Andiamo in rosso: ma per noi non è una novità. Ci si deve rintanare (momentaneamente) pronti per future nuove incursioni vicentine. A dopo Pasqua? Chi lo sa è bravo…