Campionati

Infinito

25 Feb , 2018  

Sabato 24 febbraio si è disputata la 10° giornata di ritorno del campionato D2/C, in cui si sono battuti la LEONIANA A contro il TT AMICI COLOGNOLA, squadra del veronese prima in classifica. La formazione felina è composta da Claudio, Lo Stratega e Nenad; il Capitano Abel in riserva a fare il giudice arbitro. Gli avversari dispongono del principino Matteo Fantoni, che conta 23 partite vinte su 23, Carradore Jerry meno talentuoso ma estremamente tenace nel gioco, e il papà di Fantoni, Riccardo, l’anello debole della squadra. Nonostante il Colognola non fosse nella sua formazione più forte i leoni perdono 5-2, unici due punti fatti contro lo scarsissimo Fantoni che molto probabilmente era alle prime armi.

PAGELLE

Claudio > voto 7 e mezzo: punti 1.
Il secondo a scendere in campo si scontra subito contro il più forte, Fantoni M. Parte male, ma dal secondo set inizia a giocare di più grazie anche ai servizi corti tagliati che Fantoni è costretto a palleggiare. Claudio ha difficoltà a rispondere ai servizi lunghi sul rovescio che istintivamente gli taglia alzando così le palline pronte ad essere schiacciate dal principino. Il terzo set si ripete come il secondo. Ancora sussiste l’incertezza sui colpi di dritto, per cui cerca di compensare questo gap usando il rovescio anche sul dritto. La seconda partita è contro il padre. Vince facile 3-0 con il minimo sforzo.

Gioacchino > voto 5/6: punti 0.
Il primo ad entrare in campo contro Jerry. Nel primo set non riesce ad entrare in partita: sbaglia troppi blocchi e non si muove con le gambe. I servizi sono spesso troppo lunghi e facili da rispondere. Nel secondo set va meglio riesce a muoversi un po’ di più e i piattoni entrano con più frequenza. Nel terzo set invece Jerry si impegna di più e da poco spazio al gioco per Giovanni che lo demolisce 3-0. Il secondo match che farà è contro Fantoni dove ben poco riesce a fare e ancora una volta perde 3-0.

Nenad > voto 7: punti 1.
Il terzo ad entrare contro Fantoni padre. Vince facile 3-0. Il secondo match è contro Jerry. Il primo set lo vince grazie alla tattica del blocco piazzato che fa faticare il veronese. Il secondo e terzo set lo perde per qualche errore banale, ma dimostra di saper attaccare con efficacia tanto che Jerry non riesce quasi mai a bloccare il top del leone. Nel quarto e decisivo set a metà partita inizia a sbagliare i palleggi sul servizio. L’arbitro (Abel) chiama il time out e cerca di incoraggiare Nenad a tenere la concentrazione e di iniziare a tirare qualche top che permetterebbero di fare dei punti assicurati. Purtroppo però Nenad fa cilecca con i top e concede il set a Jeremy che vince 3-1. La terza e ultima partita lo vede sfidarsi contro il più forte, Matteo. Parte malissimo Nenad, subendo il gioco del Fantoni che attacca e si muove senza stancarsi mai. Il secondo set invece gli tiene testa grazie ai numerosi attacchi di potenza che mettono sulla retroguardia l’avversario. Il terzo set invece torna come il primo. Addirittura si dimostra irritato quando l’arbitro (il capitano) sul 6-3 chiede il timeout, poiché Nenad è convinto che ormai la partita è persa e nessun consiglio gli può essere utile. Perde tragicamente 3-0.

COMMENTI

CLAUDIO: “Io tutto sommato contento… grinta, convinzione erano in campo… ho perso con onore… ho vinto piacevolmente”.
STRATEGA: “Io schifo, tanto schifo, il peggior stratega di sempre”.
NENAD: “Potevo giocare meglio. Mancava la concentrazione. Bisogna allenarsi ancora molto”.
CAPITAN ABEL: “Claudio ha giocato abbastanza bene, anche se riesce a entrare in partita dopo il primo set e il dritto è ancora immaturo. Nenad poteva fare molto meglio, ma è ancora troppo emotivo. Giovanni invece è altalenante, complessivamente ha giocato male, ma in alcuni pochi momenti è riuscito a tirare fuori il leone”.

,



I commenti sono chiusi.