Campionati

Leoniana B salda in seconda posizione, sul materassone

23 Apr , 2018  

Leoniana B scende in un campo disagiato dal riflesso, dalla mancanza di transenne, dal materassone tenuto su con la corda dell’auto dello Stratega, l’assenza di un tavolino (col segna-punti in braccio), pure col tavolo invertito.

Leonetto c’è sempre

Partita con l’ultima in classifica che fila molto facile, la più facile del campionato. Apprezzabile la formazione avversaria che fa giocare due giovanissimi. Poco altro da dire, direi. Anche noi, con la mancanza improvvista del Capitan Maurizio a casa con il maldischiena e il risotto all’amarone, mettiamo in luce i giovani: Davide n°1 meritato e Ricky n°2.

Davide sfrutta il riflesso tra la finestra e il materasso per asfaltare l’avversario

La partita inizia e finisce senza storia. Leoniani 5:0 come da previsione, con soli due set concessi in totale, le briciole.

Ricky si fa in quattro

Ci vediamo all’ultima di campionato: buona frutta secca (con uvetta).

PAGELLETTE

Davide Skiller > voto 8: punti 2
Poco da dire: roccioso. Una certezza: non ha perso nemmeno un set.
#controller

Ricky Vicentino > voto 7: punti 1
Ancora un po’ altalenante, chiude la partita 3:2. Comunque una bella palestra per lui.
#destroyer

Conte Baldo > voto 6+: punti 2
Ordinaria amministrazione. Sarebbe stato volentieri a casa sul divano.
#derozer

Uomo partita: il Talismano (con maglia gialla)

COMMENTI

CAPITAN MAURIZIO: “Grandi ragazzi, non avevo dubbi. I nostri giovani, più che una promessa, stanno diventando una certezza. Lo spirito di gruppo, e il coinvolgimento, può fare la differenza a volte…”
DAVIDE: “Mi sono limitato a controllare accelerando nei momenti decisivi. Per la prima volta in stagione non ho perso nemmeno un set per tutta la giornata”
RICKY: “Vittoria più facile del previsto, mi spiace di aver concesso quei due set perché potevo chiuderla prima ma l’importante era vincere e ce l’abbiamo fatta”
CONTE: “Mi raccomando mangiare solo cose rosse: rape, fragole, cigliegie, pomodori, cipolle rosse, anguria…”
LEONETTO: “No comment”

Ecco i nostri quattro eroi sudaticci (si nota il riflesso sopra il materassone)

, ,

Campionati

Ed è C1!

21 Apr , 2018  

La Leoniana è promossa in C1 con la vittoriona di oggi!

Sofferta, combattuta e prelibata. Un applauso ai nostri “Silence” della ex-C2:

1 Carletto il Campione Sociale;

2 Jack l’Avvocato che non perdona;

3 Giorgino il silente col sorriso;

4 Il Talismano.

I Silenti (nella formazione a quattro)

E l’altra nostra C2 Avvoltoia è matematicamente salva… sudori. E ora: silenzio. Shhh.

, , ,

Campionati

La Filippiade 2018 con puntino

11 Mar , 2018  

Incontro di ritorno tra Leoniana e Este, al Palaeste: nel loro splendido palazzetto. La giornata scorre veloce fino al 3 a 0 Leoniano. A questo punto il Capitano cede il posto al giovane Riccardo che entra tra le file. Poi un po’ di relax e inesperienza dei giovani, portano l’Este ad una lunghezza di distanza: siamo 3 a 2. Il rientrante Filippo, inattivo da circa due anni, in sostituzione del Conte febbricitante, aumenta il distacco sugli avversari riportando i leoni sul 4 a 2. A questo punto un giovanissimo Ricky dopo una combattuttissima partita chiude con un 3 a 2 sull’ostico Busacca, il match finisce sul 5 a 2 per i Leoni.

Davide che scalda il dritto sulle punte

PAGELLINE

Filippo > voto 8: punti 2
Con 2 punti fatti al suo rientro in campionato è decisivo per la partita. Ha provato prevalentemente la sua nuova puntinata corta, risparmiando il suo arrotante top di dritto agli avversari.

Davide > voto 7: punti 1
Rompe il ghiaccio con Capellua senior vincendo con un facile 3 a 1. Paga un po’ l’inesperienza con Busacca e dopo una partita comunque molto combattuta ed equilibrata, esce sconfitto agli spareggi.

Maurizio > voto 7,5: punti 1
Da buon capitano fa il minimo indispensabile per far sì che la giornata scorra via liscia vincendo la sua unica partita con un facile 3 a 0. Risparmia le energie per il Monday night fight club.

Ricky > voto 7,5: punti 1
Entra in campo contratto e non riesce ad aprire il suo gioco, soccombe alla prima partita contro un avversario che pure era rimasto intimorito dal suo dritto sfoderato in qualche occasione… Recupera alla grande nell’ultimo match, che chiude la sfida.

Uomo partita: senza dubbio il rientro del Filippo.

Riccardo sta per preparare il suo colpo segreto…

COMMENTI

RICKY: “Arrabbiato per la prima partita che ho perso veramente male e potevo fare molto meglio. Soddisfatto invece di aver vinto la gara decisiva al tie-break e più in generale della vittoria della squadra”.
DAVIDE: “Dopo la prima vittoria sono arrivato a fatica alla pausa pranzo, ci è voluta la padellata di gnocchi con vongole e crema al pistacchio per rissollevarmi. Felice che, delle 6 partite in contemporanea nel palazzetto, sia stata proprio la nostra ad essere affiancata a quella di serie B”.
MAURIZIO: “Contento per aver fatto giocare tutta la squadra e per aver dato la possibilità ad ognuno di vincere almeno un match… La mancanza del Conte “fuori servizio” e di leonetto si è fatta sentire”.
CONTE: “Partita del rientro di Filippo che ci fa un favorone! E poi la fortuna ha voluto che non ci fosse l’altro Capellua, quello più forte. Sono contento soprattutto del punto di Riccardo”.

Filippo rientrato (con la maglietta sbagliata e la racchetta anche)

BONUS

Ecco il gustoso piatto di cibarie che gli eroi si concedono nel dopopartita

, ,

Campionati

Dall’oscurità del Monte Rosso: Leoniana B fa ciack

25 Feb , 2018  

Per strade di campagna a traffico limitato seguendo il percorso sconnesso del navigatore si parte in cerca dell’asilo nido del Monte Rosso, frazione misteriosa di Abano. Ecco la palestrina carina apparte per l’illuminazione. Una strana penombra attorno ai 150 lux avvolge tutto ed ognuno che entra in palestra schiaccia l’interruttore facendo si che la luce si spenga e riaccenda lentamente. Quindi riscaldamento al semibuio. Oggi la Leoniana B, orfana del Gino, allo scontro con la terza in classifica. Purtroppo Davide in settimana praticando uno sport a noi ignoto, si è stirato la coscia destra… speriam ben. C’è un giocatore avversario che non conosciamo: il Capitano opta per la formazione solida. n° 1 Capitano, n°2 Conte, n°3 Davide e Ricky in riserva. Partita importante per vedere se la squadra regge o è fragile.

Il Capitano pronto a ferire di dritto

Parte Davide con la prima contro il più forte della squadra avversaria, molto esperto e colpitore di rovescio dal puntino corto. Davide gioca bene da subito e capisce come affrontare il puntino ma perde. Non importa, si capisce che è in giornata. Entra il Capitano che mette in chiaro con un tranquillo tre a zero la superiorità sull’avversario sconosciuto, che si dimostra rigido e non molto esperto nel rovescio. Conte contro lo slavo nervosetto fatica moltissimo a prendere i suoi temuti servizi (al limite della regolarità…), anche nel proseguo dei set, non riesce a fare il suo gioco, indietreggia e vince di misura. Segue il momento dei due capitani: entrambi puntinati. Partita nervosa: sempre lì lì ma Maurizio non riesce mai a entrare del tutto in partita e perde. Peccato. Siamo pari e la giornata si preannuncia dura. Ma ecco lo scontro che dà la svolta: Davide contro Melnic.

Scontro biblico: Davide contro Golia!

Il Capitano e il Conte pensano che sarà molto difficile per Davide vincere visto l’inesperienza nel ricevere servizi così tagliati, vari ed insidiosi. Invece Davide parte subito concentrato, competitivo e soffrendo molto meno i servizi del Conte. Partita spettacolare con schiacciatone e recuperi dal fondo. Tesissima e sempre sul filo del rasoio. Si va sul 2:2 con differenze di 1 o 2 punti a set, ma poi il set finale, decisivo, parte male: 7 a 1 per lo slavo. Time out. Ed ecco l’incredibile recupero di Davide concentratissimo e spronato dal tifo di Ricky. Si arriva al 7 pari e poi va a vincere tra gli applausi dei compagni 11:9. Grandissima partita! Alla fine si contano 51 punti a 51, Davide ha dato il meglio proprio nei punti che facevano la differenza. Dopo questa il morale degli avversari cala, Conte e Maurizio finiscono la pratica con due tre a zero. Leoniana B salda in seconda posizione con questa combattuta vittoria 5:2.

PAGELLINE

Davide > voto 8,5: punti 1
Cosa dire: la rivelazione di questo anno per le nostre D2! Il primo anno, anzi i primi mesi, che gioca e macina risultati su risultati con gente che gioca da anni. Sempre massimo impegno ma soprattutto grande testa nel non sprecare, nel mantenere lucidità e calma. Nel saper ascoltare i consigli del Capitano. Ottima prestazione, non c’è altro da aggiungere. Spirito di sacrificio nel giocare anche con il male, sopportando il dolore. Basta complimenti che poi si monta la testa…
#Dolore&Testa!

Capitan Maurizio > voto 7: punti 2
Si scalda bene ed è determinato. In campo fa il suo ma non gioca al massimo, è un po’ stanco ed attaccare sempre gli costa molta energia. Perde una partita per lui alla portata perchè si lascia innervosire dai magheggi degli avversari. Ad ogni modo neutralizza del tutto il temuto slavo con un tre a zero, annullando tutti i suoi servizi.
#MacchinaOffertaggio&Sicurezze

Conte > voto 7-: punti 2
Tutto l’anno poco convinto, poco motivato, poco allenato. Però, il livello basso degli avversari e la vecchiaia, ci mettono lo zampino per portare a casa due partite comunque importanti. Serve anche il mestiere. Per dire: con l’avversario più debole vince il primo set 11 a 1 e il secondo rischia seriamente di perderlo e lo vince di un soffio 11:9.
#EsperienzaUltraventennale

Ricky > voto 9
Oggi Riccardo fa il sostenitore e la cheerleader della squadra. Invasato nel tifo della partita decisiva di Davide, tanto che i giocatori del tavolo a fianco si girano a guardarlo. Non si sa perchè si rifiuta solo di fare a Davide un massaggio inguinale per alleviare il suo dolore…
#TifoDaStadio

Uomo partita: Davide, Davidee, Davideee!

COMMENTI

DAVIDE: “Partita più tosta di quello che dice il risultato. La vittoria al quinto set rimontando da 7 a 1 con due recuperi spettacolosi valeva da sola il prezzo del biglietto”.
RICKY: “Grande vittoria e super Davide!”.
CONTE: “Siamo una vera squadra leoniana simpatica. Non vince il singolo, ma la squadra. La sportività prima di tutto”.
LEONETTO: “Mi guardano tutti ovunque vado. Ricky mi ha fatto assaggiare la cioccolata 70% fondente… blhà”

L’ostessa gha schicià: all’abbeveraggio (di cedrate) offerto dal Capitano soddisfatto della squadra

BONUS

Per l’occasione svelati i segreti della preparazione della vestizione del Conte

, , ,

Campionati

Leoniana B a risi e bisi

18 Feb , 2018  

Dopo un turno di riposo: prima partita del girone D2 di ritorno per la Leoniana B del Capitan Maurizio. Si va in scioltezza visto il risultato propizio dell’andata. In una palestra luminosa ma rissosa per via delle cinque squadre tutte e cinque in casa! Campo centrale infame, sta volta senza la ventola del riscaldamento.

Davide, con gran concentrazione, doma il capitano avversario (che si è messo una antitop)

La partita va rapida sul tre a zero per noi, poi un piccolo cedimento dei nostri due giovani, dovuto a limitata esperienza di campionato e partite ufficiali. Ci pensa Capitan Maurizio a chiude le danze confermando il risultato dell’andata. Un 5:2 per i Leoni, partita archiviata.

Capitano in gran forma, merito anche degli allenamenti con Michele

Il Toniolo stavolta lancia solo uno dei suoi urli belluini quando Maurizio gli becca una retina e il punto dopo uno spigolazzo micidiale.

PAGELLINE

Capitan Maurizio > voto 8: punti 3
Oggi è in giornata. Gioca bene tutte le partite e soprattutto attacca spesso con ottimi colpi di dritto. Non c’è storia per nessuno dei tre avversari. L’allenamento con Michele sta dando i suoi frutti! Grande Capitano, trascina la squadra alla vittoria.
#attaccoDidritto

Davide > voto 7-: punti 1
La prima partita con quello che sulla carta è l’avversario più difficile del trio la vince di controllo e di testa: bene. La seconda, che sembrava la più facile, la perde perchè non riesce a variare il suo gioco e l’avversario si rivela più determinato nello scambio veloce. Manca ancora un po’ di esperienza, soprattutto sulle battute tagliate e il palleggio con taglioni, taacc.
#pochiTaglioni

Riccardo > voto 6: punti 0
Si capiva dall’inizio che non aveva molta voglia di giocare. Entra in campo titubante e ci mette due set interi per entrare in partita. Un po’ troppi… E’ fermo sulle gambe come pochi. Il terzo set finalmente se lo gioca, ma perde di poco 11:9. Peccato. Riccardo lo sa che deve fare molte partite ufficiali per imparare a gestire lo stress della partita. Dai, giocare.
#GambaDilegno

Conte > voto 6+: punti 1
Anche il Conte non ha voglia di giocare, tanto che propone di rimanere in panchina. Ma il Capitano gli fa fare la prima partita. Vince giocando così così perché l’avversario è rigido e soffre i toppetti molli pseudo-side. Appena può si defila, facendo entrare al posto suo Ricky. Quattro in mate ed ora faccio i conti, apro un conto e divento un Conte.
#Svogliato

Uomo partita: Capitan Maurizio, senza dubbio.

COMMENTI

LEONETTO: “Mi avete lasciato a casa. Tutto solo, la tristezza”
RICKY: “Devo ancora migliorare sotto tanti aspetti, sono soddisfatto per la vittoria di squadra”
CAPITAN MAURIZIO: “Grande Gianni, quando il ping pong diventa… poesia”
DAVIDE: “Maurizio e Conte tolgono le castagne da fuoco rimediando ai peccati di gioventù miei e di Riccardo”
CONTE: “In verità speravo di non giocare e far giocare come primo e secondo i nostri giovani, visto che era una delle partite più facili. Giovani un po’ acerbi: hanno bisogno di esperienza in parite che contano. Comunque, anche se non riesco più ad allenarmi, è andata…”

SUPER OSPITE: Gianni mano fatata! sostituisce un Tode sciancato

, ,

Campionati

Tavolo infame, successo assicurato

18 Dic , 2017  

Scontro con il sovraffollamento in palestra questa ultima di andata: cinque squadre su cinque in casa. Transenne di qua, panchette di là, gente che si riscalda dappertutto. Vista la densità a noi è capitata la postazione peggiore: male illuminata, con riflesso, senza le sedie laterali, senza il tavolino con i punti tra le gambe e con la ventola in cima al tavolo che abbiamo dovuto spegnere per non avere la pallina che volava a casaccio. Condizioni al tavolo quindi bruttine: ma peggiori per gli avversari…

Ricky in action, vai di sventaglio

Gli estensi del TT Genius si sono dimostrati di tre livelli di giuoco: uno con il puntino che giocava solo di rovescio, un ragazzo bravo con un buon dritto ma quasi senza rovescio ed un esperto difensore dal fondo come oggigiorno se ne trovano pochi. L’esperto è l’unico che ci ha messo in difficoltà per la sua calma, costanza e la capacità di tenere in campo sempre. Per il resto poche emozioni e la vittoria in tasca ai leoni con un 5:2. Il girone di andata è andato. Facilezza.

Così veloce che si sdoppia di dritti: Davide la rivelazione!

PAGELLINE

Davide > voto 7+: punti 1
Gioca con calma e testa come ci ha abituato bene. Vince la prima delicata partita rompendo il ghiaccio e la seconda contro il più forte avversario si avvicina molto, ma poi cede solo perché fatica ancora a leggere i servizi avversari. Sempre determinato e concentrato: revelation.
# l’uomocoicalli

Ricky > voto 7-: punti 0
Una sola partita contro il più forte, gioca fluido e bene dal secondo set in poi. Manca solo di determinazione nei momenti decisivi, specie gli ultimi punti del set. Un po’ di testa ed esperienza in più per chiudere il match. Giocare, giocare partite ufficiali.
#fluidoedemotivo

Gino > voto 7/8: punti 1
Entra, colpisce ed esce vittorioso. Fa il suo. Concentrato e non lascia spago al giovane avversario asfaltandolo. Quando entra con suo top rotante il punto è assicurato.
#nemaproblema

Conte > voto 7+: punti 3
Quando è numero uno soffre la pressione dei tre punti. Con le varie incombenze: tipo aggiustare i numeri del segnapunti con lo scoch e poi cercare di compilare il referto (sbagliando che poi mi telefona Tode), non fa in tempo a scaldarsi. La prima passa bene, la seconda perde un set, la terza due rischiando seriamente di perdere con un difensore classicissimo. Tira forte rigido e fuori. Però ormai ha la vecchiaia dalla sua. Altro che l’85% di Michele…
#underpressuredaydaydemmhmdadadababa

Leonino si riposa tra una partita e l’altra

Leonino > voto 8: punti 0
Per la prima volta Leonino in braccio a sua Presidenza Munari…
#comodoso

Uomo partita: Davide in particolare per la prima partita che si è rivelata fondamentale.

Gino col pizzetto: entra, carica, ferisce e va via

COMMENTI

RICCARDO: “Girone d’andata chiuso nel migliore dei modi! Contento ma non troppo delle mie prestazioni”.
GINO: “Visto il match medio difficile, parto riserva alla fine per non correre rischi sostituisco Riccardo per fare il punto della sicurezza. Davide ottima prestazione anche questa volta, nonostante il problemino al ginocchio non si sbilancia mai, controlla le partite e porta a casa la vittoria. Riccardo manca ancora un po’ la convinzione e la mobilità nelle gambe, anche se non riesce a portare a casa il punto ha fatto una buona partita. Un po’ più di convinzione in te stesso ed arriverai in alto! Andrea lo stemma della Leoniana, che porta avanti lo spirito sportivo che tutti dovrebbero avere”.
LEONINO: “Ringrazio il Conte che mi ha introdotto in questo mondo della pallina salvandomi dal mondo del discount”.
CAPITAN MAURIZIO: “Grandissimi. Bentornato Gino. Ci vediamo tutti lunedì”.
CONTE: “Sul dieci a sei per me, ho fatto una mia bomba a caso e piegandomi mi abraso i peli del ginocchio: naturalmente è andata fuori”.

Ecco i nostri cinque eroi: leonibus

, ,

Campionati

Ormai è fatta: siamo in C1

17 Dic , 2017  

Commento al girone di andata della Leoniana Be Silence”.

Punto.

Presidenza apprezza e lancia il Leonetto mascotte

PAGELLE

Giorgio > voto 9/10
Oggi Giorgio mangia l’arancia e una ciopa de pan in panchina, e poi gioca. Grazie ai suoi ritardi ci riempie di concentrazione nonché ampie motivazioni nervose per affrontare con giusta grinta e riserva di dovute bestemmie l’incontro. Ha fatto i cinque punti decisivi dell’andata.
#ILFOLLETTODOVELOMETTO

Jack > voto 5/6
L’unica sconfitta dell’andata è dovuta al suo imbriaco festino a Mestre: a pallate. Finché non vado da Stecco a farmi sistemare la testa non riuscirò più a giocare ai miei livelli anche perché l’ultima volta c’era suo figlio che continua a tornare dall’America indi ho avuto un periodo di grossa confusione mentale. E spiego il perché: è l’unica persona al mondo che torna senza mai andare.
#SEMICIOPPINONVALE

Carletto > voto 6/7
Ordinato e nervoso dovremmo cambiare le transenne per i buchi che ha creato grazie alle sue scoordinatissime mazzate tribali, non per niente ogni volta che colpisce con la “rossa” in Cina muore un bambino comunista.
#NONDIREMAZZATASENONE’TRIBALE

Giorgio: l’ultimo ad arrivare e l’ultimo ad andare via

COMMENTI

ALDO: “Hanno avuto un culo bestiale: i xe come l’Inter del campionato di calcio de quest’ano”.
TONI: “Severi ma giusti”.
CONTE: “Ho ottenuto da Jack questa recensione con l’inganno davanti agli gnocchi di patata americana con zucchero e cannella. Riempito una paginetta del quadernino rosso”.
ICIO non pervenuto.

, ,

Campionati

E Davide gioca solo da tre mesi

3 Dic , 2017  

Partita facile sulla carta anche questa con il padovano Sarmeola C. Una sola temibilissima avversaria, la Eleonora, non pervenuta perché in B2! Con un Sergio che non ha dormito e non gioca da 23 anni e deve andare dalla moglie il prima possibile. La fortuna è dalla nostra, sia nelle quantità industriali di retine: chiuso un set su retina! Che nella formazione audace: giovani Leoni contro riserve del Sarmeola. Formazione del tutto inedita: n°1 Davide; n°2 Riccardo; n°3 Conte. Partita che parte così così con un Riccardo con pervenuto che rimarrà per 5 set poco convinto… Davide, galvanizzato dalle provocazioni avversarie, sfodera un tombale 3:0 e si rivela una scelta azzeccatissima come primo uomo. Il Conte fa da supporto anziano: torcicollo, auto, frutta secca e paninazzo con patata post-partita. Ed ecco sbucare un 5:2, liscio liscio, per i Leoni.

Ecco i due nostri giovani leoni al frenetico riscaldamento (di drittoni)

PAGELLINE

Riccardo > S.V.: punti 0
Niente: non entra in partita. Forse dopo 5° set? Poi nulla.
#NONPERVENUTO

Davide > 8,5: punti 3 su 3!
Pur giocando da tre mesi, con una racchetta mai usata prima, alzando ancora poco la pallina: trionfa su tutta la piazza. Accusato dagli avversari di giocare da 7 anni in un’altra società (segreta)… prestazione di qualità. Soffre solo sull’ultima partita al 2 a 2 per calo fisico. Non ce n’è per nessuno.
#SKILLER!

Conte > voto 7: punti 2
Avversari più che abbordabili, ordinaria amministrazione. Con il ragazzo dimentica purtroppo di lasciare il punto della bandiera.
#QuelloDa5000Punti

Mascotte > voto 10: punti 0
Molto apprezzata e invidiata (gli avversari non c’è l’hanno). La prossima volta richiesto il peluche di Papa Leone XIII.
#PAPALEONE

Uomo partita: Davide Skiller! tre su tre.

Davide al primo punto salmistra il giovine irrigidito e inesperto avversario

Riccardo, piegato come una aragosta, si appresta titubante alla sua battaglia…

COMMENTI

DAVIDE: “Le provocazioni mi gasano, vincere così è una goduria”.
RICCARDO: “Ma devo dire qualcosa? Parla qua. Ahhhhh”.
CONTE: “Io devo fare il commento lungo mezz’ora come al solito: dovevamo in qualche modo ripartire dopo il bruttissimo colpo della settimana scorsa… Mi ha fatto molto piacere questo esperimento di squadra “per i giovani” soprattutto l’exploit di Davide. Poi ci sono ancora i problemi psicologici di Riccardo: un esercizio per saper reggere lo stress. Soffro lo stress, io soffro lo stress, suono in una boyband”.
CAPITAN MAURIZIO (da Torino): “Le nuove leve… bravissimi ragazzi!”.
MASCOTTE: “Riccardo mi coccola, mi coccola tutto”.

Formazione a quattro: Skiller!, NonPervenuto, Mascotte, Conte sparviero.

, , ,

Campionati

Aikido-Pong

18 Nov , 2017  

La quarta di campionato, per la Leoniana D2B, ma la terza partita svolta. Oggi orfana del Capitan Maurizio in vacanza sulle nevi di Cortina, sfodera una nuova formazione sfavillante: il Gino, il Conte e il Davide, più il Riccardo in riserva ma pronto ad entrare alla bisogna. Sulla carta partita facile contro l’Estense TT La Perla Evolution che sfodera un solo avversario temibile: il Capellua. Ma la carta è la carta… e il tavolo la dura legge…

Misteriosa bevanda dai poteri di ragno (blocco di gomma assicurato)

Lo scontro si riduce in tranquillità, ad una passeggiata con 5:1 per i Leoni, ed abbiamo giocato tutti e quattro. La fortuna dalla nostra ha voluto che il loro miglior uomo, ex-D1, giungesse allo scontro infortunato dal giovedì e per motivi lavorativi, non ci fossero riserve (il loro altro giocatore più valido rimane a casuccia). Intanto un’altra vittoria messa in saccoccia (che fa sempre comodo fare musina). Rendiamo felice il Capitano.

Davide che presto s’appresta ad asfaltare l’avversario

Gino e il suo servizio assassino (rima facile)

Ricky sventaglia così veloce che la foto si sfoca! (nello sfondo i nostri amici dell’altra D2 A)

PAGELLONE

Gino > voto 7,5: punti 2
Il nostro numero 1 la prima partita spara un po’ fuori sbracciando e la seconda domina incontrastato di topponi volanti e battute tagliate alla fiorentina. Tenta tanto tutta la partita di fare il suo nuovo colpo, variante del “pozzetto” del Carletto, ribattezzata “lo spalatore”, ma senza riuscirci. Manca ancora un po’ di costanza e testa ma tutto sommato nel sorteggio gli va piuttosto bene e tosta gli avversari: tac.
#LO SPALATORE

Davide > voto 7+: punti 1
Sappiamo tutti come rompere il ghiaccio in amore e in pingpong non è facile… Eppure con un avversario molto più esperto, apre le danze e cede solo il primo set, dove prende le misure per la pietra tombale. Coglie il malcapitato in contropiede con blocchi inaspettati e mette in tasca un favorevolissimo 3:1. Scappa prima della foto ricordo…
#IL FUGGITIVO

Conte > voto 7-: punti 2
L’apirante spadaccino traballa nella prima partita: indietreggia troppo e subisce i servizietti ostici del Matteo, rischiando seriamente di capitolare. Ma poi: per un punto Matteo perse la spatola. La seconda partita, per fortuna, fila oliosa.
#LA PARABOLA DEL GRAZIATO

Riccardo > voto 7+: punti 0
Ottimo primo set e buono il secondo, poi così così quando il nemico si fa sempre più sentire a suon di top arrotanti e rovescioni schiaffo. Ha dato il massimo giocando con il più forte degli avversari che all’inizio spara al piattello, poi comincia a prendere il tavolo (imitando le gesta del nostro Gino). Riceve i complimenti del Capellua a fine partita.
#PERSISTE LO SVENTAGLIATORE E AGGIUNGE IL BLOCCO

Uomo partita: l’incredibile Guido nel ruolo di consigliere

Special guest: morosa di Gino che non lo massaggia, non gli asciuga il sudore dalla fronte, non gli porge l’acqua e se ne va a metà partita.

Post-partita: Tode, Aldo, Mark e Conte alla MANGIATOIA (senza Giek)

Appetitosi nutrienti e ricchi di fibre: utili per far vincere le partite (ma anche per andare di corpo con regolarità)

COMMENTI

CAPITAN MAURIZIO: “Grandissimi! Non avevo dubbi”
RICKY: “Grande vittoria! Contento per il risultato, ma un po’ dispiaciuto perché potevo fare ancora un pochino meglio”
CONTE: “Ping-Pong-Morihei-Ueshiba: anche questa è fatta (per la felicità di Piero). Riccardo non sapeva chi fosse il Presidente Europeo della Leoniana ed ho dovuto fargli il corso di recupero… Grazie Guido che mi hai fatto vincere la partita. Carichi a palla”
DAVIDE: “Complimenti a tutti, io ho perso il tram ah”
GIAN PIETRO VENTURA: “La squadra c’è”

E Davide dov’è? Vallo a chiamare. Su. (+ pubblicità occulta)

, ,

Campionati

San Gerardo, protettore del biliardo…

15 Ott , 2017  

SAN GERARDO PROTETTORE DEL BILIARDO, GIANLUCA LA METTE SEMPRE IN BUCA

Seconda partita per la D2 Leoniana B alla terza giornata contro gli sconosciuti dell’Abano Terme. Partita pericolosa sulla carta, quando il Capitano guarda i punti degli avversari. “Sono tutti un po’ sopra di noi”. Poi la realtà si è rivelata un’altra: ed è avvenuta l’asfaltazione completa in quattro corsie di levigato cemento. 5 a zero senza tante storie. Sul 4 a zero entra il nostro giovane Riccardo e da 1 set sotto vince 3 a 1 sfoderando ottimi colpi a ventaglio e grandi blocchi e così sbaragliando un avversario più esperto. E ora non c’è due senza tre.

PAGELLINE

Captain Maurizio > voto 7,5: punti 2
Fondamentale nel dare tranquillità e consigli a tutta la squadra e nel gestire la formazione: oggi gioca soprattutto di grande esperienza. Controlla bene gli avversari e varia i servizi, riuscendo a vincere entrambe le partite risparmando il fiato e attaccando di dritto molto poco.
#Esperienza&Controllo

Gino > voto 7,5: punti 1
La sua è la partita con l’avversario più ostico che insiste con battute molto tagliate e difficili da capire (tutte irregolari). Dopo un primo set di studio capisce come giocare e sfodera parecchi dei suoi ottimi top e inoltre riesce spesso a fare punto in servizio. Buona prestazione che resiste anche alla provocazione finale di far ripetere un punto dubbio: finendo con uno schiaccione liberatorio. Gino c’è.
#Fluidificatore

Ricky > voto 8: punti 1
Come suo solito, anche per mancanza di esperienza in D2, il primo set è da dimenticare: troppo teso e preoccupato. Poi però sa sfruttare i consigli del Capitano e ribalta il risultato a suo favore con un ottimo gioco. A fine match il maestro Sabaini dirà: “controlli già bene e per migliorare ancora devi imparare, nel top, a far girare di più la palla”.
#LoSventaglioCheUccide

Conte > voto 7: punti 1
Esordio in quest’anno sportivo: primo set impaurito e rigido rischia di perdere. Teme il puntino dell’avversario che però ben presto si rivela quasi inefficace. Si sblocca un po’ nell’ultimo set. Più facile del previsto: aiutato anche da un gran numero di spigoli e retine (ispirato da San Joào).
#Bradipo

Uomo partita: Mario Sabaini il maestro!

Special Guest: Madre di Gino.

La squadra in posa plastica dopo l’addobbaggio completo: giovani baldanzosi vanti, vecj de drio.

COMMENTI

CAPITAN MAURIZIO: “Sono contento di far parte di questa squadra: compatta, solidale e laeale con gli avversari. I giovani stanno dando segni di crescita, sia dal punto di vista tecnico che mentale. Riccardo sta uscendo allo scoperto, ma non avevo dubbi sulle sue capacità; Gino ha un gran top! se migliora anche il controllo sarà una bomba; il Conte… un sicurezza; Davide un talento da curare nel perfezionamento dei fondamentali. E poi il mitico Sabaini, grande persona.”
DAVIDE: “Grande Capitano!”
GINO: “Partita poco combattuta. A senso unico visto il risultato inaspettato, grande prestazione dei Leoni che dimostrano sempre più grinta e competitività. Un piacere essere in questa squadra. Lo storico Sabaini mi ha insegnato i taglioni tikt tikt”
CONTE: “Partita più facile del previsto. Sono molto contento della vittoria del nostro giovane Riccardo che sotto di un set ha vinto 3:1! Menzione speciale per il tifoso e consigliere di squadra Mario The Master Sabaini, era da due anni che non lo vedevo, adesso ne ha 85 ed ha voluto fare due tiri con il Presidente: massimo rispetto!”
RICKY: “Altra ottima prestazione da parte di tutta la quadra! Contento per la mia seconda vittoria che è arrivata anche grazie ai consigli e al tifo da parte dei miei compagni di squadra. Top”

, ,

Campionati

Fiuuuu!!!!

11 Ott , 2017  

Sabato 30 settembre si è svolta la prima giornata del girone D2/C in cui si sono scontrati la “LEONIANA A” contro il “TT9 SOLARIT”. La formazione è composta dal buon Gioacchino, il neo eletto capitano Abel, il neo acquisto Nenad e in riserva il grande coach Mark, che si è reso disponibile a incoraggiare, suggerire e, nel peggiore dei casi, a giocare per la Leoniana A. Assente purtroppo Claudio per un’influenza. L’incontro inizia con Abel contro Caprin. Il livello dei due giocatori è simile, ma Abel fa fatica a fare il suo gioco: infatti sbaglia molti palleggi e non tira quasi mai. I punti che fa sono quasi sempre dovuti a errori banali dell’avversario. Nel secondo set accenna qualche colpo di attacco guadagnandosi qualche punto e vince per poi risprofondare negli abissi nel set successivo perdendo 11 a 1. Sul 2-2 finale Abel cede e la vittoria se l’aggiudica il Nove. Il secondo a scendere in campo è Giovanni contro Lanaro. Giò spiattella l’avversario con facilità portandosi di fretta sul 2-0. Ma poi… il crollo… di testa. La rigidità nei tiri gli fanno perdere un sacco di punti e due set di fila. Sul due pari Giovanni accenna un pizzico di scioltezza ma è troppo tardi e Lanaro vince la partita. Siamo 2-0. E’ il turno ora nel neo assunto Nenad che dovrà sfidare Manea, l’avversario più difficile del Nove. In questo incontro Manea ha stranamente deciso di montare due puntini, scelta abbastanza discutibile. Nenad parte a bomba riesce ad aggiudicarsi due set di fila grazie a top ben assestati e potenti che hanno sfondato il muro di puntini dell’avversario. Nel terzo set Nenad subisce un po’ il gioco dell’avversario e sbaglia diversi colpi, ma poi recupera nell’ultimo set aggiudicandosi la vittoria! Ora Giovanni ritorna in campo contro Caprin. L’ex capitano perde due set con piccoli distacchi. Ma poi incredibilmente riesce a ritrovare la calma e la forza per vincere tre set di fila vincendo così 3-2! Scendono poi in campo Manea contro Abel. Abel anche qui fa molti errori di palleggio attacca poco cosa che contro un puntino è assolutamente vietato fare. Bastonato come un cane perde 3-0. 3-2 per il Nove. E’ il turno di Nenad contro Lanaro. Parte col piede giusto e anche se perde il primo set sui vantaggi dimostra di essere all’altezza dell’avversario. Il secondo set un po’ impacciato: infatti Nenad continua a buttare la pallina fuori e fa fatica a rispondere ai servizi dell’avversario che sono spesso palle morte. Nel terzo set riesce ad aggiudicarselo mettendo a segno molti bei colpi in top, ma purtroppo finisce tutto il quarto set dove si aggiudica la vittoria Lanaro. La tensione è sempre più alta e ora a giocare c’è Giò contro Manea. Grazie a servizi lunghi e piatti di Giovanni il puntino di Manea fa fatica a intercettarli, e spesso la pallina saltava in alto pronta per il piattone del nostro ex capitano. Si alternano vittorie e sconfitte per il capitano ma nell’ultimo set sul 2-2, Gio riesce a fare suo il gioco e si aggiudica la partita: siamo 4-3. In questo set a tensione si taglia con un coltello, e tutto il peso cade su Nenad che sfida Caprin. Anche qui si alternano una vittoria e una sconfitta e la panchina è in preda a crisi isteriche per l’angoscia. Ma il nostro grande giocatore fino all’ultimo non si arrende evince 3-2 il match. Bravissimo Nenad! 4-4. Lanaro carico come un toro entra in campo da gioco non sapendo che il suo avversario non sarebbe stato Abel ma la riserva, riserva di classe, il coach: Mark Anderson. Il toro si era trasformato in un topolino, e con assoluta freddezza e velocità Anderson liquida l’avversario 3-0. Vince così la LEONIANA A per 5-4.

PAGELLE

Abel > voto 5: punti 0.
Comincia male il campionato. Impaurito dalla pallina prova raramente ad attaccare e se ci prova, sbaglia. Ci vuole più determinazione.
#facciamocitantomale

Nenad > voto 10: punti 2.
Ottimo esordio per Nenad che porta a casa due punti e riesce a mettere in campo un gioco spesso aggressivo. Molto buoni i top sia di rovescio che di dritto, ottimi i servizi. Le qualità per salire in alto come giocatore ci sono tutte.
#spinmaker

Giovanni > voto 8: punti 2.
Buon lavoro anche per Giovanni che ha dimostra di non arrendersi anche quando è sotto di 2 set. E’ anche vero che cede ancora di testa quando accumula molto vantaggio sull’avversario.
#dish-man

C. Mark Dean Anderson > voto 10: punti 1.
Fondamentale per il gruppo non solo per aver portato alla vittoria la squadra e anche per il supporto tecnico e morale che ha dato a ognuno in ogni set. Grazie Mark.
#ilsalvatore

Claudio > n.c: punti 0.
Spiaggiato sul letto.
#ammorbato

Claudio influenzato che suda da casa per la squadra

COMMENTI

ABEL: “E’ andata male la giornata, ma è solo la prima partita. Lavorerò per non rifare gli stessi errori di oggi. Grazie a Mark per i consigli anche se non sono riuscito a metterli in pratica”
NENAD: “Sono contento dell’esordio, poteva andare meglio ma anche due punti ci sono serviti per vincere la partita combattuta fino alla fine. Grazie a Mark per il punto vincente e per tutti i consigli”
CLAUDIO: “Pur mezzo influenzato ho vissuto la partita dal mio lettuccio con grande intensità aggiornato partita dopo partita dai miei compagni di squadra. Ero sereno anche per la presenza sicura affidabile di Mark. Siamo un grande team”
GIOVANNI: “Bella partita, molto combattuta. Al ritorno ci sarà un’altra battaglia”

, , ,

Campionati

D2B: la partenza col botto

8 Ott , 2017  

Esordio col botto a Lumignano della Leoniana D2-B. Nella prima uscita stagionale batte la squadra ospitante Aurora 76 Lumignano. Apre i giochi Gin, al suo rientro in Leoniano, contro il Capitano della squadra avversaria vincendo con un semplice 3-1; prosegue Dave al suo esordio assoluto in un campionato agonistico, riuscendo addirittura a battere l’avversario al 5° set dopo una partita combattuta. Scende in campo il Capitano Mix che senza sudare porta a casa un facile 3-0 con Silvan Junior. Gin prosegue battendo Silvan Senior con un 3-0, Leoniana sul 4-0. A questo punto il Capitano decide di cedere il posto all’esordiente giovane Ricky, che affronta il Capitan uncino avversario perdendo solo agli spareggi dopo una sofferta sfida. A seguire Dave si fa ipnotizzare al quinto set dalla puntinata corta di Silvan Junior; dulcis in fundo Ricky sfodera una seria di stoccate all’avversario che lo lasciano senza possibilità di vincere neanche un solo set! Risultato finale 5-2 a favore dei leoni, e tutti a festeggiare con il drink offerto da un soddisfatto Capitano. Quando si dice chi ben comincia…

Mago Silvan jr. vs Capitan Mix = non c’è magia che tenga

PAGELLE

Mix “The Captain” voto > 9: punti 1.

Gin “Rientro dopo 6 anni!” voto > 8: punti 2.

Dave “Esordiente assoluto” 7,5: punti 1.

Ricky “Balzato dalla D3 alla D2” 7: punti 1.

Uomo partita: Gin con 2 punti e 1 compleanno.

COMMENTI

MIX: “Brindisi offerto d’obbligo dal Capitano… dopo una performance così dei nostri due esordienti. In più era anche il compleanno di Gin: auguri”
GIN: “Campo poco professionale con mattonelle scivolose, ma questo non ci ha fermato: partita semplice e divertente, con una grande prestazione degli esordienti che hanno dimostrato di valere. Obiettivo stagionale arrivare nei primi 3”
RICKY: “Esordio positivo da parte di tutta la squadra. Bravi tutti! Per quanto mi riguarda, sono contento per la mia prima vittoria”
DAVE: “E’ stato entusiasmante, peccato solo aver fallito un march point la seconda partita, altrimenti sarei ancora imbattuto”
CONTE: “Bravissimi! Sul Capitano e Gin non avevo dubbi, ma sono particolarmente contento per i due esordienti Ricky e Dave che subito piazzano un punto alla prima: siete forti. Squadra che vince non si cambia”
SAMUELE: “Bravi, bravi… si parte proprio con un passo avanti”

, ,