Campionati

Tiro al piattello

9 Ott , 2016  

Seconda giornata di una D2A che si prospetta emozionante quanto una partita a tombola per over 70 per il (VERO) squadrone avvoltoi 3.0. Assenze illustri nella compagine Leoniana, dovute all’insensata voglia di mondanità del Conte e del ritrovato Toni, che rinunziano al match contro ogni dettame della Fitet. La squadra porta in campo sua Presidenzia Munari, una delegazione degli Amenduni, lo stoico Aldo Taibi ed il coach Anderson, che si presenta spavaldo asserendo di “non essere mai stato così forte”Si vince 5 a 2 contro il TT 9 Solarit Power A, in una palestra colma di plastica quanto un negozio della Lego.

ECCO IL PAGELLAME

Mark “coach” Anderson > voto 6 (+ o -): 0 punti.
Parte gagliardo contro tale Zonta, e in pochi minuti si porta in vantaggio di 2 a 0, servendo palle di plastica a finto giro di ottima fattura, controschiacciate e bloccando come un portone blindato. Purtroppo si ricorda che un sabato di tennistavolo non può dirsi tale senza tensione e crolli nervosi, e si fa rimontare sino a perdere 3 a 2, dando nuovo significato al verbo “imprecare”. Il coach ha sempre la sufficienza a prescindere, ma sto giro se la rischia vista la decisione di mollare il match e farsi sostituire… ripigliati!!
MESMERIZZATO

Giovanni “compro materiali a caso” gli Amenduni > voto 6-: 1 punto.
Grazie alla rigidità di una lastra di basalto e ad uno scatto percepibile solo con la moviola, passa la prima partita ad impagliare palline che non arrivano nel tentativo di far girare qualcosa, rispolverando il sempre attuale motto “non ha nulla”…e intanto l’avversario gli rifila un 3 a 0 che gela gli entusiasmi (semmai ce ne siano stati) del pubblico. Nel successivo elettrizzante incontro infrange il muro del piatto e vince 3 a 0, rendendosi conto che l’antitop del suo avversario ha poca efficacia dal momento che i tops sono solo un lontano ricordo…
LA RISPOSTA E’ DENTRO DI TE… E PERO’, E’ SBAGLIATA!

Aldo “Grandpa” Taibi> voto 8,88: 1 punto.
Inossidabile il buon Taibi, che sostituisce il Coach, nonostante alcune cicatrici gli diano ancora fastidio…Vince il suo unico incontro non facendo capire nulla o quasi all’avversario, con un mix di piattezze, mortazze, taglieggi e schiacciate improvvise, dimostrando un livello atletico da vera giovane promessa e lanciando una nuova tendenza nel campo delle calzature.
PLASTIFICATORE

Andrea “sua Presidenzia” Munari > voto 9,36: 3 punti.
Tutti giù il cappello per sua Presidenzia, entità regale capace addirittura, secondo fonti attendibili, di imprimere giro alle plastic balls: fa 3 punti macinando servizi “piatto-sopra” ingestibili, rovesci che smerigliano il nuovo butterfly e tops semi-piatti oggetto di studio da parte del CNR; tutto questo esplodendo (letteralmente) ben 6 palline di ottima fattura, lavorando al computer fra un match e l’altro e gestendo telefonicamente la paternità…
MULTITASKING!!!!

Uomo partita: sua Presidenza babbo Andrea.

Foto di gruppo della squadra D2A

Foto di gruppo della squadra D2A

COMMENTI

PRESIDENZA: il Coach si è automesmerizzato.
MARK: le calzature di Aldo sono troppo avanti.
AMENDUNI: come siamo fotogenici.
CONTE: gli Amenduni, insieme a Guido e Jack, sono i migliori recensori leoniani!

Nota a margine: un sentito e doveroso ringraziamento al Direttivo che ha deciso di far giocare tutte le categorie con le nuove emozionanti palline…
#bellaidea #paludediplastica

,



I commenti sono chiusi.