Campionati

Seconda giornata veronese per i leoncini

29 Gen , 2020  

Seconda giornata di TSP per i 7 giovani leoncini che si spostano in quel di Verona per scalare la classifica! Scalare! Appena arrivati, i leoniani che non gareggiavano, finiscono a far colazione in un losco bar del veronese gestito da cinesi, occhio al virus! Torneo che parte subito senza la possibilità di riscaldarsi e questo, in parte, penalizza i nostri atleti…

Palestra veronese con Umberto in bella vista

I gironi della mattinata non regalano enormi emozioni fatta eccezione per un terzo posto sfortunato di Umberto e per un primo posto di Matteo che conclude il primo girone imbattuto! Da notare il buon Pietro che si porta il libro di inglese e tra una partita e l’altra si rifugia in tribuna a fare esercizi, ma bravo! Apprezzabile anche come, per non dover battere le altre società, i leoni si mettono d’accordo per arrivare ultimi in modo da non umiliare troppo gli avversari ma giocarsela tra compagni. Purtroppo Marco Massignani non resiste alla tentazione di vincere e si ritrova quarto. Furbetto. Finiscono i gironi e tutti di corsa in pizzeria. Dopo aver riempito gli stomaci e stancato gli animi si ritorna al palazzetto per il girone pomeridiano. Nella strada verso il palazzetto tutti gli atleti devono farsi strada tra la “calma” tifoseria veronese che regala bandierine a chiunque passi a tiro. La bandierina di Samuele è tutt’ora dispersa… Tra i gironi pomeridiani spicca quello degli ultimi formato da 4 leoniani su 5 (Alina, Nicola, Pietro e Samuele) vinto, sorprendentemente, da uno straordinario Pietro e dai suoi top. Da notare il fantastico riscaldamento di Pietro che, con Nicola, confonde per un attimo pingpong e teqball. Immancabile il tentativo di sabotaggio: tre leoni usciti a prendere una boccata d’aria vengono chiusi fuori e viene proibito loro di rientrare da un’irascibile guardia napoletana anche dopo che viene dimostrata l’appartenenza ad una squadra di pingpong.

Tutta l’allegra combriccola dei giovani pongisti con Presidente Regionale

PAGELLINE

  • Alina, 7: girone della mattina con puntini trattati e antitop marci, fa quello che può. Al pomeriggio è l’unica a mettere in difficoltà il Pietro e a strappargli un set anche se poi il Pietro riesce a prendersi la rivincita dallo scorso TSP.
  • Nicola, 7: finisce nel girone peggiore al mattino con, probabilmente, i tre migliori atleti del torneo (tra cui il vincitore). Nel pomeriggio non può nulla contro la forza travolgente di Pietro.
  • Marco, 7 e mezzo: finisce quarto nel girone d’andata grazie alla vittoria su un Samuele un po’ svogliato. Nel girone di ritorno bho… stavano tutti guardando l’altro girone… povero Marco!
  • Matteo, 9 e mezzo: ottima prestazione nella mattinata, nel pomeriggio le partite sono più dure ma riesce comunque a farsi valere e a ottenere un quinto posto.
  • Pietro, 9: il primo tra gli ultimi, il migliore dei peggiori. Nonostante un ottima prova alla mattina (vince la prima partita, anche se si accorge all’ultimo set che l’avversario era mancino e mette in difficoltà la seconda in classifica del torneo, un set finisce 20 a 18), arriva ultimo per differenza set e lì distrugge chiunque si trovi sul suo cammino, compagni di squadra compresi. Notevole.
  • Samuele, 6 e mezzo: partite sottotono, da lui ci si aspetta di più, nonostante ciò anche lui vince un paio di scontri sia nel primo sia nel secondo girone. Almeno è quello che muove di più le gambe.
  • Umberto, 9: arriva terzo alla mattina ma solo per colpa di qualche retina, poteva tranquillamente essere primo. Al pomeriggio, forse un po’ appesantito dalla pizza salame piccante e gorgonzola, non spicca ma ottiene comunque un paio di vittorie. È il leoniano che si è classificato più in alto nella categoria Allievi-Juniores.
Leoncini rossi con accompagnatori al seguito

COMMENTI

Ma non poteva farla Carlo la recensione?

Il commento di Claudio il Polemico (che non c’era)
Uomo partita: omaggio al Pietro.
Il colpo di testa del Pietro

CLASSIFICA AL SECONDO INCONTRO

, ,

Notizie, Tornei

TSP prima classifica

31 Ott , 2019  

Ecco che la FITeT Veneto invia la classifica definitiva dopo la prima giornata del Torneo promozionale under 18. In rosso evidenziati i nostri leonicini.

IT’S A LONG WAY TO THE TOP (IF YOU WANNA PING PONG)

COMMENTI

Ottimo Matteo e Umberto e direi bene per gli altri quattro. Una giornata positiva!

Allenatore Cinese Maestro Antonio

La formula di torneo adottata mi ha penalizzato, comunque è stato un bel torneo.

Matteo

Il livello era inferiore all’anno scorso. Organizzato bene, bello mangiare insieme: insomma mi è piaciuto, ho partecipato volentieri.

Samuele

,

Campionati

Prima calata del TSP 2019/20

28 Ott , 2019  

Ed eccoci all’amato momento del TSP “Tanti Servizi Potenti” per i nostri giovani leoncini. La prima giornata quest’anno si tiene dagli amici padovani del Mortise con un’ottima presenza di 48 atleti in due categorie, tra cui più di qualche ragazza.

Foto di gruppo di tutte le squadre con il Presidente Regionale FITET

La Leoniana Vicenza schiera la formazione inedita:

NEI RAGAZZI (fino a 12 anni)

  • Matteo

NEGLI JUNIORES (dai 13 ai 18 anni)

  • Umberto
  • Pietro
  • Nicola
  • Alina
  • Samuele
Riscaldamento prepartite guidato da papà Nicola della D2 Jazz

Invece quel discolo di Marco non si presenta in campo. Quindi abbiamo un totale di 6 ragazzi. La giornata scorre piacevole e distesa. I ragazzi sono tra loro coesi e partecipano alle gioie e ai dolori di tutti. La voglia di stare insieme tramite il nostro amato sport c’è tutta. Cosa si può volere di più?

Dai che si inizia: prima, al meglio dei tre set, in un girone da quattro, poi il girone da tre in base alla posizione del primo, infine le finali per il posto alto o basso nella classifica generale al tre su cinque. L’atmosfera generale è ottima, i risultati nella media. Non ci soffermiamo sul pasticcio al ragù e sulla valanga di patate al forno che incoconano il pongista.

NEI RAGAZZI (fino a 12 anni) su 25 partecipanti

  • 7 ° Matteo

NEGLI JUNIOR (dai 13 ai 18 anni) su 22 partecipanti

  • 8° Umberto
  • 13° Alina
  • 14° Pietro
  • 15° Nicola
Umberto pronto ad aprire con la sua frustata di rovescio

La sorpresa positiva della giornata è Umberto che si classifica meglio di tutti i compagni, sfoderando un rovescio convincente: bravo. Solo bisognerà migliorare un po’ l’impulsività.

Matteo va a chiudere il punto con un bel drittone

Matteo, purtroppo è sfortunato, trova nel primo girone il più forte della categoria e ci perde ai vantaggi 14:12 in una bella partita tesa e combattuta. Si piazza secondo nel girone potendo poi lottare per la posizione tra 7 e 12 e vincendo 5 partite su 6. Dimostra dunque di essere tra i più forti della sua categoria. Bene, continua così.

Alina sfodera uno dei suoi unici due servizi

Alina parte deboluccia… per crescere partita dopo partita (supportata dal Maestro con i suoi trucchi cinesi). Si vede che le serve molto fare partite che la impegnino: mettersi alla prova in competizione. Non gioca per nulla male, servirebbe però un pizzico di grinta (cattiveria?) in più. Peccato per lo scontro fratricida con Pietro che decreta il 13° e 14° posto.

Alina pettina Pietro con uno scottante 3:1 (Pietro sarà per la prossima?)

Pietro si difende bene, specie di dritto, vincendo partite importanti e perdendone qualcuna alla sua portata. Seguito da capitan Stratega che dice che ha fatto bene ma poteva fare ancora di più! Aspettiamo gli sviluppi, intanto la passione e la voglia di giocare c’è tutta.

Pietro per tenere a bada la bella avversaria è costretto a tagliare la palla come un fabbro

Nicola è al suo esordio assoluto in una competizione. L’emozione è tanta che dimentica a casa la racchetta costringendo il padre ad un doppio viaggio! L’inesperienza è naturale e non sempre è in grado di gestire la tensione della partita, ma comunque vince partite importanti e dimostra con i fatti un potenziale nel dritto. Benvenuto tra i leoncini.

Ed ecco Nicola vegliato dall’autorevole Stratega appollaiato. Ma la maglietta dei leoni dov’è?

Si vede tutta la mancanza di esperienza dei nostri ragazzi ed è proprio in giornate come queste che possono mettersi alla prova con i loro coetanei e cominciare ad assaggiare il sapore della sconfitta. Un leone che mangia la polvere, non molla e rialza la criniera per la prossima sfida. Allenarsi a migliorare i punti deboli: ci vediamo alla seconda giornata di TSP “Tutti Sporchi Puntini”.

COMMENTI

Bene come clima e nella media i risultati. I nostri ragazzi hanno giocato e si sono tutti divertiti. Stare insieme cementa lo spirito di gruppo specie davanti ad un pasticcio e alle patate al forno. Ringrazio i supporter: Jo Capitano Stratega, Maestro Cinese Antonio e papà Nicola.

P.S. E’ rispuntato il bambino col puntino…

Conte

In generale ho visto un buon livello. Nei nostri giovani leoncini c’è stato qualche miglioramento. Bisogna lavorare ancora sulla pazienza e la cattiveria per chiudere gli incontri.

Capitan Stratega conosciuto anche come Gioacchino

Alina, diesel in crescita, bella la partita con Pietro. Pietro buon impegno, dovrebbe impegnarsi così anche in allenamento. Samuele troppo nervosetto, l’ho visto sbagliare un po’ troppi servizi in ogni set. Umberto fermato da senilità precoce con mal di schiena… peccato. Matteo primo dei secondi, penalizzato da girone in cui ha persi 14-12 alla bella con il vincitore del torneo. Pranzo con patate zavorrate. Da tenere d’occhio sicuramente il seienne Fan Zen Dong del Veneto!

Papà Nicola

Ce n’è di strada da fare…

Mr. Tre Volte Campione Sociale Sign. Dott. Carletto

, ,