio

La partita scorre equilibrata e combattuta: un punto qua e un punto là. La differenza la fa ancora una volta la rivelazione del campionato di D2: Davide che è l’unico a fare due punti oggi, giocando molto bene. Infine la Leoniana cede all’ultimo per 5:4 contro il TT Este, ma esce comunque a testa alta.

Davide, il gioiellino, visto da Riki

E ora fragole con panna (rosso e bianco vicentino). Ma torniamo a quest’anno pongistico che è finito: governo ladro!

PAGELLINE

Davide > voto 9-: punti 2
Ottima prestazione anche quest’oggi per la nostra star: perde solo un match contro il più forte degli avversari in quanto fa ancora un po’ fatica  a bloccare i top che girano molto. Sta cominciando, timidamente, a spingere di più sull’attacco. Benissimo.
#TestaControlloAscolto

Riki > voto 6: punti 0
Entra in partita sempre all’ultimo dei tre set. E spesso quando è sotto di molti punti. Si muove poco di gambe, pur essendo il più giovane della squadra.
#Piombato

Conte > voto 6-: punti 1
Non voleva partecipare ma il Capitano lo convocò. Non voleva giocare ma entrò per Riki. Giocò male.
#InDifficoltà

Maurizio > voto 6,5: punti 1
Capitano oggi altalenante: molto buona la prima, seconda perde maluccio inaspettatamente, ultima combattuta e con un po’ di tensione per il risultato. Il cambio di tre maglie non basta per battere il caldo.
#Sudaticcio

Beppe > voto 9/10: punti 1
Lo videro in pochi giocare, ma si autocelebra come la sua miglior partita dell’anno. Perché non dovremmo credergli? Sembrerebbe confermata la teoria di Gioacchino che il cabernet fa bene al pong…
#AlcoolicoMaMobile

Uomo partita e campionato: Davide Spiller “Skiller”

COMMENTI

FRATELLINO DI LEONETTO: “Io sono stato mandato da mio fratello maggiore che aveva sonno e non sono neppure riuscito a pettinarmi…”
DAVIDE: “Testa già al mare e gambe al Palaest”
RIKI: “Per non perdere a tavolino ma pensando al mare”
CAPITAN MAURIZIO: “Un anno bello insieme. Obiettivo pranzo insieme con special guest”
CONTE: “Grazie per quest’anno insieme. Dovevo fare la riserva e mi avete fatto giocare venti partite”
BEPPE: [Non pervenuto]

Ed eccoci al gran finale. Piatto di patatine per il fratellino povero di Leonetto. E Riki doveva offrire da bere…

, ,

Campionati

Leoniana B salda in seconda posizione, sul materassone

23 Apr , 2018  

Leoniana B scende in un campo disagiato dal riflesso, dalla mancanza di transenne, dal materassone tenuto su con la corda dell’auto dello Stratega, l’assenza di un tavolino (col segna-punti in braccio), pure col tavolo invertito.

Leonetto c’è sempre

Partita con l’ultima in classifica che fila molto facile, la più facile del campionato. Apprezzabile la formazione avversaria che fa giocare due giovanissimi. Poco altro da dire, direi. Anche noi, con la mancanza improvvista del Capitan Maurizio a casa con il maldischiena e il risotto all’amarone, mettiamo in luce i giovani: Davide n°1 meritato e Ricky n°2.

Davide sfrutta il riflesso tra la finestra e il materasso per asfaltare l’avversario

La partita inizia e finisce senza storia. Leoniani 5:0 come da previsione, con soli due set concessi in totale, le briciole.

Ricky si fa in quattro

Ci vediamo all’ultima di campionato: buona frutta secca (con uvetta).

PAGELLETTE

Davide Skiller > voto 8: punti 2
Poco da dire: roccioso. Una certezza: non ha perso nemmeno un set.
#controller

Ricky Vicentino > voto 7: punti 1
Ancora un po’ altalenante, chiude la partita 3:2. Comunque una bella palestra per lui.
#destroyer

Conte Baldo > voto 6+: punti 2
Ordinaria amministrazione. Sarebbe stato volentieri a casa sul divano.
#derozer

Uomo partita: il Talismano (con maglia gialla)

COMMENTI

CAPITAN MAURIZIO: “Grandi ragazzi, non avevo dubbi. I nostri giovani, più che una promessa, stanno diventando una certezza. Lo spirito di gruppo, e il coinvolgimento, può fare la differenza a volte…”
DAVIDE: “Mi sono limitato a controllare accelerando nei momenti decisivi. Per la prima volta in stagione non ho perso nemmeno un set per tutta la giornata”
RICKY: “Vittoria più facile del previsto, mi spiace di aver concesso quei due set perché potevo chiuderla prima ma l’importante era vincere e ce l’abbiamo fatta”
CONTE: “Mi raccomando mangiare solo cose rosse: rape, fragole, cigliegie, pomodori, cipolle rosse, anguria…”
LEONETTO: “No comment”

Ecco i nostri quattro eroi sudaticci (si nota il riflesso sopra il materassone)

, ,

Campionati

L’affondamento della corazzata Potëmkin

17 Mar , 2018  

Purtroppo infauste notizie per i leoni: la nostra Leoniana B di D2 soccombe ancora una volta al Mortise, che rimane ben saldo in prima posizione. Non si riesce ad andare oltre il 3:5, come nel nefasto scontro dell’andata. Nel nostro piattodromo, in un clima di tensione, si svolge la partita più importante dell’anno sportivo per le nostre D2. Pur con l’inserimento dell’asso nella manica Filippo, i nostri non riescono a fare l’impresa. Gli avversari si dimostrano più solidi, concentrati e determinati. Onore ai vincitori.

Il Filippo (col calzettone alla Giorgio) e Flaminio, ex-allievo, che torna in palestra dopo vent’anni!

PAGELLACCE

Filippo > voto 7,5: punti 2
Fa il suo sotto gli occhi di tutti e con la pressione di dover vincere tutto. Sa di essere lontano dal suo 100% della forma e controlla col puntino corto aprendo poco il gioco. Realizza due punti fondamentali, ma purtroppo non riesce a mettere a punto il miracolo sperato.
#UnderPression

Maurizio > voto 7: punti 1
Prima partita è tesissimo e vince di controllo ed anche perchè l’avversario è forse ancora più teso di lui. La partita con Berton ogni set è lì lì: un punto a punto equilibrato. Peccato che gli manca la determinazione e freddezza per chiudere lui i set.
#Teso

Conte > voto 5-: punti 0
Sente troppo la tensione e non sà gestire la responsabilità della squadra che gli chiede di fare almeno un punto su due partite. Invece si arena con un gioco inconcludente, né carne né pesce. Zero vittorie. La sconfitta della squadra pesa sulle sue spalle. Brutta giornata.
#Sciopà

Neppure lo sguardo attento di Aldo permette di capovolgere il fronte

COMMENTI

MAURIZIO: “Tanto di cappello a mr. Giampaolo che in questo ritorno ha fatto la differenza. Vincendo con Andrea ed anche con Filippo, seppur di livello superiore ma un po’ arrugginito, non è riuscito ad entrare del tutto in partita”
RICKY: “Peccato per la sconfitta, ce l’abbiamo messa tutta ma non ce l’abbiamo fatta: ora l’obiettivo è difendere il secondo posto”
DAVIDE: “Partita dura, con avversari leggermente superiori ma quel tanto che basta per vincere meritatamente il campionato. Serviva una prestazione super, è stata solamente buona…”
CONTE: “Come mio solito non so rendere nelle partite decisive, dove si vede chi ha veramente testa e determinazione. Il risultato si commenta da solo. Abbiamo sognato per un po’, ora torniamo a terra. Invece ringrazio Filippo per averci aiutato ed essersi impegnato al massimo delle sue possibilità”

,

Campionati

La Filippiade 2018 con puntino

11 Mar , 2018  

Incontro di ritorno tra Leoniana e Este, al Palaeste: nel loro splendido palazzetto. La giornata scorre veloce fino al 3 a 0 Leoniano. A questo punto il Capitano cede il posto al giovane Riccardo che entra tra le file. Poi un po’ di relax e inesperienza dei giovani, portano l’Este ad una lunghezza di distanza: siamo 3 a 2. Il rientrante Filippo, inattivo da circa due anni, in sostituzione del Conte febbricitante, aumenta il distacco sugli avversari riportando i leoni sul 4 a 2. A questo punto un giovanissimo Ricky dopo una combattuttissima partita chiude con un 3 a 2 sull’ostico Busacca, il match finisce sul 5 a 2 per i Leoni.

Davide che scalda il dritto sulle punte

PAGELLINE

Filippo > voto 8: punti 2
Con 2 punti fatti al suo rientro in campionato è decisivo per la partita. Ha provato prevalentemente la sua nuova puntinata corta, risparmiando il suo arrotante top di dritto agli avversari.

Davide > voto 7: punti 1
Rompe il ghiaccio con Capellua senior vincendo con un facile 3 a 1. Paga un po’ l’inesperienza con Busacca e dopo una partita comunque molto combattuta ed equilibrata, esce sconfitto agli spareggi.

Maurizio > voto 7,5: punti 1
Da buon capitano fa il minimo indispensabile per far sì che la giornata scorra via liscia vincendo la sua unica partita con un facile 3 a 0. Risparmia le energie per il Monday night fight club.

Ricky > voto 7,5: punti 1
Entra in campo contratto e non riesce ad aprire il suo gioco, soccombe alla prima partita contro un avversario che pure era rimasto intimorito dal suo dritto sfoderato in qualche occasione… Recupera alla grande nell’ultimo match, che chiude la sfida.

Uomo partita: senza dubbio il rientro del Filippo.

Riccardo sta per preparare il suo colpo segreto…

COMMENTI

RICKY: “Arrabbiato per la prima partita che ho perso veramente male e potevo fare molto meglio. Soddisfatto invece di aver vinto la gara decisiva al tie-break e più in generale della vittoria della squadra”.
DAVIDE: “Dopo la prima vittoria sono arrivato a fatica alla pausa pranzo, ci è voluta la padellata di gnocchi con vongole e crema al pistacchio per rissollevarmi. Felice che, delle 6 partite in contemporanea nel palazzetto, sia stata proprio la nostra ad essere affiancata a quella di serie B”.
MAURIZIO: “Contento per aver fatto giocare tutta la squadra e per aver dato la possibilità ad ognuno di vincere almeno un match… La mancanza del Conte “fuori servizio” e di leonetto si è fatta sentire”.
CONTE: “Partita del rientro di Filippo che ci fa un favorone! E poi la fortuna ha voluto che non ci fosse l’altro Capellua, quello più forte. Sono contento soprattutto del punto di Riccardo”.

Filippo rientrato (con la maglietta sbagliata e la racchetta anche)

BONUS

Ecco il gustoso piatto di cibarie che gli eroi si concedono nel dopopartita

, ,

Campionati

Dall’oscurità del Monte Rosso: Leoniana B fa ciack

25 Feb , 2018  

Per strade di campagna a traffico limitato seguendo il percorso sconnesso del navigatore si parte in cerca dell’asilo nido del Monte Rosso, frazione misteriosa di Abano. Ecco la palestrina carina apparte per l’illuminazione. Una strana penombra attorno ai 150 lux avvolge tutto ed ognuno che entra in palestra schiaccia l’interruttore facendo si che la luce si spenga e riaccenda lentamente. Quindi riscaldamento al semibuio. Oggi la Leoniana B, orfana del Gino, allo scontro con la terza in classifica. Purtroppo Davide in settimana praticando uno sport a noi ignoto, si è stirato la coscia destra… speriam ben. C’è un giocatore avversario che non conosciamo: il Capitano opta per la formazione solida. n° 1 Capitano, n°2 Conte, n°3 Davide e Ricky in riserva. Partita importante per vedere se la squadra regge o è fragile.

Il Capitano pronto a ferire di dritto

Parte Davide con la prima contro il più forte della squadra avversaria, molto esperto e colpitore di rovescio dal puntino corto. Davide gioca bene da subito e capisce come affrontare il puntino ma perde. Non importa, si capisce che è in giornata. Entra il Capitano che mette in chiaro con un tranquillo tre a zero la superiorità sull’avversario sconosciuto, che si dimostra rigido e non molto esperto nel rovescio. Conte contro lo slavo nervosetto fatica moltissimo a prendere i suoi temuti servizi (al limite della regolarità…), anche nel proseguo dei set, non riesce a fare il suo gioco, indietreggia e vince di misura. Segue il momento dei due capitani: entrambi puntinati. Partita nervosa: sempre lì lì ma Maurizio non riesce mai a entrare del tutto in partita e perde. Peccato. Siamo pari e la giornata si preannuncia dura. Ma ecco lo scontro che dà la svolta: Davide contro Melnic.

Scontro biblico: Davide contro Golia!

Il Capitano e il Conte pensano che sarà molto difficile per Davide vincere visto l’inesperienza nel ricevere servizi così tagliati, vari ed insidiosi. Invece Davide parte subito concentrato, competitivo e soffrendo molto meno i servizi del Conte. Partita spettacolare con schiacciatone e recuperi dal fondo. Tesissima e sempre sul filo del rasoio. Si va sul 2:2 con differenze di 1 o 2 punti a set, ma poi il set finale, decisivo, parte male: 7 a 1 per lo slavo. Time out. Ed ecco l’incredibile recupero di Davide concentratissimo e spronato dal tifo di Ricky. Si arriva al 7 pari e poi va a vincere tra gli applausi dei compagni 11:9. Grandissima partita! Alla fine si contano 51 punti a 51, Davide ha dato il meglio proprio nei punti che facevano la differenza. Dopo questa il morale degli avversari cala, Conte e Maurizio finiscono la pratica con due tre a zero. Leoniana B salda in seconda posizione con questa combattuta vittoria 5:2.

PAGELLINE

Davide > voto 8,5: punti 1
Cosa dire: la rivelazione di questo anno per le nostre D2! Il primo anno, anzi i primi mesi, che gioca e macina risultati su risultati con gente che gioca da anni. Sempre massimo impegno ma soprattutto grande testa nel non sprecare, nel mantenere lucidità e calma. Nel saper ascoltare i consigli del Capitano. Ottima prestazione, non c’è altro da aggiungere. Spirito di sacrificio nel giocare anche con il male, sopportando il dolore. Basta complimenti che poi si monta la testa…
#Dolore&Testa!

Capitan Maurizio > voto 7: punti 2
Si scalda bene ed è determinato. In campo fa il suo ma non gioca al massimo, è un po’ stanco ed attaccare sempre gli costa molta energia. Perde una partita per lui alla portata perchè si lascia innervosire dai magheggi degli avversari. Ad ogni modo neutralizza del tutto il temuto slavo con un tre a zero, annullando tutti i suoi servizi.
#MacchinaOffertaggio&Sicurezze

Conte > voto 7-: punti 2
Tutto l’anno poco convinto, poco motivato, poco allenato. Però, il livello basso degli avversari e la vecchiaia, ci mettono lo zampino per portare a casa due partite comunque importanti. Serve anche il mestiere. Per dire: con l’avversario più debole vince il primo set 11 a 1 e il secondo rischia seriamente di perderlo e lo vince di un soffio 11:9.
#EsperienzaUltraventennale

Ricky > voto 9
Oggi Riccardo fa il sostenitore e la cheerleader della squadra. Invasato nel tifo della partita decisiva di Davide, tanto che i giocatori del tavolo a fianco si girano a guardarlo. Non si sa perchè si rifiuta solo di fare a Davide un massaggio inguinale per alleviare il suo dolore…
#TifoDaStadio

Uomo partita: Davide, Davidee, Davideee!

COMMENTI

DAVIDE: “Partita più tosta di quello che dice il risultato. La vittoria al quinto set rimontando da 7 a 1 con due recuperi spettacolosi valeva da sola il prezzo del biglietto”.
RICKY: “Grande vittoria e super Davide!”.
CONTE: “Siamo una vera squadra leoniana simpatica. Non vince il singolo, ma la squadra. La sportività prima di tutto”.
LEONETTO: “Mi guardano tutti ovunque vado. Ricky mi ha fatto assaggiare la cioccolata 70% fondente… blhà”

L’ostessa gha schicià: all’abbeveraggio (di cedrate) offerto dal Capitano soddisfatto della squadra

BONUS

Per l’occasione svelati i segreti della preparazione della vestizione del Conte

, , ,

Campionati

Leoniana B a risi e bisi

18 Feb , 2018  

Dopo un turno di riposo: prima partita del girone D2 di ritorno per la Leoniana B del Capitan Maurizio. Si va in scioltezza visto il risultato propizio dell’andata. In una palestra luminosa ma rissosa per via delle cinque squadre tutte e cinque in casa! Campo centrale infame, sta volta senza la ventola del riscaldamento.

Davide, con gran concentrazione, doma il capitano avversario (che si è messo una antitop)

La partita va rapida sul tre a zero per noi, poi un piccolo cedimento dei nostri due giovani, dovuto a limitata esperienza di campionato e partite ufficiali. Ci pensa Capitan Maurizio a chiude le danze confermando il risultato dell’andata. Un 5:2 per i Leoni, partita archiviata.

Capitano in gran forma, merito anche degli allenamenti con Michele

Il Toniolo stavolta lancia solo uno dei suoi urli belluini quando Maurizio gli becca una retina e il punto dopo uno spigolazzo micidiale.

PAGELLINE

Capitan Maurizio > voto 8: punti 3
Oggi è in giornata. Gioca bene tutte le partite e soprattutto attacca spesso con ottimi colpi di dritto. Non c’è storia per nessuno dei tre avversari. L’allenamento con Michele sta dando i suoi frutti! Grande Capitano, trascina la squadra alla vittoria.
#attaccoDidritto

Davide > voto 7-: punti 1
La prima partita con quello che sulla carta è l’avversario più difficile del trio la vince di controllo e di testa: bene. La seconda, che sembrava la più facile, la perde perchè non riesce a variare il suo gioco e l’avversario si rivela più determinato nello scambio veloce. Manca ancora un po’ di esperienza, soprattutto sulle battute tagliate e il palleggio con taglioni, taacc.
#pochiTaglioni

Riccardo > voto 6: punti 0
Si capiva dall’inizio che non aveva molta voglia di giocare. Entra in campo titubante e ci mette due set interi per entrare in partita. Un po’ troppi… E’ fermo sulle gambe come pochi. Il terzo set finalmente se lo gioca, ma perde di poco 11:9. Peccato. Riccardo lo sa che deve fare molte partite ufficiali per imparare a gestire lo stress della partita. Dai, giocare.
#GambaDilegno

Conte > voto 6+: punti 1
Anche il Conte non ha voglia di giocare, tanto che propone di rimanere in panchina. Ma il Capitano gli fa fare la prima partita. Vince giocando così così perché l’avversario è rigido e soffre i toppetti molli pseudo-side. Appena può si defila, facendo entrare al posto suo Ricky. Quattro in mate ed ora faccio i conti, apro un conto e divento un Conte.
#Svogliato

Uomo partita: Capitan Maurizio, senza dubbio.

COMMENTI

LEONETTO: “Mi avete lasciato a casa. Tutto solo, la tristezza”
RICKY: “Devo ancora migliorare sotto tanti aspetti, sono soddisfatto per la vittoria di squadra”
CAPITAN MAURIZIO: “Grande Gianni, quando il ping pong diventa… poesia”
DAVIDE: “Maurizio e Conte tolgono le castagne da fuoco rimediando ai peccati di gioventù miei e di Riccardo”
CONTE: “In verità speravo di non giocare e far giocare come primo e secondo i nostri giovani, visto che era una delle partite più facili. Giovani un po’ acerbi: hanno bisogno di esperienza in parite che contano. Comunque, anche se non riesco più ad allenarmi, è andata…”

SUPER OSPITE: Gianni mano fatata! sostituisce un Tode sciancato

, ,

Campionati

Tavolo infame, successo assicurato

18 Dic , 2017  

Scontro con il sovraffollamento in palestra questa ultima di andata: cinque squadre su cinque in casa. Transenne di qua, panchette di là, gente che si riscalda dappertutto. Vista la densità a noi è capitata la postazione peggiore: male illuminata, con riflesso, senza le sedie laterali, senza il tavolino con i punti tra le gambe e con la ventola in cima al tavolo che abbiamo dovuto spegnere per non avere la pallina che volava a casaccio. Condizioni al tavolo quindi bruttine: ma peggiori per gli avversari…

Ricky in action, vai di sventaglio

Gli estensi del TT Genius si sono dimostrati di tre livelli di giuoco: uno con il puntino che giocava solo di rovescio, un ragazzo bravo con un buon dritto ma quasi senza rovescio ed un esperto difensore dal fondo come oggigiorno se ne trovano pochi. L’esperto è l’unico che ci ha messo in difficoltà per la sua calma, costanza e la capacità di tenere in campo sempre. Per il resto poche emozioni e la vittoria in tasca ai leoni con un 5:2. Il girone di andata è andato. Facilezza.

Così veloce che si sdoppia di dritti: Davide la rivelazione!

PAGELLINE

Davide > voto 7+: punti 1
Gioca con calma e testa come ci ha abituato bene. Vince la prima delicata partita rompendo il ghiaccio e la seconda contro il più forte avversario si avvicina molto, ma poi cede solo perché fatica ancora a leggere i servizi avversari. Sempre determinato e concentrato: revelation.
# l’uomocoicalli

Ricky > voto 7-: punti 0
Una sola partita contro il più forte, gioca fluido e bene dal secondo set in poi. Manca solo di determinazione nei momenti decisivi, specie gli ultimi punti del set. Un po’ di testa ed esperienza in più per chiudere il match. Giocare, giocare partite ufficiali.
#fluidoedemotivo

Gino > voto 7/8: punti 1
Entra, colpisce ed esce vittorioso. Fa il suo. Concentrato e non lascia spago al giovane avversario asfaltandolo. Quando entra con suo top rotante il punto è assicurato.
#nemaproblema

Conte > voto 7+: punti 3
Quando è numero uno soffre la pressione dei tre punti. Con le varie incombenze: tipo aggiustare i numeri del segnapunti con lo scoch e poi cercare di compilare il referto (sbagliando che poi mi telefona Tode), non fa in tempo a scaldarsi. La prima passa bene, la seconda perde un set, la terza due rischiando seriamente di perdere con un difensore classicissimo. Tira forte rigido e fuori. Però ormai ha la vecchiaia dalla sua. Altro che l’85% di Michele…
#underpressuredaydaydemmhmdadadababa

Leonino si riposa tra una partita e l’altra

Leonino > voto 8: punti 0
Per la prima volta Leonino in braccio a sua Presidenza Munari…
#comodoso

Uomo partita: Davide in particolare per la prima partita che si è rivelata fondamentale.

Gino col pizzetto: entra, carica, ferisce e va via

COMMENTI

RICCARDO: “Girone d’andata chiuso nel migliore dei modi! Contento ma non troppo delle mie prestazioni”.
GINO: “Visto il match medio difficile, parto riserva alla fine per non correre rischi sostituisco Riccardo per fare il punto della sicurezza. Davide ottima prestazione anche questa volta, nonostante il problemino al ginocchio non si sbilancia mai, controlla le partite e porta a casa la vittoria. Riccardo manca ancora un po’ la convinzione e la mobilità nelle gambe, anche se non riesce a portare a casa il punto ha fatto una buona partita. Un po’ più di convinzione in te stesso ed arriverai in alto! Andrea lo stemma della Leoniana, che porta avanti lo spirito sportivo che tutti dovrebbero avere”.
LEONINO: “Ringrazio il Conte che mi ha introdotto in questo mondo della pallina salvandomi dal mondo del discount”.
CAPITAN MAURIZIO: “Grandissimi. Bentornato Gino. Ci vediamo tutti lunedì”.
CONTE: “Sul dieci a sei per me, ho fatto una mia bomba a caso e piegandomi mi abraso i peli del ginocchio: naturalmente è andata fuori”.

Ecco i nostri cinque eroi: leonibus

, ,

Campionati

E Davide gioca solo da tre mesi

3 Dic , 2017  

Partita facile sulla carta anche questa con il padovano Sarmeola C. Una sola temibilissima avversaria, la Eleonora, non pervenuta perché in B2! Con un Sergio che non ha dormito e non gioca da 23 anni e deve andare dalla moglie il prima possibile. La fortuna è dalla nostra, sia nelle quantità industriali di retine: chiuso un set su retina! Che nella formazione audace: giovani Leoni contro riserve del Sarmeola. Formazione del tutto inedita: n°1 Davide; n°2 Riccardo; n°3 Conte. Partita che parte così così con un Riccardo con pervenuto che rimarrà per 5 set poco convinto… Davide, galvanizzato dalle provocazioni avversarie, sfodera un tombale 3:0 e si rivela una scelta azzeccatissima come primo uomo. Il Conte fa da supporto anziano: torcicollo, auto, frutta secca e paninazzo con patata post-partita. Ed ecco sbucare un 5:2, liscio liscio, per i Leoni.

Ecco i due nostri giovani leoni al frenetico riscaldamento (di drittoni)

PAGELLINE

Riccardo > S.V.: punti 0
Niente: non entra in partita. Forse dopo 5° set? Poi nulla.
#NONPERVENUTO

Davide > 8,5: punti 3 su 3!
Pur giocando da tre mesi, con una racchetta mai usata prima, alzando ancora poco la pallina: trionfa su tutta la piazza. Accusato dagli avversari di giocare da 7 anni in un’altra società (segreta)… prestazione di qualità. Soffre solo sull’ultima partita al 2 a 2 per calo fisico. Non ce n’è per nessuno.
#SKILLER!

Conte > voto 7: punti 2
Avversari più che abbordabili, ordinaria amministrazione. Con il ragazzo dimentica purtroppo di lasciare il punto della bandiera.
#QuelloDa5000Punti

Mascotte > voto 10: punti 0
Molto apprezzata e invidiata (gli avversari non c’è l’hanno). La prossima volta richiesto il peluche di Papa Leone XIII.
#PAPALEONE

Uomo partita: Davide Skiller! tre su tre.

Davide al primo punto salmistra il giovine irrigidito e inesperto avversario

Riccardo, piegato come una aragosta, si appresta titubante alla sua battaglia…

COMMENTI

DAVIDE: “Le provocazioni mi gasano, vincere così è una goduria”.
RICCARDO: “Ma devo dire qualcosa? Parla qua. Ahhhhh”.
CONTE: “Io devo fare il commento lungo mezz’ora come al solito: dovevamo in qualche modo ripartire dopo il bruttissimo colpo della settimana scorsa… Mi ha fatto molto piacere questo esperimento di squadra “per i giovani” soprattutto l’exploit di Davide. Poi ci sono ancora i problemi psicologici di Riccardo: un esercizio per saper reggere lo stress. Soffro lo stress, io soffro lo stress, suono in una boyband”.
CAPITAN MAURIZIO (da Torino): “Le nuove leve… bravissimi ragazzi!”.
MASCOTTE: “Riccardo mi coccola, mi coccola tutto”.

Formazione a quattro: Skiller!, NonPervenuto, Mascotte, Conte sparviero.

, , ,

Campionati

Aikido-Pong

18 Nov , 2017  

La quarta di campionato, per la Leoniana D2B, ma la terza partita svolta. Oggi orfana del Capitan Maurizio in vacanza sulle nevi di Cortina, sfodera una nuova formazione sfavillante: il Gino, il Conte e il Davide, più il Riccardo in riserva ma pronto ad entrare alla bisogna. Sulla carta partita facile contro l’Estense TT La Perla Evolution che sfodera un solo avversario temibile: il Capellua. Ma la carta è la carta… e il tavolo la dura legge…

Misteriosa bevanda dai poteri di ragno (blocco di gomma assicurato)

Lo scontro si riduce in tranquillità, ad una passeggiata con 5:1 per i Leoni, ed abbiamo giocato tutti e quattro. La fortuna dalla nostra ha voluto che il loro miglior uomo, ex-D1, giungesse allo scontro infortunato dal giovedì e per motivi lavorativi, non ci fossero riserve (il loro altro giocatore più valido rimane a casuccia). Intanto un’altra vittoria messa in saccoccia (che fa sempre comodo fare musina). Rendiamo felice il Capitano.

Davide che presto s’appresta ad asfaltare l’avversario

Gino e il suo servizio assassino (rima facile)

Ricky sventaglia così veloce che la foto si sfoca! (nello sfondo i nostri amici dell’altra D2 A)

PAGELLONE

Gino > voto 7,5: punti 2
Il nostro numero 1 la prima partita spara un po’ fuori sbracciando e la seconda domina incontrastato di topponi volanti e battute tagliate alla fiorentina. Tenta tanto tutta la partita di fare il suo nuovo colpo, variante del “pozzetto” del Carletto, ribattezzata “lo spalatore”, ma senza riuscirci. Manca ancora un po’ di costanza e testa ma tutto sommato nel sorteggio gli va piuttosto bene e tosta gli avversari: tac.
#LO SPALATORE

Davide > voto 7+: punti 1
Sappiamo tutti come rompere il ghiaccio in amore e in pingpong non è facile… Eppure con un avversario molto più esperto, apre le danze e cede solo il primo set, dove prende le misure per la pietra tombale. Coglie il malcapitato in contropiede con blocchi inaspettati e mette in tasca un favorevolissimo 3:1. Scappa prima della foto ricordo…
#IL FUGGITIVO

Conte > voto 7-: punti 2
L’apirante spadaccino traballa nella prima partita: indietreggia troppo e subisce i servizietti ostici del Matteo, rischiando seriamente di capitolare. Ma poi: per un punto Matteo perse la spatola. La seconda partita, per fortuna, fila oliosa.
#LA PARABOLA DEL GRAZIATO

Riccardo > voto 7+: punti 0
Ottimo primo set e buono il secondo, poi così così quando il nemico si fa sempre più sentire a suon di top arrotanti e rovescioni schiaffo. Ha dato il massimo giocando con il più forte degli avversari che all’inizio spara al piattello, poi comincia a prendere il tavolo (imitando le gesta del nostro Gino). Riceve i complimenti del Capellua a fine partita.
#PERSISTE LO SVENTAGLIATORE E AGGIUNGE IL BLOCCO

Uomo partita: l’incredibile Guido nel ruolo di consigliere

Special guest: morosa di Gino che non lo massaggia, non gli asciuga il sudore dalla fronte, non gli porge l’acqua e se ne va a metà partita.

Post-partita: Tode, Aldo, Mark e Conte alla MANGIATOIA (senza Giek)

Appetitosi nutrienti e ricchi di fibre: utili per far vincere le partite (ma anche per andare di corpo con regolarità)

COMMENTI

CAPITAN MAURIZIO: “Grandissimi! Non avevo dubbi”
RICKY: “Grande vittoria! Contento per il risultato, ma un po’ dispiaciuto perché potevo fare ancora un pochino meglio”
CONTE: “Ping-Pong-Morihei-Ueshiba: anche questa è fatta (per la felicità di Piero). Riccardo non sapeva chi fosse il Presidente Europeo della Leoniana ed ho dovuto fargli il corso di recupero… Grazie Guido che mi hai fatto vincere la partita. Carichi a palla”
DAVIDE: “Complimenti a tutti, io ho perso il tram ah”
GIAN PIETRO VENTURA: “La squadra c’è”

E Davide dov’è? Vallo a chiamare. Su. (+ pubblicità occulta)

, ,

Campionati

San Gerardo, protettore del biliardo…

15 Ott , 2017  

SAN GERARDO PROTETTORE DEL BILIARDO, GIANLUCA LA METTE SEMPRE IN BUCA

Seconda partita per la D2 Leoniana B alla terza giornata contro gli sconosciuti dell’Abano Terme. Partita pericolosa sulla carta, quando il Capitano guarda i punti degli avversari. “Sono tutti un po’ sopra di noi”. Poi la realtà si è rivelata un’altra: ed è avvenuta l’asfaltazione completa in quattro corsie di levigato cemento. 5 a zero senza tante storie. Sul 4 a zero entra il nostro giovane Riccardo e da 1 set sotto vince 3 a 1 sfoderando ottimi colpi a ventaglio e grandi blocchi e così sbaragliando un avversario più esperto. E ora non c’è due senza tre.

PAGELLINE

Captain Maurizio > voto 7,5: punti 2
Fondamentale nel dare tranquillità e consigli a tutta la squadra e nel gestire la formazione: oggi gioca soprattutto di grande esperienza. Controlla bene gli avversari e varia i servizi, riuscendo a vincere entrambe le partite risparmando il fiato e attaccando di dritto molto poco.
#Esperienza&Controllo

Gino > voto 7,5: punti 1
La sua è la partita con l’avversario più ostico che insiste con battute molto tagliate e difficili da capire (tutte irregolari). Dopo un primo set di studio capisce come giocare e sfodera parecchi dei suoi ottimi top e inoltre riesce spesso a fare punto in servizio. Buona prestazione che resiste anche alla provocazione finale di far ripetere un punto dubbio: finendo con uno schiaccione liberatorio. Gino c’è.
#Fluidificatore

Ricky > voto 8: punti 1
Come suo solito, anche per mancanza di esperienza in D2, il primo set è da dimenticare: troppo teso e preoccupato. Poi però sa sfruttare i consigli del Capitano e ribalta il risultato a suo favore con un ottimo gioco. A fine match il maestro Sabaini dirà: “controlli già bene e per migliorare ancora devi imparare, nel top, a far girare di più la palla”.
#LoSventaglioCheUccide

Conte > voto 7: punti 1
Esordio in quest’anno sportivo: primo set impaurito e rigido rischia di perdere. Teme il puntino dell’avversario che però ben presto si rivela quasi inefficace. Si sblocca un po’ nell’ultimo set. Più facile del previsto: aiutato anche da un gran numero di spigoli e retine (ispirato da San Joào).
#Bradipo

Uomo partita: Mario Sabaini il maestro!

Special Guest: Madre di Gino.

La squadra in posa plastica dopo l’addobbaggio completo: giovani baldanzosi vanti, vecj de drio.

COMMENTI

CAPITAN MAURIZIO: “Sono contento di far parte di questa squadra: compatta, solidale e laeale con gli avversari. I giovani stanno dando segni di crescita, sia dal punto di vista tecnico che mentale. Riccardo sta uscendo allo scoperto, ma non avevo dubbi sulle sue capacità; Gino ha un gran top! se migliora anche il controllo sarà una bomba; il Conte… un sicurezza; Davide un talento da curare nel perfezionamento dei fondamentali. E poi il mitico Sabaini, grande persona.”
DAVIDE: “Grande Capitano!”
GINO: “Partita poco combattuta. A senso unico visto il risultato inaspettato, grande prestazione dei Leoni che dimostrano sempre più grinta e competitività. Un piacere essere in questa squadra. Lo storico Sabaini mi ha insegnato i taglioni tikt tikt”
CONTE: “Partita più facile del previsto. Sono molto contento della vittoria del nostro giovane Riccardo che sotto di un set ha vinto 3:1! Menzione speciale per il tifoso e consigliere di squadra Mario The Master Sabaini, era da due anni che non lo vedevo, adesso ne ha 85 ed ha voluto fare due tiri con il Presidente: massimo rispetto!”
RICKY: “Altra ottima prestazione da parte di tutta la quadra! Contento per la mia seconda vittoria che è arrivata anche grazie ai consigli e al tifo da parte dei miei compagni di squadra. Top”

, ,

Campionati

D2B: la partenza col botto

8 Ott , 2017  

Esordio col botto a Lumignano della Leoniana D2-B. Nella prima uscita stagionale batte la squadra ospitante Aurora 76 Lumignano. Apre i giochi Gin, al suo rientro in Leoniano, contro il Capitano della squadra avversaria vincendo con un semplice 3-1; prosegue Dave al suo esordio assoluto in un campionato agonistico, riuscendo addirittura a battere l’avversario al 5° set dopo una partita combattuta. Scende in campo il Capitano Mix che senza sudare porta a casa un facile 3-0 con Silvan Junior. Gin prosegue battendo Silvan Senior con un 3-0, Leoniana sul 4-0. A questo punto il Capitano decide di cedere il posto all’esordiente giovane Ricky, che affronta il Capitan uncino avversario perdendo solo agli spareggi dopo una sofferta sfida. A seguire Dave si fa ipnotizzare al quinto set dalla puntinata corta di Silvan Junior; dulcis in fundo Ricky sfodera una seria di stoccate all’avversario che lo lasciano senza possibilità di vincere neanche un solo set! Risultato finale 5-2 a favore dei leoni, e tutti a festeggiare con il drink offerto da un soddisfatto Capitano. Quando si dice chi ben comincia…

Mago Silvan jr. vs Capitan Mix = non c’è magia che tenga

PAGELLE

Mix “The Captain” voto > 9: punti 1.

Gin “Rientro dopo 6 anni!” voto > 8: punti 2.

Dave “Esordiente assoluto” 7,5: punti 1.

Ricky “Balzato dalla D3 alla D2” 7: punti 1.

Uomo partita: Gin con 2 punti e 1 compleanno.

COMMENTI

MIX: “Brindisi offerto d’obbligo dal Capitano… dopo una performance così dei nostri due esordienti. In più era anche il compleanno di Gin: auguri”
GIN: “Campo poco professionale con mattonelle scivolose, ma questo non ci ha fermato: partita semplice e divertente, con una grande prestazione degli esordienti che hanno dimostrato di valere. Obiettivo stagionale arrivare nei primi 3”
RICKY: “Esordio positivo da parte di tutta la squadra. Bravi tutti! Per quanto mi riguarda, sono contento per la mia prima vittoria”
DAVE: “E’ stato entusiasmante, peccato solo aver fallito un march point la seconda partita, altrimenti sarei ancora imbattuto”
CONTE: “Bravissimi! Sul Capitano e Gin non avevo dubbi, ma sono particolarmente contento per i due esordienti Ricky e Dave che subito piazzano un punto alla prima: siete forti. Squadra che vince non si cambia”
SAMUELE: “Bravi, bravi… si parte proprio con un passo avanti”

, ,