Campionati

Ma chee ooooooooooooh!!!!!

23 Nov , 2017  

Sabato 18 novembre si è disputata la quarta battaglia di andata del campionato D2/C che hanno visto scontrarsi i comunisti della LEONIANA A ROSSA contro i fascisti FOND. M. BENTEGODI NERA. Il battaglione comunista è composto dai compagni: Nenad “Drago Rosso” Petkovic, Claudio “Anima di Ferro” Barbieri, Abel “Pugno Teso” Baldinazzo, mentre alla base a dare consigli strategici c’è Giovanni “il Terribile” Sartori Stratega. I repubblichini, ultimi in classifica, hanno fatto sperare la conquista di una vittoria dei Leoni ma per carenza di munizioni, paura, rabbia e problemi di comunicazione radio, la Leoniana viene liquidata, amaramente, per 5-1.

I magnifici quattro comunisti, sorridono perchè ancora non sanno cosa gli attende…

GIUDIZI UFFICIALI

Nenad “Drago Rosso” > voto 6,5:  punti 1.
Vince con incredibile facilità la prima battaglia contro il giovane Kosarev. Piazza morbidi top che fanno saltare in aria l’avversario. Contro il più vecchio, Dalla Longa, invece non riesce a giocare: sbaglia i servizi in top e piatti, non riesce a bloccare i top dell’avversario e soprattutto disimpara ad aprire i palleggi. Sbaglia anche molti servizi. Quando lo Stratega cerca di dargli preziosi consigli, Nenad, in modalità furia-arresa, non li ascolta e butta via la partita.
#nonmollaremai.

Claudio “Anima di Ferro” > voto 6,5: punti 0.
La prima partita perde contro il più giovane (e il più forte) Simone. Non gioca male, questa volta non sbaglia i servizi ma ancora troppi errori nel palleggio. Bene il rovescio che si è dimostrato efficace in molte occasioni. Inizia ad avere un po’ di tatto anche con il dritto. Purtroppo contro Kosarev perde di brutto, sia perché sembra che l’avversario sembra aver trovato il giusto feeling con il gioco, ma anche perché Claudio fa fatica a stare dietro ai top dell’avversario.
#andiamoancheconildritto

Abel “Pugno Teso” > voto 6,5: punti 0.
Inizia contro Dalla Longa, dimostrando di saper tirare bombe a caso con successo quando non pensa a come eseguire correttamente un colpo di top. Riesce solo una volta a bloccare il top dell’avversario e questo gli costa la vittoria. Contro Simone fa qualche bel gioco, ma è troppo lento di gambe per stare dietro al gioco di top dell’avversario.
#piùgambepiùtutto

Giovanni “Il Terribile” Stratega > voto 10: punti 0.
Importantissimo a tenere alta la concentrazione del plotone.
#pausacaffè&torno

Uomo partita: Enrico Berlinguer.

Foto di gruppo che dimostra la sportività intrinseca dei comunisti (anche nella sconfitta). Solo Claudio è fuggito…

LETTERE DAL FRONTE

NENAD: “Siamo partiti alla grande e dopo ci siamo fermati, gli avversari non sono stati così migliori di noi come si vede dal risultato: dobbiamo essere più continuativi e più aggressivi nel gioco”.
STRATEGA: “Avversari nettamente alla nostra portata, si poteva fare molto meglio!!!”
CLAUDIO: “Mi avete detto che ho fatto una delle mie migliori partite… forse perché vi ho sentito vicino con i vostri consigli. Vi ho ascoltato più del solito… ho perso e mi rammarico, perché decisamente potevo farcela”.
ABEL: “La battaglia è persa, ma la guerra non ancora”.
CONTE: “Un applauso al compagno Capitano cosacco Abel per la lotta all’impero capitalista”.

,



I commenti sono chiusi.