Campionati, Notizie

Leoniana Magna (la polvere) in Coppa Italia

23 Mar , 2021  

Ricolmi di buona volontà e speranza, 4 leoni si avventurano in quel di Padova per giocare al Palasport di Mortise la prima fase della Coppa Italia, che vede la partecipazione di 24 squadre arrivate da tutto il Veneto, suddivise in 8 gironi. I nostri arrivano addirittura prima degli organizzatori e imbastiscono una corsetta abusiva fuori dalla palestra: c’è voglia di giocare!

Coppa Italia Veneto 2021, terza edizione

Dopo scatti e andature finalmente si entra in palestra e con le dovute precauzioni inizia la prima partita contro il San Pancrazio di Verona. Il tabellone non è dei migliori con i punteggi avversari che non scendono sotto i 6000 punti ma come dice il Presidente: “Venderemo cara la nostra pelle!“.

I nostri eroi iniziano il riscaldamento

È proprio Sua Presidenza ad aprire le danze per la Leoniana, portandosi in un vantaggio turbo per 2 set a 0 contro Crivellaro poi, complici i consigli del volpone dell’allenatore avversario e un momentaneo tunnel del Nostro Presidente (noo il tunnel nooo), la prima partita finisce 2-3, con un rimontone dell’avversario, peccato. Bravo President!

Volo d’angelo con piattone coreografico di Sua Presidenza

Ora tocca a Tex che si trova a giocare con un forte toppatore munito di un ottimo spin aggressivo, d’altronde siamo in Coppa Italia! Purtroppo il Maestro suona la sua melodia ma deve cedere all’avversario, riuscendo a strappargli un solo set. Pur tirando alcuni buoni colpi gli sono mancati la giusta concentrazione e una incisiva tattica di gioco.

Ottima la prestazione di capitan Maurizio nel terzo match, che incontra il bolzanino Ducato Thomas, un topper di buona qualità messo alle corde dal nostro Leoniano, con un ko 3 a 1 che parla da solo. Il capitano ha condotto una gara impeccabile, sia nella tattica di gioco che nella determinazione a vincere l’incontro. L’avversario e gli spettatori sono stati più volte meravigliati dagli spettacolari smash tirati con la puntinata lunga, frutto di un accurato esercizio che il Maurizio ha svolto in segreto! (nella misteriosa “tana del leone”). Da segnalare un richiamo al nostro capitano da parte dell’arbitro federale, secondo il quale i pantaloni lunghi della sua tuta lo avrebbero avvantaggiato rispetto all’avversario, così, dopo i primi due set, viene costretto a toglierseli in fretta e furia nonostante la temperatura non ottimale. Quindi una vittoria dovuta al pantalone.

Maurizio vs Thomas: bello scontro. Ma il puntino non perdona!

Ancora il turno del Presidente, contro il Lunardon che fa molto girare (molto) le palle, girano palle insomma: partita molto lunga e tirata, si va avanti con 1 set vinto a testa regalando spettacolo e giocate di alto livello, in famoso “pingpong-spetacolo” ma alla fine riesce a spuntarla il veronese per 3-2. Incontro concluso: Leoniana Magna 1-San Pancrazio 3. Andrea ha mancato di pochissimo di cogliere due successi con gli ostici Crivellaro e Lunardon. In ogni caso ha giocato entrambi gli incontri con grande determinazione sciorinando in molti momenti colpi di alto livello e scambi spettacolari soprattutto nel secondo incontro con Lunardon, Ciack.

Due ore di nulla cosmico in attesa per i nostri atleti, prima della partita successiva, tra due chiacchiere all’aperto con gli avversari sotto un tiepido sole del primo giorno di primavera; finalmente arriva il rider di Sua Presidenza che non è riuscito a resistere alla tentazione del McDonald, intravisto sulla strada durante il tragitto d’andata e, per mantenere il buon nome della squadra, si inizia a magnare. Paninazzi, tapparella giù e poltiglia.

Pausa Mac (con scarpe in abbinamento chic)

Con la pancia piena fatti capanna si riscende in campo per il secondo incontro contro il Rovigo. Tutti gli altri gironi sono praticamente quasi conclusi, i tavoli smontati, i giocatori andati via ed è rimasto solo il Grande Capo con le chiavi della palestra già infilate nella serratura pronto a chiudere. Ecco: lo scontro finale.

Inizia con il nostro giovane Francesco la Leoniana e purtroppo, tra il divario tecnico con l’avversario e l’inesperienza, esce sconfitto riuscendo comunque a conquistare un set. Niente male come esordio.

Ecco in arrivo il toppone di Francesco: tooooooooop.

Tex per la seconda partita contro una vecchia conoscenza Leoniana (partecipazione ad un torneo Fin), affronta un avversario molto forte, battuta alla Samsonov, gioco molto veloce ma ben controllato. Antonio si difende bene, ma termina comunque 3-0 per l’avversario.

Ancora capitan Maurizio contro un avversario che si dimostra esperto, non avendo alcun problema a gestire la long pips e riuscendo a condurre un’ottima partita. 3-0 finisce la partita e 3-0 finisce l’incontro, con i rodigini che passano il girone meritatamente. Ai ai ai.

Spezzone con i colpi forti di Capitan Maurizio!

CONCLUSIONI

Nel complesso una buona prestazione, soprattutto nel primo incontro; il livello è alto e questo si sapeva, un pizzico di sfortuna forse negli accoppiamenti della seconda partita non ci ha aiutato. Ringraziamo gli amici della società Mortise per l’ospitalità e veri complimenti al Presidente del CVR Riccardo Griggio, per l’impeccabile organizzazione pur in questa particolare situazione di Covid, che non ha comunque influenzato minimamente il buon andamento delle gare che si sono svolte in totale serenità e tranquillità. La partecipazione dei pongisti veneti presenti è stata entusiastica e all’interno del palazzetto si percepiva la soddisfazione di ritornare a giocare! Si è vissuto un bel clima tra i leoni.

COMMENTI

Ci siamo divertiti, il livello era alto, abbiamo portato Francesco, giovane promessa, per fargli fare esperienza.

Captain Maurizio

Con la prima ce la siamo giocata, peccato per le due sconfitte 3-2… Il giovane Francesco ha fatto un primo set un po’ attendista, il secondo meglio.

Sua Presidenza

Sono molto concento di avere avuto la possibilità di partecipare e ringrazio i miei compagni di squadra che mi hanno dato la possibilità di giocare ad un livello più alto del mio solito. Mi aiuterà a migliorare!

Francesco



I commenti sono chiusi.